Come far mangiare le verdure ai bambini: 4 trucchi da provare

Per molte mamme è una vera e propria impresa: riuscire a far mangiare la verdura ai propri bimbi sembra davvero impossibile e si può arrivare a perdere davvero ogni speranza. I più piccoli infatti non amano troppo i vegetali ed è difficile che li apprezzino al primo colpo, senza fare capricci o rifiutarsi di mangiarli. Eppure, con qualche semplice trucchetto possiamo riuscire in quella che sembra un’impresa impossibile e convincere anche i bambini più restii a gustare le verdure. Vediamo come fare. 

#1 Mescolare le verdure ad altri ingredienti

Il primo trucco è quello di utilizzare le verdure come ingrediente di un piatto ed evitare di proporle come semplice contorno. Si possono preparare dunque dei tortini, dei muffin salati, delle frittate e via dicendo, in modo che il bimbo non sia completamente consapevole di quello che sta mangiando. Spesso e volentieri, camuffare i vegetali è l’unico modo per proporli anche ai bambini più difficili, non solo perché non si vedono e hanno una forma differente ma anche perché sono mescolati ad altri ingredienti e dunque il loro sapore non è troppo evidente. Online è possibile trovare diverse ricette bio per bambini che prevedono l’utilizzo delle verdure, sono sane e al tempo stesso gustose dunque basta sperimentare!

#2 Scegliere verdure dal colore invitante

Per i bambini, anche il colore ha la sua grande importanza e di certo proporre loro delle verdure marroncine non è una grande idea, specialmente se già di loro non amano i vegetali. Bisogna ricordare che anche il verde non è un colore particolarmente amato dai più piccoli quando sono a tavola, dunque conviene preferire le verdure arancioni, rosse, gialle: quelle insomma più invitanti. Con le altre, che sono comunque importanti e non si possono escludere a priori solo per via del loro colore poco appetibile, si può sempre realizzare una ricetta più elaborata come abbiamo visto sopra. 

#3 Coinvolgere i bambini nella loro preparazione

Un trucco che funziona quasi sempre è quello di coinvolgere i bambini nella preparazione dei piatti, compresi quelli a base di verdure. Se infatti una pietanza è stata preparata direttamente da loro, ci hanno messo impegno e possono vedere il frutto del loro lavoro, difficilmente resisteranno alla tentazione di assaggiarla. Ricordiamoci del resto che spesso e volentieri i bambini non mangiano le verdure solo per partito preso e non perché non gradiscono il loro sapore. 

#4 Rendere le verdure più gustose

Infine, una regola che vale tanto per gli adulti quanto per i bambini. Non possiamo sperare di far apprezzare i vegetali ai più piccoli se glieli proponiamo nella loro versione peggiore: è importante cercare di renderli il più gustosi possibili, pur sempre evitando metodi di cottura poco sani. Se mettiamo in tavola delle carote bollite ad esempio, è piuttosto normale che i bambini non le apprezzino e storcano il naso, facendo i capricci per non mangiarle. Se però proviamo a proporle in modo differente, sotto forma di vellutata oppure saltate in padella, saranno sicuramente più gustose ed appetibili. 

Ti potrebbe interessare anche

Flexitariana, la dieta quasi vegetariana per chi non vuole rinunciare alla carne
Egg fried rice, la ricetta del riso saltato con verdure e uovo
Contro i disturbi dell'attenzione meglio scegliere la dieta mediterranea
Korean pancake: la ricetta dei pajeon coreani a base di verdure
Alimentazione: alcuni trucchi per far mangiare le verdure ai propri bambini
Bollire: i vantaggi, i benefici e i contro in cucina
Stimolare l'abbronzatura attraverso il cibo: ecco come mangiare
7 consigli per stimolare l'appetito dei bambini che non mangiano
Ecco gli alimenti per supportare lo sviluppo neurologico del tuo bambino
Popcorn in padella, tutti i benefici
La dieta dei gruppi sanguigni per mamme ribelli
Come mangiare bene in smartworking

Sara

sara.png

Cecilia

Untitled_design-3.jpg