Le attività per bambini da fare in cortile e giardino

Non serve praticamente nulla, se non la voglia di giocare, esplorare, scoprire e creare: scendiamo in giardino o in cortile con i nostri bambini e cominciamo a giocare! Giardino e cortile offrono infatti infinite potenzialità di gioco, a costo quasi zero e che non richiedono particolare preparazione. L’importante è avere voglia di entrare a contatto con la natura!

Ecco dunque tantissime attività per bambini da fare in cortile e in giardino, tutto l’anno, tutti i giorni, quando c’è il sole e quando piove, quando il prato è coperto di foglie e quando la neve cade soffice. Perché non esiste cattivo tempo, ma solo cattivo abbigliamento, e scendere a giocare è un dono immenso che facciamo ai nostri figli!

Le attività per bambini da fare in cortile e giardino: i giochi e le attività per bambini da fare in cortile e in giardino, per tutte le stagioni

1. Disegnare con i gessi

Sul porfido i gessi sono perfetti: si lavano con l’acqua o con la pioggia e i bambini possono realizzare bellissimi disegni temporanei, grandi e fantasiosi, senza limiti.

gessi.jpg

2. Fare dei quadri naturali

Prendete delle vecchie scatole di cartone e ritagliate delle tavolette. Su ogni tavoletta infilate tre elastici, in modo da ottenere tre righe orizzontali. In queste “righe” potremo infilare rami, fiori e foglie, che si incastreranno sul foglio, formando così dei bellissimi quadretti naturali!

3. Guardare le nuvole

La semplicità, il gioco più semplice, economico, ecologico e verde del mondo: sdraiamoci sul prato, sull’erba o su una coperta, con gli occhiali da sole, e cerchiamo con i bambini le forme nelle nuvole che ci passano sopra le teste.

4. Imparare l’alfabeto

Con i bimbi in età prescolare possiamo approfittare dei nomi degli elementi naturali per imparare l’alfabeto, identificando ogni cosa con il suo nome e scrivendo tutto su un diario. A sta per albero, B per bombo, E per erba, O per orto, S per sasso, T per tronco…

5. Ricalcare le cortecce

Con un foglio e una matita possiamo realizzare bellissimi quadri e studiare i tronchi degli alberi, notandone la ruvidità e la texture sempre diversa. Qui l'articolo dedicato all'attività. 

6. Guardare gli uccellini

Una sorta di “bird watching” casalingo: prendiamo dei binocoli e usciamo a fare i piccoli esploratori, disegnando gli uccellini che scoviamo o cercandoli su un libro dedicato proprio alle specie di volatili che esistono sulla Terra. Ed è anche bellissimo semplicemente osservarli e spiare cosa fanno, come si muovono, come mangiano, come cantano…

7. Realizzare i fossili di foglie

Con della pasta modellabile i bambini possono creare delle palline su cui schiacciare le foglie che trovano in giardino: la pasta si schiaccerà e una volta tolta la foglia ne rimarranno impresse la forma e le venature, proprio come un fossile.

8. Saltare sui mucchi di foglie

In autunno aspettiamo a buttare le foglie gialle cadute dagli alberi: rastrelliamole e accumuliamole in un punto, formando delle montagnette perfette per i tuffi!

9. Identificare le piante e gli insetti

Come piccole esploratori, identifichiamo con i bambini le piante e gli insetti, usando dei libri sulla natura, dei fogli e delle matite.

insetti.jpg

10. Imparare a contare

Prendiamo 10 foglie di dimensioni diverse e numeriamole con un pennarello bianco da 1 a 10, dalla più piccola alla più grande: un modo semplice per imparare le diverse grandezze dei numeri.

11. Dipingere la natura

Con ciò che troviamo in giardino e in cortile possiamo fare un sacco di arte. Ad esempio, possiamo raccogliere dei rametti di sempreverde e utilizzarli come pennelli, oppure possiamo raccogliere i sassi piatti e dipingerli con tanti soggetti, creando piccole opere d’arte oppure realizzando i sassi per raccontare storie.

12. Osservare le impronte

Una bella lente d’ingrandimento e via: questo gioco non richiede altro. Gli uccellini lasciano le zampette, le lumache la scia, i coniglietti le impronte… Quante riusciamo a trovarne?

13. Arrampicarsi sugli alberi

È una delle attività più ancestrali, divertenti ed emozionanti per un bambino: arrampicarsi sugli alberi! Con il nostro aiuto (possiamo guardarli per assicurarci che non si facciano male!) possono salire sui tronchi degli alberi in giardino, mettendosi così a contatto diretto con la natura a livello sensoriale (e allenando la loro motricità!).

arrampicarsi-albero.jpg

14. Identificare le forme

Prendiamo delle foglie e appoggiamole su un foglio bianco, ricalcandone il contorno, quindi mischiamo le foglie usate in una ciotola. I bimbi di uno/due potranno cercare la forma corrispondente sul foglio, appoggiando le foglie sulle sagome corrispondenti.

15. Fare uno scheletro

Con tantissimi rametti i bambini possono ricreare lo scheletro umano, imparando così tutte le ossa.

16. Guardare il tramonto

Non è solo romantico, ma anche bellissimo: osservare il tramonto, soprattutto in estate, è estasiante. E lo è anche per i bambini, che possono semplicemente osservarlo oppure studiarne i colori e riprodurlo in un disegno.

17. Saltare in una pozzanghera

Saltare nelle pozzanghere è un’esperienza ludica che i bambini devono necessariamente fare, sapete? Sporcarsi, saltare, correre… Sono esperienze sì caotiche e sporche, ma anche fondamentali per raggiungere l’indipendenza e per scoprire appieno il mondo! Quando piove, quindi, mettiamo dei begli stivaletti da pioggia e saltiamo in tutte le pozzanghere che troviamo!

pozzanghere.jpg

18. Fare delle lanterne di neve

In inverno, quando nevica, bastano della neve e delle piccole candeline per realizzare delle lanterne naturali che la sera daranno vita ad una atmosfera meravigliosa. Qui le istruzioni per realizzarle.

19. Fare torte di fango

Quando piove giocare con il fango è un must. Vestiamoci a strati, con impermeabile e stivaletti, quindi giochiamo con la terra bagnata diventando degli chef del fango!

torta-fango.jpg

20. Dipingere con l’acqua

Bastano dei sassi abbastanza grandi (con una superficie comoda), dell’acqua e dei pennelli. I bimbi potranno disegnare con l’acqua sui sassi: l’acqua lascerà un segno sui sassi, scomparendo dopo un po’ come una magia!

21. Dipingere nel fango

Bastano uno spiazzo di terra bagnata dopo una bella piovuta e dei ramoscelli: i ramoscelli saranno le nostre matite e il fango la nostra tela!

22. Fare delle piste per macchinine nel fango

Di nuovo il fango, perché è davvero prezioso: aiutandoci con dei rametti oppure con la paletta e il rastrello che usiamo al mare possiamo creare una pista per macchinine o per biglie proprio sulla terra bagnata, arricchendola ai lati con rami e foglie, imitando così una vera pista da rally nel bosco.

23. Fare volare un aquilone

Possiamo acquistarlo o realizzarlo in casa: in ogni caso l’aquilone piacerà un sacco ai bambini, che potranno provare a farlo volare in una giornata ventosa.

aquilone.jpg

24. Impilare i ramoscelli

Un gioco semplice ma di concentrazione, che darà anche a noi genitori un po’ di respiro! Perché impilare i ramoscelli non è così semplice. I bambini devono cercare una loro tecnica, trovare gli equilibri… E una volta che cominceranno realizzeranno strutture sempre più complicate, spendendo così un sacco di tempo!

25. Realizzare un omino

Sempre con i ramoscelli, possiamo realizzare omini e sculture, legando tra loro i legnentti con dello spago.

26. Giocare a frisbee

Un gioco da fare assolutamente all’aperto, in giardino o in cortile, semplice ma bellissimo per stare in compagnia e in famiglia.

27. Fare giardinaggio

Non è un’attività solo per adulti, ma anche e soprattutto per bambini, che possono piantare insieme a noi i bulbi e i semi curando così ciò che hanno piantato e vedendo crescere qualcosa da zero.

28. Curare l’orto

Allo stesso modo è importante fare l’orto, in modo da educare i bambini ai prodotti della natura, che mangeranno ancora più volentieri!

29. Realizzare un giardino delle fate

Sono piccoli mondi incantati in miniatura da realizzare in un angolo del giardino o del cortile con ciò che abbiamo a portata di mano. Possiamo farli sia in estate che in inverno, ottenendo sempre un ambiente super affascinante.

30. Scattare fotografie

Non c’è solo il disegno, tra le forme d’arte. Lasciamo che i bambini prendano confidenza con la macchina fotografica (magari con le vecchie usa e getta!), fotografando la natura da punti di vista insoliti.

bambino-macchina-fotografica.jpg

31. Leggere un bel libro

Cosa c’è di più bello di rilassarsi in giardino o in cortile, all’ombra, con un libro che ci acchiappa e ci tiene lì? Facciamolo con i bambini, mostrandogli uno dei piaceri della vita!

32. Recitare

Lasciamo che i bimbi preparino una scenetta, che si travestano e che ci invitino a “teatro”: basteranno infatti delle sedie sull’erba o in cortile per trasformare il luogo in un palcoscenico.

scenetta-giardino.jpg

33. Fare yoga sull’erba

Senza tappetino, scegliamo una routine di yoga adatta ai bambini e facciamola sul prato: sarà bellissimo connettere in questa maniera con la terra sotto di noi!

34. Hula Hop

Un vecchio attrezzo da ginnastica e da giocoleria che i bambini amano sempre tantissimo. Se stanno imparando ad usarlo, passeranno moltissimo tempo concentrati, e se sanno già utilizzarlo potranno inventare moltissime modalità di gioco muovendosi e facendo attività fisica.

35. Andare con i pattini

Rollerblade o tradizionali (qui trovate i migliori), i pattini sono un must per i bambini, che possono utilizzarli in cortile su una superficie dura. 

36. Le bolle di sapone

Comprate o fatte in casa, sono sempre divertentissime, di varie dimensioni!

37. Il gioco libero

Semplicemente, lasciamo i bambini liberi di FARE.

38. I palloncini d'acqua

In estate, via libera ai palloncini d'acqua per rinfrescarci e divertirci allo stesso tempo!

pexels-photo-2168793.jpeg

39. Dipingere le ombre

Appoggiamo un foglio sul prato, vicino a dei fiori, in modo che sul foglio si staglino le ombre delle piante e dei fiori. I bambini potranno ricalcare queste ombre realizzando disegni bellissimi.

40. Un collage di foglie

In autunno, raccogliamo le foglie in giardino, quindi prendiamo un foglio e della colla e arrangiamole nella maniera più creativa possibile.

 41. Fare una corona di fiori

Con le margherite, le rose (accuratamente private delle spine!), le peonie... Ma anche con i rametti, per una corona in stile Game of Thrones!

corona-fiori.jpeg 

 

42. Creare un labirinto "laser"

Prendiamo un gomitolo di lana, quindi cerchiamo in giardino uno spazio tra due alberi. Tra i rami e attorno ai tronchi facciamo quindi passare il filo di lana, in maniera disordinata, creando una sorta di ragnatela geometrica tra i tronchi. I bimbi dovrennao superare i "laser" provando a non toccarli mai! E per non barare, possiamo appendere dei piccoli campanellini ai fili.

43. Creare degli animali con le costruzioni

Prendiamo le Lego e inventiamo degli animali delle grandezze che vogliamo. Si divertiranno molto di più a scorrazzare sull'erba, rispetto al tappeto della camera!

44. Cercare le lucciole

Di sera, in estate, possiamo assistere ad una delle meraviglie più fantastiche della natura: le lucciole! Cerchiamole, prendiamole nel palmo della mano e poi liberiamole.

45. Soffiare i soffioni

In primavera uno dei fiori più affascinanti è il soffione. I bambini ci perdono ore, a soffiarli! E come dargli torto? Sono sempre una meraviglia.

bambino-soffione.jpg

46. Fare un casotto

Servono vecchi cartoni, vecchie lenzuola e tutto ciò che potrebbe trasformarsi in un rifugio! I bambini sapranno costruire architetture sorprendenti.

47. Andare in bicicletta

Anche se lo spazio non è enorme, andare in bicicletta è sempre un'attività bellissima, importante anche per allenare forza, equilibrio e precisione. Che sia triciclo, bici senza pedali o bicicletta normale, l'importante è usarla!

48. Giocare a campana

Il vecchio gioco con i gessi, i numeri e i sassi è tra i giochi antichi da cortile che andrebbero rivalutati!

49. Fare un pic nic

Tovaglia, cestino, riso freddo, giocattoli, libri... Per fare un pic nic non serve andare lontano! Possiamo farlo anche in cortile o in giardino tra di noi, e sarà sempre bellissimo.

50. Fare un mazzo di fiori

Soprattutto nei giardini, prima che si tagli l'erba solitamente ci sono moltissimi fiori spontanei. Prima di passare con il tosaerba, creiamo dei bei mazzi di fiori e portiamoli in casa. Possiamo metterli in acqua o farli seccare e in ogni caso diventeranno dei bellissimi ornamenti per la casa.

mazzo-fiori-bambino.jpg

51. Saltare la corda

Una corda è tutto ciò che serve per un divertimento assicurato (che fa pure stancare tantissimo!).

52. Fare un mini campeggio

Se abbiamo un prato è perfetto, ma possiamo provare anche in cortile. L'importante è creare un campeggio confortevole e sicuro, nel quale giocare o addirittura dormire per una notte diversa dal solito.

campeggio-cortile.jpg

53. Raccogliere la frutta

Se abbiamo anche solo un alberello da frutto (come un fico, o un ciliegio) prendiamoci un pomeriggio per raccogliere con i bambini la frutta che crescerà.

54. Giocare con i mezzi telecomandati

Ok in casa, ma avete mai provato a fare volare l'elicotterino in giardino o a fare correre la jeep telecomandata su terreni dissestati come quelli del cortile e del prato?

55. Disegnare le ombre

Prendiamo un grande foglio e dei pennelli, quindi mettiamoci al sole. Mamma o papà staranno in piedi accanto al foglio e i bambini potranno seguire i contorni delle ombre per creare dei quadri bellissimi. Possiamo farlo anche con i gessi, in cortile: in questo caso le opere saranno temporanee.

56. Usare la lente d'ingrandimento

Portiamo la lente di ingrandimento in giardino o in cortile e osserviamo da questo nuovo punto di vista ciò che ci capita a tiro: l'erba, i sassi, gli insetti, gli alberi...

57. Fare i pittori impressionisti

Gli impressionisti dipingevano en plain air per cogliere la luce e l'attimo. Facciamolo anche con i bambini, portando i fogli, i pennelli e le matite all'aperto per disegnare ciò che vedono attorno a loro in diretta.

58. Fare dell'arrampicata

Se abbiamo una staccionata o un muro spoglio possiamo creare una parete d'arrampicata per bambini!

arrampicata-bambini.jpg

59. Imparare le capriole e le ruote

Come dei veri acrobati, sul morbido dell'erba del giardino possiamo imparare capriole, verticali e ruote (insieme a noi adulti! Anche se i bimbi saranno moooolto più flessibili di noi).

60. Imparare i numeri e le quantità

In cortile, scriviamo i numeri da 1 a 10 con un gesso, a terra e belli grandi. I bambini dovranno appoggiare sotto ad ogni numero la giusta quantità di cose che trovano in giardino o in cortile: 1 tronco, 2 trifogli, 3 pigne, 4 foglie e così via.

 

Photo credit copertina:

unsplash-logo Annie Spratt

Ti potrebbe interessare anche

Quando fa davvero troppo freddo per uscire con i bambini?
Giardino a misura di bambini
Curiosità e senso di meraviglia sono il tesoro dei nostri figli
Un parco divertimenti per rotolarsi nel fango!
Le attività Montessori in giardino
9 giochi e attività a tema giardinaggio con i bambini
I giochi antichi da cortile che stanno scomparendo
L’esempio dell’asilo che porta il sonnellino all’aperto
Come far giocare i bambini a fare giardinaggio
8 libri sull’educazione all’aperto
Senza paura, crescere in una società avversa al rischio: il libro di Tim Gill
I bambini possono giocare nel giardino condominiale?
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg