I giochi di riciclo da proporre per il giardino condominiale

Sì, i bambini possono giocare nel giardino e nel cortile condominiale. Anzi: devono! Ve l’abbiamo spiegato proprio poco fa e oggi è la volta di parlare di cosa dovrebbe esserci in questi giardini condominiali. O meglio: di cosa potrebbe esserci se tutti si mettessero d’impegno e, con poco sforzo e pochissimo denaro, cercassero di rendere questi spazi comuni ancora più belli per i nostri bambini.

Meglio pensarci subito: sappiamo che, quando si propone qualcosa all’amministrazione, i tempi sono lunghetti. Provate quindi a pensare cosa vorreste nel vostro cortile per i vostri bimbi, parlatene con gli altri condomini e puntate sul riciclo: in questo modo il giardino sarà sostenibile, economico e alla portata di tutti.

Ecco i giochi di riciclo da proporre per il giardino condominiale: nel prato o nel cortile, i giocattoli a poco prezzo e basso impatto per rendere divertenti gli spazi comuni in città

  • Non buttate i vecchi pneumatici: le gomme riciclate si trasformano con pochissimo in percorsi a ostacoli adatti a tutti, dai più piccoli ai più grandi.

(foto 1 http://www.creatingreallyawesomefunthings.com/tire-recycling/)

  • Le casette per giardino, così come gli scivoli e le altalene, piacciono davvero a tutti i bambini. Non serve comprarne di costose: la sicurezza prima di tutto, ma potrete trovarne di bellissimi anche nei negozi dell’usato per bambini.
  • Ricordate le balance board? Sono semplicissime assi di legno sorrette da due blocchi che si trasformano in un gioco educativo e motorio per i più piccoli e per una sfida divertente per i più grandi.

(foto 2 http://parentteachplay.com/inlieuofpreschool.com/wp-content/uploads/2012/05/DSC_0007-0014.jpg)

  • Per una balance board ancora più stimolante, basta cercare e tenere da parte dei tronchi irregolari, che dopo una semplice levigatura diventeranno percorsi perfetti da piazzare in giardino.

(foto 3 http://www.pequefelicidad.com/2015/12/las-ideas-mas-inspiradoras-para.html)

  • Terza opzione per la balance board riciclata da vecchi pezzi di legno è lo zigzag: anche questo è molto stimolante, ludico e performante.

(foto 4 https://matkawariatka.pl/niedrogie-ekologiczne-i-mega-rozwijajace-ogrodowe-place-zabaw/)

- Gli essere umani dovrebbero imparare a stare molto più tempo a piedi nudi: con i materiali che trovate in natura - sassi, foglie, tronchi, sughero, paglia… - potete realizzare un piccolo percorso sensoriale sul quale i bambini cammineranno e si sentiranno a contatto con la natura anche in città.

(foto 5 https://matkawariatka.pl/wp-content/uploads/2015/04/barefoot-parks-sensation-paths-natural-playground-playscape1.png)

  • Chiedete agli altri genitori di non buttare i tappi delle bottiglie per qualche tempo: potrete creare insieme una tenda in giardino divertentissima, sensoriale e anche bella.

(foto 6 https://it.pinterest.com/pin/529243393689066973/)

  • Anche le lattine di metallo torneranno utili: costruite un gioco per allenare la mira. Siamo certi che tutti i bambini ci vorranno giocare.

(foto 7 http://simpleasthatblog.com/2014/04/25-recycled-tin-can-crafts-and-projects.html)

  • E infine il materiale di riciclo più in voga negli ultimi anni: il pallet. Potrete costruirci casette o vasche per la sabbia. In ogni caso, una soluzione cheap dalla grande resa.

(foto 8 http://www.letthechildrenplay.net/2013/10/20-playful-ideas-for-using-pallets-at.html)

Ti potrebbe interessare anche

Senza paura, crescere in una società avversa al rischio: il libro di Tim Gill
I bambini possono giocare nel giardino condominiale?
Il Parco Cinque Sensi, paradiso della sensorialità
Gli 8 strumenti per studiare la natura divertendosi

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna