Ecco gli alimenti per supportare lo sviluppo neurologico del tuo bambino

Che l'alimentazione sia la prima medicina preventiva è un dato di fatto. Ma mangiare sano non è utile solo per contrastare le malattie: certi alimenti naturali sono importantissimi perché supportano lo sviluppo fisico armonico, perché rafforzano l'organismo e perché fanno sì che il corpo si sviluppi appieno e in salute. Soprattutto nel caso dei bambini, che fino all'adolescenza sono in fase di sviluppo e che possono quindi supportare la crescita partendo dalle scelte alimentari.

In particolare, il cervello dei bambini ha bisogno di supporto costante per svilupparsi in maniera corretta, non solo attraverso le attività quotidiane (sia intellettive che fisiche!) ma anche con l'aiuto di cibi che assume. Negli anni dell'infanzia, infatti, il cervello dei bambini necessita di rafforzarsi, e per farlo ha bisogno di alcuni nutrienti fondamentali quali lo zinco, le proteine, il ferro, l'acido folico, alcune vitamine e gli acidi grassi omega3.

Ecco quindi una selezione dei migliori alimenti per supportare il cervello dei bambini durante gli anni dello sviluppo, per una crescita neurologica armoniosa e sana.

L'avocado

Alimento vegetale ricchissimo di grassi buoni, l'avocado contiene molte vitamine e sali minerali e aiuta la formazione delle cellule cerebrali. Dallo svezzamento puoi introdurlo sfruttandone anche la consistenza cremosa.

Lo yogurt

Greco o naturale, lo yogurt non contiene solo i probiotici salutari per l'intestino, ma anche calcio, proteine e grassi che aiutano lo sviluppo del cervello.

I cereali

Durante lo svezzamento piano piano si introducono i cereali: l'avena, il riso, il semolino... Sono importantissimi: ricchi di fibre e di proteine, sono la base dell'alimentazione sana e hanno un effetto positivo sullo sviluppo cognitivo del bambino.

Le bacche

Ciliegie, mirtilli, bacche di Goji... Le bacche, una volta introdotte con lo svezzamento (in base alle raccomandazioni del proprio pediatra) sono fondamentali per i bambini perché forniscono antiossidanti preziosissimi per la salute del cervello e la vitamina C necessaria per mantenere in salute i tessuti (anche quelli del sistema neurologico e neuromuscolare).

Gli ortaggi verdi a foglia

Parliamo quindi di spinaci, cavolo nero, cime di rapa, cicorie, erbette... Tutto ciò che insomma, solitamente, ai bambini non piace. Eppure tutte queste verdure sono importantissime per lo sviluppo cognitivo! Meglio trovare ricette e piatti che "nascondano" le foglie (se i bambini non le amano): succhi, polpette, risotti...

Il salmone

Essendo un pesce grasso, è ricco di acidi omega3, essenziali per la salute del cervello. Almeno una volta a settimana, quindi, è bene proporlo in tavola (meglio se proveniente da una pesca non intensiva). Una ricetta, ad esempio, è il salmone super facile al microonde (pronto in sei minuti!).

Le patate dolci

Ai bambini piacciono molto ed è un'ottima notizia, perché le patate dolci (da fare al forno o a chips) sono ricchissime di vitamina A e di antiossidanti che proteggono i tessuti.

Le uova

Sempre meglio non esagerare, perché contengono colesterolo, ma le uova sono ricche anche di colina, una vitamina (la vitamina J) grasso-solubile, di selenio e di vitamina B12, tutte essenziali per lo sviluppo degli organi e quindi del cervello.

Ti potrebbe interessare anche

Popcorn in padella, tutti i benefici
La dieta dei gruppi sanguigni per mamme ribelli
Come mangiare bene in smartworking
Il miglio, il cereale dalle mille proprietà
Grigliata vegetariana, l’alternativa al classico barbecue
Il post-isolamento dei bambini, tra alimentazione e movimento
Posate, piatti e accessori che facilitano la vita dei genitori
4 motivi per inserire il cocco nella vostra dieta
I programmi di cucina salutare spingono i bambini a mangiare meglio
Perché non dobbiamo dare acqua ai bambini sotto i sei mesi
La torta per lo svezzamento
5 pappe con i legumi
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg