Pasta di sale per mamme incasinate

Di ricette per questa pasta modellabile ce ne sono tantissime. Noi ve ne propoiniamo 2. Infatti un problema che spesso riscontriamo noi mamme  è quello di cercare una ricetta sul web o qualche spunto di gioco e immancabilmente manca un ingrediente... e allora si lascia perdere, affrante: “domani mi devo ricordare di comprare quell’ingrediente che si chiama sbadadapumpete, si me lo ricorderò”. E poi, essendo noi mamme multitasking, multilivello, multicasino o ci dimentichiamo quell’ingrediente al supermercato, o ci dimentichiamo di andare in quel negozio speciale dove lo vendono, o ci dimentichiamo direttamente di voler fare quel gioco, se non poi ricordarcene 6 mesi dopo, in una giornata piovosa mentre cerchiamo disperate nel web qualcosa da fare. Essendo io, prima che blogger, mamma e assidua fruitrice di blog che propongono attività per bambini, vi propongo la ricetta base che faccio con i miei figli da quando hanno un anno e mezzo.

Ingredienti

-          4 tazze di farina

-          2 tazze di acqua

-          2 tazze di sale fino meglio se polverizzato (basta metterlo in un robot da cucina e frullarlo a massima velocità per 15 secondi)

-          eventuale colorante alimentare

Mescolare insieme tutti i componenti (se usiamo coloranti alimentari mettere prima questi nell’acqua e poi successivamente versare il composto negli altri ingredienti). Finito. Teniamo a portata di mano della farina nel caso la pasta si incolli qua e là. Possiamo dare al nostro bimbo mattarelli, formine e oggetti che possano creare dei pattern rotolandoli. Una variante di procedimento che io amo molto perchè mi consente di occuparli per più tempo e fargli sperimentare più cose è quella di dar loro un contenitore con la farina, travasarla in un secondo contenitore (il primo contenitore lo pulite anche solo con un panno di stoffa) e poi far versare loro i bicchieri d’acqua e il sale: noto che la soddisfazione che provano nel creare loro stessi la pasta di sale è tanta.

Per quanto concerne il colore potete colorarla prima aggiungendo coloranti come il succo di barbabietola per il rosa, il succo di spinacino per il verde oppure coloranti alimentari o tempere. Altrimenti è possibili decorare gli oggetti dopo la cottura (per bimbi dai 2 anni in poi).

Una modalità di decorazione molto interessante è quella di inserire all’inerno della pasta semi di zucca, semi di papavero, semi di lino, bottoni, perle e altri materiali di ricilclo.

Volendo è possibile cuocere i loro lavoretti in forno a circa 100° all’incirca per 2 ore oppure metterli sopra i termosifoni ad asciugare. Nel caso in cui optiate per il forno attenzione a non inserire nella pasta di sale oggetti non adatti alla cottura in forno!

 

Giulia Mandrino

immagine tratta da quibrianza.it

Ti potrebbe interessare anche

Come realizzare una mano di Fatima in ceramica
Gli origami per bambini, perché sono importanti e qualche idea
10 meravigliosi spazi sensoriali in stile Reggio Children da cui prendere ispirazione
L'arte con i buchi per stimolare la creatività e l'immaginazione
Come giocare e imparare con i semi e i legumi
10 idee di water station per bambini
Il serpente di stoffa e bottoni per sviluppare la manualità
9 libri tattili da creare in casa
Come aiutare i bambini a preparasi per la scrittura
10 giochi da fare con i bambini per festeggiare Capodanno
5 giochi ispirati al metodo Munari
10 regali di Natale con la pasta di sale da fare con i bambini

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg