3 integratori utili per i bambini da tenere sempre in casa

Come mamma e come naturopata cerco sempre di avere in casa tre integratori utili per i miei figli in caso di necessità. Prima di tutto definiamo cosa si intende per integratore: con il termine integratore si intende una sostanza o un'insieme di sostanze che si "integrano" alla nostra alimentazione. E' quindi fondamentale comprendere che l'integratore deve essere preso solo in caso di necessità e consultando il nostro medico, il nostro naturopata o un farmacista competente ed esperto. Purtroppo la moda degli integratori è esplosa ma sempre più studi evidenziano il possibile peggioramento di patologie con l'utilizzo di integratori non idonei. In questo articolo vi indico quali sono i prodotti che utilizzo con i miei figli in stati di carenze specifiche o presunte che evidenzio: prendetene atto poi il mio consiglio è quello di consultare il vostro specialista di riferimento. 

Ecco 3 integratori naturali per bambini da tenere sempre in casa: il magnesio, il potassio e la rosa canina come efficaci alleati della salute dei più piccoli

 

1. Magnesio: è il quarto minerale presente nel nostro corpo. Trasmette gli impulsi nervosi e in generale stimola la funzione nervosa, il lavoro dell'apparato muscolare ed è fondamentale per il benessere del cuore. E' un minerale altresì importante nella creazione delle ossa e dei denti, sopratutto in fase di crescita. I sintomi di carenza sono molteplici: dalla debolezza, alla difficoltà di rilassamento e addormentamento, sonno agitato e incubi frequenti, nervosismo irritabilità, fragilità ossea, carie dentali, debolezza di unghie e capelli. Purtroppo l'80% degli adulti soffre di carenze di magnesio; per quanto concerne i bambini non sono ancora stati effettuati studi che evidenzino la frequenza delle carenze ma sospetto che siano altrettanto numerose. Il magnesio è infatti assorbito nell'ileo/colon e quindi in caso di diarrea o disbiosi il suo assorbimento viene impedito fino al 90%. Non solo, la nostra alimentazione moderna è davvero scarsa di alimenti che contengono magnesio come mandorle, anacardi, pistacchi e noci, così come vegetali a foglia verde come spinaci e spinacini, carciofi, biete, cereali integrali e legumi. Il magnesio viene eliminato parzialmente dalla cottura degli alimenti e il suo assorbimento viene rallentato dall'assunzione di latte e vitamina D sintetica (fonte: Luca Pennisi, Nutrizione in Naturopatia, Tecniche Nuove). Ma ancora più importante da sapere è che l'agricoltura intensiva ha impoverito i terreni che producono vegetali con una quantità davvero scarsa di magnesio.

A livello alimentare io vi consiglio di incrementare l'assunzione di magnesio con estratti che includono all'interno cavolo riccio e sopratutto spinacini freschi. Io una volta o due a settimana acquisto gli spinacini bio Filogea da Naturasì e li inserisco negli estratti dei mie figli.

Come integratore una volta si trovava in commercio il magnesio orotato, l'unico a mio parere davvero efficace per via orale: non si capisce il perchè stato ritirato dal commercio ed è introvabile. Ho quindi provato tutta l'altra gamma di magnesio (supremo, pidolato etc...) ho provato con successo il magnesio in spray: si trova principalmente online ma anche alcune farmacie ve lo procureranno. la pelle infatti è in grado di assorbire magnesio fino a 10 volte più dell'intestino, senza l'effetto collaterale lassativo che a volte si presenta per via orale. Basta nebulizzarlo direttamente sulla cute e verrà assorbito e portato in circolo nell'organismo. 

Io utilizzo il magnesio quando vedo i miei figli particolamente stanchi come a fine scuola e nei cambi di stagione, in caso di influenza intestinale, quando il loro sonno è disturbato e nei periodi di forte caldo. Fondamentale l'utilizzo del magnesio in spray in caso di tic nervosi e Sindrome di Tourette.

 

2. Potassio: se il calcio viene considerato il minerale più importante per i tessuti duri, il potassio lo è per quelli molli. E' infatti fondamentale nell'omeostasi della cellula all'interno della pompa sodio-potassio che regola l'equilibrio idrico dei tessuti, con effetti sull'intero organismo (apparato cardio-circolatorio, regolazione dell'eccitabilità cellulare delle cellule nervose e muscolari). Regola poi l'equilibrio acido-base, la pressione arteriosa e la sintesi degli zuccheri così come quella proteica. Il potassio viene eliminato nelle urine e nel sudore, per questo in periodi di grande caldo è utile una integrazione. A livello di nutrizione lo troviamo in frutta oleaginosa, frutta fresca, legumi e cereali integrali, mentre i suoi inibitori sono il vomito, la diarrea, la sudorazione eccessiva, lo stress, l'attività fisica intensa, l'eccesso di sodio e di zuccheri raffinati. In estate propongo spesso ai miei figli il gelato di banana (trovate la ricetta qui) e le smoothie bowls a base di banana e albicocche (qui la ricetta)

Un ottimo integratore di potassio (e non solo) adatto ai bambini è il Preraid della Milte: è un prodotto che tengo sempre in casa in quanto è davvero efficace nei giorni di grande caldo e in caso di influenza instestinale, vomito e diarrea. 

Qui la ricetta delle mie bevande energetiche naturali utili in caso di influenze intestinali ma anche come integratori di minerali nel periodo estivo. 

 

3. Rosa Canina: è un rimedio purtroppo ancora poco conosciuto ma davvero efficacissimo. La Rosa Canina è ricchissima di vitamina C: questa vitamina deve essere assunta attraverso i cibi (non siamo infatti in grado di sintetizzarla autonomamente) ed è fondamentale in numerosissimi processi del nostro corpo tra cui la sintesi del tessuto connettivo, nel sistema immunitario, nella stabilizzazione dei radicali liberi, nella gestione del colesterolo e nella regolazione di diversi processi del sistema endocrino. Trovate qui l'elenco dei vegetali che contengono vitamina C. 

Utilizzo la Rosa Canina sottoforma di gemmoderivato durante le influenze o malattie esentematiche, periodi particolarmente stressanti e in caso di epistassi: molti bambini soffrono di epistassi frequenti ma in pochi casi purtroppo viene somministrata loro questo gemmoderivato che nella maggior parte dei casi elimina il disturbo. 

"La somministrazione di antibioticoterapia, anche quando pienamente giustificata dal punto di vista terapeutico, determina un calo delle beta e gamma globuline, cioè di quelle globuline responsabili di una adeguata reazione immunitaria da parte dell'organismo: tale cao può durare svariate settimane dopo la fine del trattamento. Ciò spiega il susseguirsi di forme influenzali, faringiti ecc., che si presentano in forma recidivante per tutto l'inverno. L'uso delle gemme di Rosa Canina può aiutare in questi casi ad aumentare le difese dell'organismo" (fonte: Erica Campanini, Dizionario di fitoterapia e piante medicinali, Tecniche Nuove). Si utilizzano quindi 20-30 gocce di gemmoderivato una volta al giorno circa 15 minuti prima dei pasti per almeno 20 giorni.

Troviamo anche la Rosa Canina in polvere in numerosi negozi: quella che apprezzo maggiormente per qualità è Dragon Superfoods che trovo online (http://dragonsuperfoods.com/) ma ho trovato di recente anche la Rosa Canina in polvere nei negozi Tiger. Aggiungo la polvere di Rosa Canina all'interno degli estratti per incrementare l'apporto di vitamina C. Un altro metodo per deliziare i nostri bimbi con una bevanda ricca di vitamina C è quella del Karkadè (qui le indicazioni)

Le indicazioni trovate in questo articolo non sostituiscono il parere del vostro medico che deve essere sempre consultato. 

Giulia Mandrino

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche

Il cioccolato, fa bene o fa male?
La vitamina C, le sue proprietà e gli integratori per bambini
L'acerola, il frutto della vitamina C
I segnali di una carenza di magnesio del nostro corpo

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna