Gli usi e le proprietà della Moringa Oleifera

Qualche mese fa questa pianta è diventata improvvisamente famosa, e anche qui, dove era pressoché sconosciuta, si è finalmente rivelata. Il motivo? Fidel Castro, che ha affidato alle sue foglie la sua salute, così come migliaia di altre persone intorno al mondo. Parliamo della Moringa Oleifera, ricchissima di vitamine, proteine e minerali.

Gli usi e le proprietà della Moringa Oleifera: dall'Himalaya la pianta dalle foglie verdissime amica della salute

Sempreverde, la Moringa Oleifera, o più semplicemente Moringa, viene dalle pendici dell'Himalaya, ma la si può trovare anche in Pakistan, India, Afghanistan e Bangladesh. E anche ai tropici! Da sempre le sue foglie, i suoi fiori e la corteccia sono usate in fitoterapia per curare diverse patologie, e in effetti questa pianta è davvero benefica.

Perché? Perché contiene essenzialmente tutti gli amminoacidi essenziali al nostro organismo, è ricchissima di vitamine (in particolare A e C - contenuta 7 volte rispetto alle arance - ma anche del gruppo B e del gruppo E, fondamentali per la vista), di sali minerali e di antiossidanti.

Quindi: ha 7 volte le vitamine delle arance, 4 volte la vitamina A delle carote, 3 volte il potassio delle banane, 2 volte le proteine dello yogurt e 4 volte il calcio contenuto nel latte vaccino.

Da sempre questa pianta, soprattutto nella sua forma in polvere, è utilizzata per prevenire e curare le più svariate patologie. 

L'asma, ad esempio, che grazie al consumo di 3 grammi di moringa per due volte al giorno per tre settimane può essere alleviato e curato; il latte materno in caso di insufficienza; l'anemia; l'artrite; il cancro; la stipsi; il diabete; i problemi di stomaco e intestinali; il mal di testa; le ulcere; le infezioni. Insomma, chi più ne ha più ne metta, è il caso di dire, perché gli effetti di questa pianta sono davvero innumerevoli e giustamente si merita la nomea di "magica".

Un'altra fondamentale funzione della moringa è quella legata alla purificazione di acqua e organismo. E' fortemente antibatterica, di conseguenza combatte moltissime malattie sul nascere, ed è per questo che è utilizzatissima nei paesi in via di sviluppo. Un'applicazione davvero utile anche qui, in ogni caso: la sua proprietà antibatterica si traduce in un'azione contrastante nei confronti  delle malattie più comuni, e il corpo ne esce rinforzato grazie al fatto di purificarsi dall'interno. E, in questo senso, anche il sistema immunitario ne esce rafforzato.

L'azione antiossidante, poi, è davvero provata: la maringa combatte i radicali liberi e oltre a prevenire l'invecchiamento generale combatte quello delle cellule, per assicurare uno stato di benessere sempre maggiore.

Come accennato, la Maringa Oleifera si trova (nei negozi specializzati, bio e nelle erboristerie) o sottoforma di compresse oppure sottoforma di polvere, una polvere ricavata nello specifico dalle foglie e dai semi sminuzzati. E' impalpabile e leggera, e ricorda un pochino il tè matcha. Come sempre è bene tenere sottocontrollo le quantità, senza eccedere nel consumo e facendo attenzione quando si è in stato di gravidanza o sotto medicinali particolari (meglio sempre consultare il medico): inizialmente potete provare con mezzo cucchiaino per qualche giorno, per poi aumentare la dose ad un cucchiaino.

E come utilizzarla? Prendendo spunto dai paesi in cui la consumano da sempre. In Bangladesh e Cambogia, ad esempio, la utilizzano come fosse una spezia per un curry ancora più nutriente, o per insaporire ogni piatto al posto del coriandolo, dal riso al pesce, dalla carne alle zuppe. E il succo è ottimo per preparare alternativi ghiaccioli!

Ti potrebbe interessare anche

Le proprietà e i benefici del polline
Aloe, a tutto detox con Forever
La mia selezione Virya per l'allattamento e il post parto
Integratori efficaci e sicuri per la gravidanza by Named

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna