Dalla culla al lettino, qual è il momento giusto

Durante i primi mesi di vita, il bambino spesso dorme o nel lettone oppure in una culla piazzata nella camera dei genitori (una posizione comoda, dal momento che in questo modo ci si può muovere più comodamente e più in fretta nel momento in cui i bambini si svegliano). Meno frequentemente, la culla sta già in cameretta, anche se sarebbe consigliabile tenerla vicino ai genitori (la culla in camera è uno dei modi per prevenire la SIDS). Ma quando arriva, quindi, il momento di passare dalla culla al lettino?

Dalla culla al lettino, qual è il momento giusto: a quanti mesi è meglio passare dalla culla al lettino

La culla, che sia in vimini, che sia quella del trio, che sia una culla per il co-sleeping o che sia una semplice scatola di cartone, è molto comoda per i genitori - perché permette di tenere i bambini vicini, in camera, e perché è mobile, e quindi movibile durante il giorno quando il bambino sonnecchia e noi stiamo facendo altro - e per i bambini, che in un ambiente stretto si sentono molto a loro agio.

Ad un certo punto, tuttavia, i bimbi raggiungeranno un’età e una dimensione che non permetterà più di dormire nella culla, e a quel punto sarà già il momento del lettino, che potremo scegliere di mettere già in cameretta oppure di tenere in camera matrimoniale ancora per un po’.

Solitamente, le culle sono pensate e disegnate per bambini fino agli 8 chilogrammi, ma oltre al peso un altro fattore che ci indica che è giunto il momento di andare nel lettino è la capacità del bambino di stare seduto da solo, oltre che di rotolarsi (e di essere più “attivo” in generale). Anche l’altezza, tuttavia, può essere un indicatore, e in questo caso vedremo semplicemente con i nostri occhi che il bambino starà un po’ stretto, con i piedini troppo vicini al bordo della culla.

Per quanto riguarda i mesi, la cosa più sicura da fare sarebbe, indicativamente, quella di cominciare ad usare il lettino intorno ai due mesi di vita, piazzandolo tranquillamente nella camera dei genitori, se pensiamo sia troppo presto per le notti in cameretta da soli.

Per rendere il lettino sicuro, ecco qualche consiglio: meglio evitare i peluche, soprattutto nei primi mesi, durante i quali i bambini si cominciano a muovere e rotolare, perché, per quanto confortevoli, possono risultare pericolosi per il rischio di soffocamento.

Utilizziamo, poi, dei cuscini appositi per i neonati, antisoffocamento, oppure non usiamo direttamente nessun cuscino.

Evitiamo, infine, di utilizzare più materassi: se i materassi per bambini sono così sottili c’è un motivo, e provare ad “alzarli” sovrapponendone diversi può essere davvero pericoloso.

Ti potrebbe interessare anche

Sogni d’oro. C’è il riduttore per lettino
La transizione dal lettino con le sbarre al lettino in cameretta
Dove acquistare i lettini montessoriani
Il lettino Montessori per bambini di un anno
Culla co-sleeping, quale scegliere?
I più bei lettini Montessori del mondo
Quali sono le caratteristiche del lettino Montessori
Ikea Hack per la cameretta, o come trasformare i mobili Ikea per bambini in qualcosa di magico
I sacchi nanna: comodi, utili e sicuri
7 aziende di lettini montessoriani assolutamente ecologici
Il lettino Montessori bio, ecologico ed italiano
Come creare una cameretta Montessori
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg