Alla Pinacoteca di Brera con i bambini

Chi l’ha detto che i musei sono solo per adulti? Chi l’ha detto che i bambini non sanno apprezzare l’arte perché sono troppo piccoli? Anzi! I bambini spesso comprendono più di noi adulti i sentimenti e la creatività dell’arte più disparata, e portandoli fin dall’infanzia nei luoghi dell’arte è quantomai raccomandato!

Tra i musei e gli spazi d’arte che offrono esperienze per i bambini c’è la Pinacoteca di Brera, luogo milanese tra i più magici. Ci avete mai portato i bimbi?

Alla Pinacoteca di Brera con i bambini: l’offerta culturale dedicata ai bambini della Pinacoteca di Brera

Brera è sinonimo di arte. Da sempre. E portarci i bambini è un’esperienza favolosa. Innanzitutto, possiamo programmare una visita “semplice”, nei giorni di apertura della Pinacoteca (è visitabile dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.15), passeggiando tra le sale con la nostra famiglia e scoprendo ad ogni angolo i capolavori che ospita.

In alternativa, possiamo affidarci a tutte le proposte che la Pinacoteca di Brera offre per l’infanzia. L’educazione attraverso l’arte sta molto a cuore alla Pinacoteca, che organizza eventi, lezioni e visite apposta per i bambini!

Per i bambini e le famiglie, ad esempio ci sono le visite e gli approfondimenti gratuiti, intitolati “Brera si racconta”. Le scuole, poi, possono prenotare visite o partecipare a progetti specifici, “Alla scoperta di Brera” oppure “A Brera anch’io”. Ogni settimana, quindi, sono previsti laboratori tematici curati dallo staff dei Servizi Educativi della Soprintendenza.

In particolare, sul sito possiamo sempre trovare, aggiornate, le attività proposte per i bambini e le famiglie. Basta visitare questa pagina. Nei prossimi giorni, ad esempio, è possibile partecipare a due laboratori super interessanti, divertenti per i bambini e finalizzate a scoprire la Pinacoteca e a mettere in gioco la propria creatività.

L’8 aprile 2018, dalle 10 alle 17.30, sarà dedicato a “Disegniamo l’arte. Una sfida al Museo”: entrando al museo (al costo del biglietto di ingresso - intero euro 5,00; ridotto euro 2,50, tra i 18 e i 25 anni; gratuito per i cittadini dell'Unione Europea fino ai 18 anni e oltre i 65) sarà possibile ritirare fogli e matite sulle quali disegnare i soggetti più bizzarri. Dopodiché si entrerà nel museo per scoprire come gli artisti più importanti hanno interpretato gli stessi soggetti nelle loro opere! Non c’è bisogno di prenotazione.

È bene prenotare invece l’evento del 14 aprile 2018: “Colora i colori” sarà dedicato a scoprire le interazioni tra i colori e tra le tonalità, imparando a conoscerli tutti e scoprendoli dal vivo anche attraverso le opere esposte, carpendone tutti i significati. Il laboratorio si terrà a partire dalle 15.30.

Il 21 aprile, invece, è tempo di “Volume e prospettiva” (sempre dalle 15.30), laboratorio per scoprire le tecniche utilizzate dai pittori per rappresentare la lontananza e gli oggetti lontani e vicini. Il tutto osservando le opere della pinacoteca, ma anche sfruttando la console Nintendo affinché i bambini creino da loro la loro prospettiva spaziale.

Giulia Mandrino

Ti potrebbe interessare anche

10 attività per bambini sull’Halloween messicano
10 idee per giocare con i Lego in maniera alternativa
L’estate al Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia
Attività rilassanti per il dopo scuola
Le attività e i giochi da svolgere sul seggiolone
Il laboratorio per piccoli designer
Giocartèlab, il Museo della Creatività di Roma
Le lanterne di palle di neve svedesi
Cinebimbicittà, le domeniche sul set per i bimbi amanti del cinema
La mostra di Henri de Toulouse Lautrec a Catania
I migliori musei per bambini in Italia
I giochi e le attività invernali per bambini

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter