Perché la notizia degli assorbenti gratuiti in Scozia è una buona notizia per tutti

La notizia di ieri ha già fatto il giro del mondo: la Scozia è diventato il primo Paese a rendere gratuiti i prodotti per il ciclo mestruale. Tamponi e assorbenti, dunque, saranno gratis per tutte le persone che ne avranno bisogno. Una notizia, questa, che non è positiva solo per la Scozia, ma per tutto il mondo.

Perché la notizia degli assorbenti gratuiti in Scozia è una buona notizia per tutti: se in Italia l’IVA è ancora al 22%, nel resto d’Europa qualcosa si sta muovendo

Le rivoluzioni da qualche parte devono pur partire. E se in Italia ci sono deputati e senatori che ancora ridacchiano quando sentono che qualcuno vuole eliminare la “tampon tax”, nel resto del mondo qualcosa si muove. In particolare in Scozia, dove dai giorni scorsi i prodotti igienici per il ciclo mestruale saranno gratuiti. GRATUITI, esatto.

Il Parlamento ha infatti votato all’unanimità la legge sui prodotti mestruali, mettendoli a disposizione in tutti i luoghi pubblici come ad esempio le scuole e le università, in modo da contrastare la “period poverty”, la povertà mestruale che rende difficilissimo a moltissime persone l’accesso agli strumenti sanitari.

Ogni persona con mestruazioni sa quanto siano costosi assorbenti, tamponi e salvaslip. Sa quanti ne servano ogni mese. E se molte di queste persone sono passate alla coppetta mestruale (un’ottima soluzione salva tasche e salva ambiente) purtroppo non è un prodotto adatto a tutti.

coppettamestruale.jpg

Ecco perché è giusto e doveroso rivedere le leggi attorno a questi prodotti, in tutti i paesi. In Italia l’IVA sugli assorbenti è ancora del 22%. Come i beni di lusso. Nel resto d’Europa non è così. Certo, la Scozia è l’unico Paese ad avere resto questi prodotti gratuiti, ma quantomeno negli altri stati la tassa su assorbenti, tamponi, coppette e compagnia bella è solo al 5%, essendo bene necessario e primario.

Un’ottima notizia, dunque, per tutte le persone con un ciclo mestruale, quella della legge scozzese, che anche se pare non toccare l’Italia, in realtà si spera avrà un forte impatto. Perché?

Perché assorbenti e tamponi non sono economici, ma oggi come oggi sono beni di lusso per troppe persone. TASSATI, come beni di lusso.

Perché non tutte le persone sono a proprio agio o possono usare una coppetta mestruale.

Perché con questa legge si cominciano a demolire muri e tabù relativi al ciclo mestruale.

prodottimestruali.jpg

Ti potrebbe interessare anche

I benefici della coppetta mestruale
“È tutto un ciclo”, una graphic novel per ragazzi per parlare di mestruazioni
La prima mestruazione delle nostre figlie, come affrontare l’argomento
Come cambia il ciclo mestruale dopo il parto
Le voglie prima del ciclo mestruale
Rimedi naturali contro i dolori mestruali
Estrogeni e progesterone, gli ormoni del benessere
5 modi per rendere più piacevole il ciclo mestruale
Sì, le mestruazioni sono ancora un tabù, ed è assurdo
Gli ormoni femminili, il ciclo mestruale e i suoi segreti
Sesso durante le mestruazioni, perché no?
Lo yoga che aiuta a diminuire i dolori mestruali
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg