L’esperienza del parto varia da donna a donna: chi non sopporta i dolori e chi dà alla luce il proprio bambino senza urlare; chi già odia le contrazioni Braxton; chi ha bisogno di aiuti farmacologici, chi del cesareo e chi dell’epidurale; chi ama avere al proprio fianco il proprio compagno e chi preferirebbe essere sola. Ognuna è una persona diversa, e come tale vive questo magico momento. Allo stesso modo, ognuna ...

Leggi tutto

Le contrazioni preparatorie (che sono diverse dalle contrazioni di Braxton Hicks) ci dicono, per prima cosa, che il nostro bambino sta per arrivare. Ma ci dicono anche che il nostro corpo è capace di provocarci moltissimo dolore! Durante il travaglio queste contrazioni dell’utero, che fanno decisamente male, si fanno sempre più regolari e intense, fino ad arrivare al momento dell’espulsione del bambino, che viene spinto lungo il canale del parto ...

Leggi tutto

Madri e bambini hanno diritto ad una nascita rispettata che tenga conto del loro benessere. Gli operatori della nascita hanno il compito di ascoltare i bisogni emotivi e psicologici della partoriente e non solo di valutare la progressione del travaglio e di assistere da un punto di vista sanitario. La madre in condizioni di fisiologia e in caso di parto vaginale ha diritto al movimento, può bere e mangiare, può usufruire di ...

Leggi tutto

Essere incinte ai tempi del coronavirus, nascere ai tempi del coronavirus, partorire ai tempi del coronavirus, fare i genitori per la prima volta ai tempi del coronavirus: una situazione preoccupante già di per sé si arricchisce di nuove preoccupazioni, poiché il coronavirus fa davvero paura, e insieme a lui lo fanno le situazioni, gli ospedali, l’isolamento… Ma nascere ai tempi del coronavirus non dovrebbe fare paura: dovrebbe essere vissuto dai genitori ...

Leggi tutto

La maggior parte di noi crede che “taglio cesareo” derivi da Giulio Cesare e dal fatto che lo stesso imperatore nacque attraverso un taglio. In realtà, semplicemente deriva dal latino (come specifica l’enciclopedia Treccani), dal termine “caesareus” e dal verbo “caedo, is, cecīdi, caesum, ĕre”, ovvero “tagliare”. In ogni caso, il parto cesareo è quel parto che avviene tramite intervento chirurgico per estrarre il feto dalla parete addominale e uterina della ...

Leggi tutto

La valigia per l’ospedale: fatta. Il corredino: preparato. Ok, siamo tranquille. Ma perché non concentrarci anche sul dopo-parto? E non parliamo di ciò di cui ha bisogno il bambino, perché quello siamo certe sia già tutto bell’e che pronto. Parliamo di ciò che servirà a noi future mamme. Perché il post-parto non è solo un momento meraviglioso dal punto di vista delle emozioni e scombussolante dal punto di vista delle abitudini. ...

Leggi tutto

Il pavimento pelvico e i suoi muscoli con la gravidanza e il parto subiscono un forte trauma. È normale, è così, ed è assurdo pensare che immediatamente dopo il parto tornino come prima. Si ritrovano infatti indeboliti, e la conseguenza sono piccole perdite di urina involontarie, oppure, al contrario, la difficoltà ad urinare. Perché quindi vergognarsene? Questa piccola incontinenza è un fastidio comune a moltissime donne, e non deve essere motivo ...

Leggi tutto

Se durante la gravidanza i nostri capelli diventano improvvisamente “Wow!” (grazie, estrogeni!), il periodo successivo può essere davvero stressante per la nostra testa, e molte donne trovano di soffrire di una perdita di capelli notevole. Non è una leggenda metropolitana: durante la gravidanza gli ormoni rallentano la transizione dei capelli dalla fase di crescita a quella di “riposo”, e di conseguenza aumentano i capelli nella fase di crescita. È per questo ...

Leggi tutto

Quando parliamo di parto naturale intendiamo un parto fisiologico che non termina con il taglio cesareo. Quando ci stiamo avvicinando alla data del termine della nostra gravidanza, è normale chiedersi come si svolgerà il parto: solitamente, le fasi fisiologiche sono quattro, ovvero la preparazione con i prodromi da travaglio, la dilatazione, l’espulsione e il secondamento. Ma vediamo insieme nel dettaglio queste fasi del parto naturale, per arrivare in sala travaglio e ...

Leggi tutto

La notizia è di questi giorni ed è apparsa sul sito della BBC: il numero di travagli indotti in Inghilterra sta aumentando moltissimo. E anche se i numeri si riferiscono, appunto, al paese anglosassone, questa tendenza è da ritenersi valida per tutto il mondo occidentale e dovrebbe quindi fare riflettere anche noi. Perché un aumento dei parti indotti non è fine a se stesso, ma porta con sé altre considerazioni, come ...

Leggi tutto

 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg