Essere incinte ai tempi del coronavirus, nascere ai tempi del coronavirus, partorire ai tempi del coronavirus, fare i genitori per la prima volta ai tempi del coronavirus: una situazione preoccupante già di per sé si arricchisce di nuove preoccupazioni, poiché il coronavirus fa davvero paura, e insieme a lui lo fanno le situazioni, gli ospedali, l’isolamento… Ma nascere ai tempi del coronavirus non dovrebbe fare paura: dovrebbe essere vissuto dai genitori ...

Leggi tutto

Lo conosceranno sicuramente tutti i genitori, ma per molte persone questa parola è sconosciuta e strana: parliamo di “Apgar”, o “indice di Apgar”, e si tratta di un valore che viene assegnato ad un bambino negli istanti immediatamente successivi al parto, per valutarne la vitalità e le funzioni primarie. Insomma: per capire quanto stia bene. Ma di cosa si tratta, come funziona e perché è importante? Ecco tutto ciò che c’è ...

Leggi tutto

Dunque, che ci metto in valigia per l’ospedale? Aspetta, che prima devo rilassarmi non pensando al parto! Ma di body quanti ne servono? Mutandone o mutandine? E se dimentico la tessera sanitaria? Ok, calma e gesso: se già il parto mette un po’ d’ansia (è normale!), meglio arrivare preparate per non avere altri pensieri in testa se non quello di viversi al meglio la nascita del proprio bimbo. Ecco quindi una ...

Leggi tutto

Un bambino che nasce è quanto di più naturale possa esistere. Ogni giorno nel mondo nascono 350000 bambini, e per quanto possa fare paura questa meraviglia della vita è davvero ciò che accomuna tutti gli esseri umani, per quanto diversi siamo. La diversità però è certamente una ricchezza, anche quando si parla di nascita: nel mondo ci sono culture, tradizioni e credenze tutte diverse tra loro, e tutte, ma davvero ...

Leggi tutto

Un buon libro è sempre una buona idea. Non solo romanzi e letture di svago, però: spesso la parola scritta e stampata ci viene in aiuto anche in quei momenti in cui ci assalgono i dubbi, come ad esempio il periodo delicato della gravidanza. Vi segnaliamo ora “Parto in arrivo, appunti di viaggio per donne in camicia da notte anche di giorno”, edito da Red!. Parto in arrivo, appunti di viaggio ...

Leggi tutto

Noi occidentali stiamo un po’ perdendo i rituali delle tradizioni. Rimangono il battesimo, la circoncisione, e ne nascono nuove e più commerciali (come la baby shower), ma il momento della nascita è segnato praticamente in tutto il mondo da riti e celebrazioni per accompagnare il nuovo essere umano nel mondo. Dall’Asia all’Africa, dall’Oceania alle Americhe, ogni paese, ogni religione e ogni popolo ha le sue tradizioni, ed è giusto conoscerle per ...

Leggi tutto

“Vai all’ospedale pincopallino di Milano a partorire se vuoi fare il parto naturale. E poi lì fanno l’epidurale, per cui puoi avere il tuo parto senza dolore. Già, ho letto l’articolo sul giornale e c’era proprio scritto che il numero dei cesarei è il più basso della zona”.  Sembra tutto lineare, numero basso di cesarei significa parto naturale assicurato o quasi. Ma sarà proprio vero? Purtroppo, come spesso capita in questo ...

Leggi tutto

Travaglio superato, siete arrivate alla fase espulsiva e il vostro bimbo è nato senza problemi. Il suo pianto acuto vi avrà aperto il cuore e i dotti lacrimali, e ora ve lo trovate sul petto guardando quella meraviglia per la prima volta. Ops, non è finita qui! Ma state tranquille, non c'è nulla di cui avere paura! Cosa sono il secondamento e la placenta: cosa avviene subito dopo la nascita del ...

Leggi tutto

Durante la gravidanza uno dei pensieri più importanti e costanti riguarda la scelta della struttura nella quale partorire. Affrontare il parto deve essere quanto di più naturale e confortevole possibile, quindi ogni donna deve avere il diritto di scegliere la modalità che sente più adatta a lei. Ospedali, cliniche private, in casa (a domicilio, quindi). Ma c'è un'altra opzione, forse meno conosciuta: la casa maternità. Di cosa si tratta? Ve ...

Leggi tutto

In Bhutan, piccolo stato montuoso dell'Himalaya, il numero 108 è sacro. Nelle religioni buddista e induista, e nelle pratiche dello yoga e del dharma, esso è considerato simbolico: per gli induisti le divinità hanno 108 nomi; i monaci Zen indossano uno Juzu con 108 grani; per il buddismo (religione dominante in questo piccolo stato asiatico) 108 è il numero delle contaminazioni che impediscono di raggiungere felicità e illuminazione; e 108 ...

Leggi tutto

 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg