L'arte con i buchi per stimolare la creatività e l'immaginazione

L'arte, in generale, è una delle attività più stimolanti ed educative che i bambini possano svolgere. Grazie ad essa i piccoli possono esplorare il mondo con i loro sensi, possono prendere confidenza con le mani e allenare la coordinazione occhio mano e soprattutto ricevono continuamente stimoli ad esercitare l'immaginazione, la logica, il pensiero e la creatività, risorse fondamentali per la crescita mentale.

Certe attività, tuttavia, sono molto più stimolanti di altre. Ecco perché non ci piacciono i libri da colorare, limitanti e frustranti, e preferiamo sempre, piuttosto di sterili e monotoni esercizi di bravura, la sperimentazione continua.

Uno dei lavori creativamente ed educativamente più interessanti è di certo l'arte con i buchi. Sì, i buchi! Bastano dei fogli bucati per stimolare i bambini a pensare un pochino di più fuori dagli schemi, inventando creazioni che integrino il buco nel lavoro, rendendo questo buco (che non è solo quindi un impedimento) soggetto secondario o protagonista del disegno.

Vi presentiamo l'arte con i buchi per stimolare la creatività e l'immaginazione: l'”intoppo” che si rivela strategia per inventare nuovi soggetti, nuove storie e nuova arte

Potete semplicemente dare ai bimbi un foglio di carta bello grande, dal quale avete ritagliato al centro un bel cerchio. Ecco il buco, ed ecco che i bambini, con tutti i materiali che hanno a disposizione (pastelli, pennelli, brillantini,...), inizieranno a disegnarci attorno dando forma al soggetto che hanno in mente. Può essere il sole, un fiore, un buco nero nello spazio, oppure qualcosa di ancor più complicato a cui non non abbiamo pensato. Pian piano capiranno da sé a cosa li porta quel buco, e osservarli sarà davvero interessante.

Vedete voi se ritagliare uno o più buchi: gradualmente potete rendere la sfida sempre più stimolante.

(foto 1 http://artfulparent.com/2010/07/painting-around-the-hole.html)

La forma, poi, può essere variata; mandate il cerchio in pensione e insieme ai bambini pensate a forme sempre più strambe. Il disegno che fiorirà attorno sarà ispirato da ciò che la forma ricorda, che, essendo un pochino più elaborata rispetto al cerchio, darà spazio a interpretazioni sempre più dettagliate.

(foto 2 http://artfulparent.com/2010/07/hole-inspiration.html)

Non solo: la parte ritagliata potrà diventare un altro esercizio ancora, magari colorandola e incollandola in altri lavori, utilizzando la colla o il tanto amato nastro adesivo.

(foto 3 http://artfulparent.com/2010/07/hole-inspiration.html)

Oltre al nastro adesivo, uno dei materiali più amati dai bambini (davvero versatile) sono gli adesivi, di tutti i tipi e di tutte le forme. Per stimolarli bastano però quelli salvabuchi, tondi, bianchi e bucati. Sono piccoli, quindi permettono di sistemarli in milioni di maniere per creare disegni creativi. In questo caso, su un foglio scuro o comunque colorato (i salvabuchi devono spiccare!), ritagliate il solito buco, dalla forma casuale, e lasciate vagare la fantasia dei bambini.

(foto 4 http://artfulparent.com/2012/03/hole-challenge-art-with-stickers-an-easy-kids-art-project.html)

Cosa gli ricorda questo buco? Con i piccoli adesivi possono quindi completare la figura, appiccicandoglieli attorno.

(foto 5 http://artfulparent.com/2012/03/hole-challenge-art-with-stickers-an-easy-kids-art-project.html)

Successivamente potete provare a non ritagliare il buco, ma semplicemente a tracciarlo, come fosse un portale: cosa ci vedono dentro i bambini?

(foto 6 https://it.pinterest.com/pin/393502086165465438/)

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

10 giocattoli a costo 0 per i bambini
Matisse attraverso la creatività: i collage per bambini
A Milano “G! come Giocare” tre giorni di divertimento per tutta la famiglia
Giocare con le casette di cartone: dove comprarle e come costruirle

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna