Come superare le scuse per non fare sport: 6 idee

Tutti ogni tanto ci proviamo, chi più chi meno. Ma quando il “più” supera il “meno” allora la situazione diventa davvero spiacevole. Parliamo delle scuse per rimandare l’attività fisica: se queste prendono il sopravvento, allora le conseguenze (negative) sono moltissime. Non staremo qui ad elencare i motivi per i quali è quanto mai benefico fare sport (almeno due o tre volte a settimana): quelli sono chiari e li sanno ormai tutti. No, oggi parleremo delle scuse più comuni che ci portano a rimandare sempre rendendoci dei pigroni allergici allo sport.

Non preoccupatevi, tutti più o meno, come dicevamo, usiamo queste scuse. Il problema è queste scuse non sono scuse, non sono credibili, perché stiamo mentendo agli altri ma sopratutto a noi stessi.

Come superare le scuse per non fare sport: 6 idee per essere sinceri con noi stessi e abbracciare una vita attiva

Lo sport è troppo costoso

È vero, certi abbonamenti in palestra o in piscina o certi corsi specifici costano abbastanza, e spesso è dura inserire questo budget nel bilancio mensile. Ma guardiamoci in faccia: sapete quanti sport assolutamente gratuiti e altrettanto benefici esistono? La camminata, la corsa, la bicicletta, lo yoga a casa…

La sera arrivo troppo stanco dal lavoro

E allora vacci la mattina, a camminare, a correre, a nuotare. O, al contrario, se la mattina fatichi ad alzarti, prenditi un’oretta dopo il lavoro, oppure in pausa pranzo. Nessuno impone un orario: devi semplicemente trovare il tuo, quello nel quale ti senti più energico.

Non mi piace allenarmi

È solo perché non hai ancora trovato lo sport adatto a te. E non parliamo di quello in cui sei bravo: magari sei un campione di nuoto ma le vasche ti sembrano noiose e tutte uguali e alla fine ti secca moltissimo andare in piscina. Il bello è che non esistono solo i canonici sport ma ce ne sono migliaia: magari il tuo è la danza (che non si comincia solo da bambini! Ci sono moltissime scuole che tengono corsi per adulti), lo scherma, lo yoga, il calcio, il kung fu, la mountain bike, la camminata veloce (con tanta bella musica in cuffia)…

E come faccio con i bambini?

Non prendere tempo per se stessi è decisamente negativo. Soprattutto quando si tratta di sport e benessere. Siamo certi che nella maggior parte dei casi partner e nonni possono badare ai bimbi per mezz’oretta. Ma in ogni caso la soluzione, anche quando abbiamo con noi i bimbi, c’è: basta portarli con noi. Se facciamo running ci sono passeggini apposta, se camminiamo possiamo portarli con noi, se ci piace la montagna possiamo metterli negli appositi zaini, se ci piace la piscina possiamo andarci insieme e frequentare corsi per bambini e per adulti durante la stessa ora… I benefici in questo caso non saranno solo nostri, ma anche loro, perché li abitueremo fin da subito alla bellezza e al benessere dell’attività fisica.

Non mi piace andare in palestra da sola

Beh, il bello della palestra è che è piena di gente. Magari i primi giorni sì, sarai da sola, ma ti accorgerai presto che nei tuoi orari c’è molta gente che continui a vedere, e una chiacchiera tira l’altra.

Fa troppo caldo/freddo fuori

La scusa per eccellenza per chi fa sport all’aperto, come la camminata, la corsa o la bici. Per il caldo basta indossare abiti leggeri e traspiranti, tecnici, indossare un cappellino leggero e la protezione solare, portando con sé tanta acqua e sali minerali. Per il freddo, beh, basta coprirsi, e anche qui è necessario utilizzare tessuti tecnici. Perché dopo un paio di minuti il freddo sparirà e con lui anche le nostre scuse!

Ti potrebbe interessare anche

9 regali alternativi per bambini
Rafting per bambini, bellissimo sport estivo
“Mio figlio non fa sport perché studia”
Quale sport scegliere in base all’età
I benefici della camminata veloce
La routine quotidiana perfetta secondo la scienza
Fitbit Ace, bello, comodo, sicuro e per bambini!
Rugbytots, un open day a Monza per scoprire la motricità con la palla ovale
Lo skateboard, sport benefico per corpo e spirito
7 spunti per l’arrampicata in casa
Gli sport estivi per bambini: la vela
Gli sport estivi per bambini: la canoa

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter