I rimedi naturali contro l’insonnia negli adulti

Per la giornata nazionale del sonno (o World Sleep Day, per chi vuol essere internazionale) vi abbiamo parlato dei problemi di questo aspetto della vita, che colpiscono tanto i grandi quanto i piccini. Il disturbo più frequente, non c’è nemmeno bisogno di dirlo, è l’insonnia, un problema nell’addormentamento e nel sonno continuo che colpisce addirittura un italiano su tre.

Per combatterla molti ricorrono a sonniferi e soluzioni mediche che non sempre fanno benissimo all’organismo, soprattutto perché creano dipendenza e non risolvono il problema alla base, rischiando che questo diventi costante e non passeggero.

Ecco quindi i nostri consigli per affrontare questo disturbo del sonno in maniera più naturale e delicata ma con efficacia e risultati veri.

I rimedi naturali contro l’insonnia negli adulti: le piante che aiutano a risolvere questo diffuso disturbo del sonno con delicatezza e naturalezza

Tutti questi rimedi prevedono le erbe. Ve le elencheremo ora una per una: basterà poi chiedere consiglio al proprio erborista di fiducia, che saprà indirizzare verso integratori, tisane o altre forme consone, pensate appositamente per ogni situazione.

Il tiglio: ricco di flavonoidi, cumarine, mucillaggini, tannini, zuccheri e oli essenziali, il tiglio è un ottimo rimedio per tutti gli stati di nervosismo e tachicardia. Ha infatti un’azione fortemente rilassante, e in caso di insonnia è molto indicato poiché, appunto, distende i nervi e abbassa la pressione (causa, spesso, di disturbi del sonno).

La valeriana: è la più conosciuta quando si parla di disturbi del sonno, poiché il suo potere sta proprio nella forte azione rilassante. La si conosce sin dai tempi più antichi, anche in Europa, e da sempre sa indurre il sonno in maniera efficace. È un sedativo naturale, ed è quindi utilizzato per aiutare il sonno, soprattutto quando questo è causato da stress, ansia o spasmi. Perfetta, in questo caso, è la sua tintura madre a estratto secco.

La lavanda: Il suo profumo non è solo ottimo per assaporare un aroma gradevole, ma è anche un potente rilassante. Ecco perché per rilassarsi e dormire meglio è utile sfruttare il suo olio essenziale, diffondendolo attraverso un diffusore per oli oppure realizzando in casa uno spray (mischiando 200 ml di acqua, un cucchiaino scarso di bicarbonato e 8 gocce di olio essenziale) per poter vaporizzare nella stanza o sul cuscino il profumo prima di coricarsi. In alternativa, ottime sono anche le tisane alla lavanda.

La melissa: ci sono moltissime tisane alla melissa che aiutano a dormire. In effetti la melissa ha un’azione sedativa sia a livello centrale che periferico, poiché rilassa sì il nostro sistema nervoso, ma calma anche i disturbi gastrointestinali dovuti allo stress e al nervosismo. La sua azione è quindi completa e molto efficace nella maggior parte dei casi.

La passiflora: questa pianta è decisamente sedativa grazie ad un flavonoide, la vitexina, che la rende calmante e rilassante. I suoi alcaloidi, poi, agiscono sul sistema nervoso centrale. Ecco perché le tisane alla passiflora sono molto indicate per regolare il ritmo del sonno: basta berne due o tre bicchieri durante la giornata per regolare finalmente tutto il sistema nervoso.

L’escolizia: ansiolitica e antispasmodica, l’escolizia ha il potere, oltre che di rilassare l’organismo, di ridurre i tempi dell’addormentamento (spesso il momento peggiore per chi soffre d’insonnia). Migliorando il microcircolo e abbassando lo stress, infatti, l’escolizia aiuta l’organismo a riprendere il suo stato di benessere e questo porta naturalmente al recupero del giusto ritmo sonno-veglia.

Il biancospino: questa pianta è conosciuta per le sua proprietà che vanno a beneficio dell’apparato circolatorio. Abbassa infatti naturalmente la pressione, ma nel nostro caso diventa molto utile, poiché spesso l’insonnia è causata da un senso di batticuore fastidioso e preoccupante nel momento dell’addormentamento. Unitamente a questo, i tannini contenuti nella pianta agiscono allo stesso tempo sul sistema nervoso centrale, riducendo il senso di emotività e tensione soprattutto nelle persone molto nervose.

A noi, comunque, piace abbinare un po' tutte le proprietà di queste piante, e siamo ormai fedeli alla nostra tisana al tiglio, lavanda, passiflora e malva, adatta ai grandi ma anche ai bambini (dopo i 12 mesi).

Ti potrebbe interessare anche

6 piante medicinali che puoi trovare nel tuo giardino
Cambio di stagione: i rimedi naturali per bambini e mamme
Yoga per bambini: prima di andare a dormire
I disturbi del sonno
Cristalfarma, l’azienda fitoterapica di cui ci fidiamo
La guida ai diffusori elettrici di oli essenziali
Oli essenziali in gravidanza, cosa usare e cosa non usare
I migliori rimedi naturali contro la tosse
Gli oli essenziali perfetti per la stagione autunnale
Bye bye leggerezza
I metodi per diffondere gli oli essenziali
Tutti i fiori di Bach per bambini

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter