Tatuaggi all'henné per bambini, sono sicuri?

La risposta breve è sì, ma in realtà bisogna fare molta attenzione: se l'henné, infatti, viene mescolato con un'altra sostanza, il rischio di dermatiti è molto alto. Via libera quindi ai tatuaggi temporanei per bambini e bambine a base di henné, ma solo con qualche accorgimento.

Cos'è l'henné

L'henné, quando puro, è semplicemente un'erba tintoria naturale ricavata dalle foglie della Lawsonia Inermis, una pianta chiamata anche - appunto - Henna. Quest'erba è nella maggior parte dei casi innocua per l'epidermide e per gli esseri umani ed è per questo che viene usata sia per decorare la pelle (con tatuaggi che spariscono nel giro di qualche lavaggio, al più qualche settimana), sia per la colorazione dei capelli. Il colore dell'henné è, come risaputo, un rosso aranciato; tuttavia, è possibile aggiustare la tonalità mischiando altre erbe tintorie che danno diversi colori, come l'Indigo (nero) o la Cassia (gialla).

pexels-vladislav-vasnetsov-2678412.jpg

Quando diventa un problema

Applicare l'henné sulla pelle diventa pericoloso quando il prodotto utilizzato non è puro. Spesso, infatti, alla Lawsonia viene aggiunta la para-fenilendiammina (o PPD), sostanza che viene utilizzata quando i produttori vogliono ottenere una tonalità più scura. Di fatto è un vero e proprio colorante vietato per uso cosmetico dalla vigente normativa europea. Lo si usa solo per le tinte per capelli in basse concentrazioni, poiché in tutti gli altri casi causa spesso dermatiti e irritazioni, come la dermatite allergica da contatto. 

La pelle dei bambini e delle bambine, che è molto più sensibile di quella adulta, quando esposta alla PPD, quindi, manifesta nella maggior parte dei casi questa dermatite. Rossore, gonfiore, prurito e febbre sono solo alcuni dei sintomi di questa reazione allergica. In questo caso, è opportuno contattare immediatamente il pediatra curante o il centro medico più vicino.

A cosa fare attenzione

Quando si decide di applicare un tatuaggio all'henné per bambini, è quindi fondamentale chiedere la composizione dell'erba tintoria che si sta utilizzando, assicurandosi che contenga solo erbe e pigmenti naturali e nessun colorante artificiale come, appunto, la para-fenilendiammina.

 

Mamma Pret a Porter non è una testata medica e le informazioni fornite hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di un pediatra (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, fisioterapisti, ecc.) abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non devono essere considerate come consiglio medico o legale.

Ti potrebbe interessare anche

5 accessori indispensabili per la sicurezza e la protezione del bambino
Le piscine per bambini possono essere pericolose: ecco come giocare in sicurezza
Seggiolini auto, attenzione ai giacconi invernali per bebè
Mumlife, perché è importantissimo assicurare il futuro ai nostri figli
Viaggio Sicuro - Scopri Come Scegliere Il Seggiolino Auto Ideale Per I Bambini
Bambini e sicurezza, quali strumenti acquistare quando nasce un figlio
Quando la sicurezza dei parchi gioco diventa un problema
Perché fare attenzione all’abbigliamento dei bambini
BebéCare, soluzione innovativa a supporto delle famiglie
Un regalo intelligente: il telefono da polso per bambini
La Giornata dei Bambini Scomparsi
Lo smog uccide i bambini: l’allarme dell’OMS

Sara

sara.png

Cecilia

Untitled_design-3.jpg