La valigia dell’ospedale per il parto

Dunque, che ci metto in valigia per l’ospedale? Aspetta, che prima devo rilassarmi non pensando al parto! Ma di body quanti ne servono? Mutandone o mutandine? E se dimentico la tessera sanitaria?

Ok, calma e gesso: se già il parto mette un po’ d’ansia (è normale!), meglio arrivare preparate per non avere altri pensieri in testa se non quello di viversi al meglio la nascita del proprio bimbo. Ecco quindi una lista super utile di tutto ciò che dobbiamo inserire nella valigia dell’ospedale per il parto, preparandola per tempo e non pensando così ad altro!

La valigia dell’ospedale per il parto: cosa mettere nella valigia per prepararsi al meglio al parto e non pensare più a nulla

Sì, è verissimo, serve molta roba nella valigia che porteremo in ospedale durante il parto. Ecco perché un mesetto prima è consigliato prepararla, appoggiandola poi in un luogo comodo da prendere al volo sulla via per l’ospedale!

PER LA MAMMA

Documenti

Serviranno la cartella clinica con tutte le ecografie e gli esami fatti durante la gravidanza; la tessera sanitaria; la carta d’indentità.

Biancheria

Il reggiseno per l’allattamento (4); coppette assorbilatte; 3/4 mutande comode; assorbenti post parto in garza.

Indumenti

Per il parto, una camicia da notte lunga e comoda o una maglietta molto ampia; vestaglia e camicia da notte aperta davanti (3 o 4, da cambiare per restare sempre pulite); un golfino; delle ciabatte comode e delle ciabatte di plastica per la doccia; calze corte.

Igiene

Degli asciugamani per il corpo e per il bidet; delle garze sterili per il bidet post parto; un detergente intimo delicato; spazzolino e dentifricio; sapone, shampoo e bagnoschiuma; deodorante; pettine o spazzola, elastici, forcine e ciò di cui abbiamo bisogno in base ai nostri capelli; burro cacao per idratare le labbra; olio di mandorle per idratare il seno; salviettine disinfettanti per gli ambienti dell’ospedale come il bagno; crema e beauty case abituale.

Accessori consigliati

Libri e riviste per il post parto; succhi e bottigliette di acqua; monete per i distributori automatici; cellulare e cuffie per ascoltare musica; tappi per le orecchie per la notte.

PER IL BIMBO

Indumenti

Tutine e coprifasce a maniche lunghe (magliette aperte sul retro - almeno 5 o 6); body (almeno 5 o 6); babbucce; calzini leggeri e pesanti (5 o 6); bavaglini (4 o 5); golfino o giacca calda per le dimissioni a seconda del clima; in inverno, berretta, guanti e sciarpa per le dimissioni; copertina di cotone o lana per le dimissioni da utilizzare nella carrozzina o nell’ovetto.

Igiene e accessori

Ciucci; lenzuola per culla (se l’ospedale non ne ha); pannolini; accoppatoio o asciugamani morbidi per neonati: pettinino per capelli.

Giulia Mandrino

Ti potrebbe interessare anche

Le fasi del parto naturale
Parto indotto, un incremento che fa preoccupare
Leboyer, per un parto che sia il più dolce possibile
“My body did not fail me”, un bellissimo progetto sul parto cesareo
Contrazioni preparatorie: come sono e quando recarsi in ospedale
Gravidanze vicine? Il rischio è il parto prematuro
La gravidanza e la nascita nelle tradizioni nel mondo
Parto in arrivo, appunti di viaggio per donne in camicia da notte anche di giorno
Nascita, le tradizioni intorno al mondo
Agopuntura per i prodromi e il travaglio
Reparti maternità: quando il parto vaginale viene spacciato per parto naturale
Qual è il momento giusto per andare in ospedale

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

Newsletter