Come evitare di appannare gli occhiali con la mascherina

L’appannamento degli occhiali sembra una questione frivola, ma non lo è. Già, perché per chi porta gli occhiali e la mascherina, questo tema è scottante: provate voi a portarli tutto il giorno, cercando di non appannare gli occhiali e tentando allo stesso tempo di respirare adeguatamente e di non abbassare la mascherina!

Ma qualche trucco per non appannare gli occhiali con la mascherina c’è, e non è così complicato come possiamo pensare! Insomma: non servono trattamenti di gran lusso per evitare la condensa sugli occhiali in questi mesi nei quali la mascherina può salvare la vita di moltissime persone.

Come evitare di appannare gli occhiali con la mascherina: i metodi per evitare l’appannamento degli occhiali quando si indossa la mascherina anti-covid

La mascherina è uno strumento davvero necessario e fondamentale in questi mesi di pandemia mondiale da Covid-19. “Non è uno scudo che, al di là dei comportamenti individuali, garantisce l’«immunità» dal virus. Ma alla luce delle caratteristiche di Sars-CoV-2, tanto maggiore è l’uso che si fa delle mascherine quanto minore sarebbe la probabilità di ammalarsi di Covid-19": questo è ciò che fanno sapere dalla Fondazione Veronesi, che sottolinea anche come “proteggersi con la mascherina è una delle strategie più efficaci per ridurre il rischio di entrare a contatto con il coronavirus. Da qui le disposizioni fornite dal Governo italiano, che ha reso obbligatorio indossarle in ogni contesto in cui non si è certi di mantenere la distanza dalle altre persone”.

Tra i problemi, tuttavia, c’è l’appannamento degli occhiali (per chi li porta!). Già, perché la mascherina crea una sorta di camera di umidità che risale proprio verso il naso, sfociando poi nei canali accanto alle narici e finendo proprio lì, sulle lenti, che cominciano, appunto, ad appannarsi.

E non c’è posizione che tenga (se vogliamo tenere la mascherina correttamente): le lenti si appannano, punto. Ed è un fastidio davvero grande, se dobbiamo tenere la mascherina per molte ore al giorno.

E non siamo solo noi a soffrirne: anche i nostri bambini occhialuti hanno lo stesso problema. E la questione si amplia se pensiamo che ora andiamo verso l’estate e che anche gli occhiali da sole saranno sempre sul nostro naso.

pexels-photo-3962337.jpeg

Come non fare appannare gli occhiali con la mascherina, insomma? Le soluzioni sono due.

Per la prima, avremo bisogno di un po’ di carta igienica o di un fazzoletto di carta. In questo caso, è necessario avere una mascherina con tasca per il filtro, di quelle lavabili e riutilizzabili. Basterà piegare la carta igienica in un rettangolo abbastanza spesso (meglio avere almeno 6-8 veli) e inserirlo poi nella tasca del filtro, facendo attenzione a spingerlo bene verso il il naso. Non sotto, me proprio sul “cavallo”. In questo modo la carta assorbirà le goccioline di umidità prima che queste fuoriescano dalla mascherina depositandosi sugli occhiali!

Il secondo metodo è invece adatto a tutte le mascherine, quindi anche a quelle chirurgiche. Basterà, prima di indossare la mascherina, lavare le lenti degli occhiali con acqua e sapone. Lasciamo quindi asciugare le lenti all’aria, oppure tamponiamole con delicatezza con un panno o una salvietta. Questo creerà una sorta di patina protettiva che proteggerà gli occhiali dall’appannamento delle lenti per qualche ora!

Ti potrebbe interessare anche

Il post-isolamento dei bambini, tra alimentazione e movimento
Buona (strana) fine della scuola, cari bambini
“Fame di pelle”, il distanziamento sociale ci fa mancare il contatto fisico
Coppia, come sopravvivere in armonia all’isolamento
“In casa con Munari”, i laboratori Munari per tutti al tempo del covid
Nascere ai tempi del covid, il video della SIN per i genitori
Fase 2, in Veneto le Fattorie Didattiche pronte ad accogliere i bambini
Mascherine antivirus riutilizzabili e mascherine chirurgiche: chi dovrebbe usarla, come usarla e come sterilizzarla?
I bambini imparano SEMPRE, sia a casa che a scuola
Mascherina fai da te, con ciò che hai in casa e senza cuciture
“Harry Potter at home”, JK Rowling presenta i contenuti per i bambini a casa
Stay at home with Kids&Us, le attività gratuite per imparare l’inglese giocando
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg