I coloranti alimentari naturali

 

Sapete? Normalmente siamo portati a pensare che i bambini preferiscano i cibi colorati. Le caramelle sono di tutti i colori, le bibite industriali idem... E invece no. Prediligono il bianco e il rosso, e tutti gli altri non li attraggono così tanto. Forse perché non li abituiamo sin da subito. Ma è importantissimo imparare a mangiare tutti i colori, per un’alimentazione sana, completa e stagionale!

No, non vogliamo parlarvi dei coloranti alimentari artificiali da aggiungere agli impasti o ai liquidi. Proprio no. Meglio concentrarci su tutti quegli alimenti che colorano naturalmente il cibo!

I coloranti alimentari naturali: come abituare i bambini a mangiare tutti i colori partendo dagli elementi che la natura ci offre

Come accennato, abituarsi a mangiare tutti i colori è fondamentale per una dieta ricca e completa, poiché solo in questo modo i bambini imparano a mangiare tutto ciò che c’è nel piatto. E mangiando tutto ciò che c’è nel piatto, di conseguenza, si fa davvero incetta di tutte le vitamine e i minerali necessari al nostro organismo. Perché è proprio attraverso i colori che la natura ci propone di farlo!

La prima regola è quindi quella di abituare sin da subito (e cioè dallo svezzamento) a mangiare frutta e verdura di ogni colore e consistenza (intendendo quindi sia frullata che non).

In secondo luogo possiamo sfruttare proprio la natura per colorare i nostri piatti il più possibile, seguendo sempre la stagionalità e i gusti! Esistono infatti sostanze naturali al 100% che possiamo utilizzare come coloranti per rendere più divertenti le nostre creazioni, anche quelle che magari non attirerebbero al primo sguardo i bambini. Eccole!

L’alga spirulina: è una microalga di acqua dolce coltivata per le sue proprietà disintossicanti e depurative. Ricchissima di proteine e amminoacidi essenziali, dona al corpo anche ferro, calcio, potassio, calcio, selenio e le vitamine A, B, C ed E. Tempo fa sconosciuta, oggi l’alga spirulina la si trova in tutte le erboristerie (ma anche in molti supermercati!), ed essendo in polvere basta aggiungerla ai nostri piatti così com’è per ottenere un colore verde-azzurrognolo.

Il tè verde giapponese: il tè Matcha, energizzante e antiossidante, è perfetto per colorare i cibi di verde poiché lo si trova già in polvere e basta aggiungerlo alle preparazioni (soprattutto dolci) per aggiungere gusto e colore, oltre che benessere.

La barbabietola: Ricchissima di acqua, sali minerali, vitamine e antiossidanti che ritardano l’invecchiamento cellulare, la barbabietola, o rapa rossa, è perfetta per ottenere il colore rosa. Provate inizialmente con un estratto o un frullato, oppure spremetela per un succo super rosa!

Il cavolo viola: come dice già il suo nome, questo cavolo ci permette di ottenere il colore viola, e utilizzandolo come colorante ve ne assicurerete comunque le proprietà anticolesterolo, antiossidanti e depurative. Anche qui fatene un succo con un estrattore o un frullatore e aggiungetelo ai vostri piatti.

La curcuma: è la spezia con forse più proprietà in assoluto (antituomorali, antinfiammatorie e antiossidanti), ma è anche lo zafferano del Sol Levante. O meglio: se noi per il giallo utilizziamo lo zafferano, lì utilizzano la curcuma, che ha un colore ancora più vibrante e che essendo una spezia in polvere è ancora più semplice da usare (basta metterne un paio di cucchiaini ovunque si voglia).

Le carote: per ottenere il colore arancione potete frullarle sia da crude (passandole poi con il colino per estrarne il succo colorato) sia da essiccate.

Le arance e i mandarini: Di nuovo per l'arancione, grattuggiatene la scorza ben lavata oppure frullatela in maniera omogenea. Attenzione però al sapore, perché non colorano solo: l’olio essenziale contenuto nella buccia rischia di sovrastare gli altri sapori!

Il cacao: per colorare di marrone è sufficiente utilizzare quello amaro in polvere. Lo stesso discorso vale per il caffè. Entrambi però hanno sapori ben definiti, quindi pensate bene a cosa associarli.

Il carbone vegetale: il nero solitamente lo si prende dall’inchiostro della seppia, ma se scegliere di colorare naturalmente allora questa polvere, acquistabile online, è perfetta.

Il cocco: il suo latte o la sua polvere imbiancano benissimo e conferiscono un delicato sapore che piace quasi a tutti.

Le more e i mirtilli: Cercate di ottenere un colore viola-blu? Frullate o schiacciate questi frutti di bosco passandoli in un colino a maglia fine e otterrete un succo da utilizzare proprio come colorante.

 

Mamma Pret a Porter non è una testata medica e le informazioni fornite hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di un pediatra (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, fisioterapisti, ecc.) abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non devono essere considerate come consiglio medico o legale.

Ti potrebbe interessare anche

Semifreddo veg alle fragole
Hamburger di ceci
Canederli agli spinaci in brodo
Carote al forno
Porridge
Tiramisù veg e senza glutine
La garden-cazzata
La garden-cazzata
Salatini homemade
Sulla violenza
Pink lady cream
Formaggi veg

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter