La mappa del piacere maschile: come sono fatti

Dopo la mappa del piacere femminile che vi abbiamo proposto nei giorni scorsi, è il momento di parlare dell’anatomia del corpo maschile, perché se è importante conoscere il nostro corpo per vivere al meglio e in maniera sicura il sesso, è altrettanto fondamentale sapere come sono fatti i nostri partner. L’educazione sessuale parte infatti da lì, dal nostro corpo, e il piacere è il risultato finale.

Sono ancora in molti, tuttavia, a non sapere come siamo fatti, né noi donne né gli uomini, un po’ per mancanza di educazione, un po’ per vergogna a chiedere. Ma non dovrebbe esserci alcuna vergogna, anzi: la curiosità in questo campo è fondamentale! Ed è per questo che oggi vi parliamo dell’anatomia del corpo maschile, per conoscerlo meglio, non averne paura e vivere più serenamente e coscientemente il sesso.

La mappa del piacere maschile, come sono fatti: l’anatomia sessuale maschile, il piacere, la procreazione e la sicurezza

IL PENE

Il pene è l’organo di riproduzione maschile ed è composto da tessuto erettile e muscoli involontari, vasi sanguigni e nervi. La punta si chiama glande ed è molto sensibile. Sulla punta sta l’apertura esterna dell’uretra, da cui escono lo sperma e l’urina. Possiamo dire che sia la zona più erogena del corpo dell’uomo, anche se ce ne sono svariate (e delle zone erogene maschili ve ne abbiamo parlato qui).

IL PREPUZIO

Si trova sulla punta del pene, proprio sul glande, ed è il pezzetto di pelle ripiegata che protegge il pene. Non tutti gli uomini però presentano il prepuzio: alcuni hanno subito la circoncisione, ed è per questo che il loro glande è completamente “nudo” (senza conseguenze sul piacere sessuale, ma con buone conseguenze sull’igiene: gli uomini non circoncisi devono infatti lavarsi molto meglio questa zona, igienizzando la parte sotto la pelle del prepuzio).

L’URETRA

Come dicevamo, l’apertura esterna dell’uretra si trova sulla punta del pene. L’uretra è un canale che va dalla vescica alla punta del pene e trasporta urina e sperma (in momenti diversi, grazie al fatto che durante i rapporti sessuali la vescica si chiude, grazie ad un muscolo adibito al compito).

LO SCROTO

Lo scroto è la sacca che contiene i testicoli dell’uomo, una borsa che fa sì che i testicoli rimangano staccati dal corpo, per evitare che questi si surriscaldino e che rimangano invece ad una temperatura di due gradi inferiore rispetto ai 36-37 gradi soliti.

I TESTICOLI

All’interno dello scroto stanno i due testicoli, due ghiandole sotto al pene che producono ogni giorno migliaia di spermatozoi (e che secernono e producono testosterone, l’ormone sessuale maschile) e che stanno “appesi” nello scroto grazie al cordone spermatico. La dimensione solita è di 4x3 centimetri e normalmente un testicolo sta più in basso dell’altro, per far sì che non si scontrino e attorciglino (anche se questo può accadere, provocando un dolore fortissimo e nausea al malcapitato: in questo caso è necessario recarsi immediatamente dal medico).

LA PROSTATA

Infine, ecco la prostata, o ghiandola prostatica, che si trova sotto alla vescica ed è la ghiandola adibita a produrre il 30% del liquido seminale. È grossa più o meno come una noce e se stimolata dona molto piacere all’uomo.

Giulia Mandrino

Ti potrebbe interessare anche

Come parlare ai bambini della violenza sessuale
12 modi per migliorare il sesso
Rimedi naturali contro i dolori mestruali
L’orgasmo: i luoghi comuni da sfatare e i reali benefici
Tutto ciò che dobbiamo sapere sull’orgasmo
6 miti da sfatare sulla vagina
Sì, le mestruazioni sono ancora un tabù, ed è assurdo
Gli ormoni femminili, il ciclo mestruale e i suoi segreti
Le 7 zone erogene maschili
Le 7 zone erogene femminili
La mappa del piacere femminile: come siamo fatte
Metodi naturali per stimolare il piacere

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

Newsletter