Quanti mesi servono per adattarsi alla maternità

Ogni grande passaggio della vita porta con sé un periodo di adattamento. E non sempre è semplice. L’uomo è un essere abitudinario, e cambiare le sue abitudini significa metterlo in difficoltà. Pensiamo al cambiamento di lavoro, al cambiamento di casa, al matrimonio, all’inizio di una nuova scuola, ad una separazione…

Così, anche la maternità porta con sé un periodo, più o meno semplice, nel quale una donna deve adattarsi. Ma quanto dura questo periodo? E dopo quanto, tendenzialmente, ci si sente mamme appieno, si trovano i propri equilibri e si comincia a stare bene del tutto?

Quanti mesi servono per adattarsi alla maternità: un sondaggio rivela quanto tempo ci impieghino le neomamme a sentirsi nuovamente sicure

Non c’è nulla da vergognarsi, non c’è nulla di sbagliato e non c’è nulla di strano: per quanto diventare mamma sia meraviglioso e i primi tempi portino con sé novità, sorprese ed emozioni nuove, i primi mesi sono anche i più difficili, per molte donne. È normale, soprattutto se ridimensioniamo la cosa inquadrandola, come dicevamo prima, nella categoria dei “grandi cambiamenti”, quelli che fanno dire “Ma che sto facendo? Ma sono in grado?” e che portano con sé forti preoccupazioni. Beh, non è forse questo IL cambiamento? Il cambiamento più grande? Lo è.

Un nuovo sondaggio, pubblicato sul New York Times e condotto da OnePoll, mostra come la maggior parte delle mamme americane (perché lo studio è stato condotto negli Stati Uniti d’America, ma può applicarsi a tutto il mondo) impiega più o meno 14 settimane a sentirsi nuovamente sicura di ciò che sta facendo. Perché i cambiamenti portano con sé per un attimo anche insicurezza, un’insicurezza che si annulla solo vivendo le situazioni.

A confermare questi dati ci pensa anche uno studio scientifico pubblicato sulla rivista “Sexual and Reproductive Healthcare”, che spiega anche come il 25% delle neo-mamme si senta, per un periodo, non adatta al ruolo, sentendo una mancanza di istinto materno e molto stress. Questo studio dice anche e soprattutto che la maggior parte delle nuove mamme ci impieghi almeno 6 mesi a sentirsi nuovamente tranquilla e serena.

Dopo sei mesi dalla nascita del bambino, fortunatamente, gran parte delle donne sente tuttavia tornare la confidenza in se stessa, confermando il fatto che la maternità, come tutto nella vita, è sì un grande cambiamento, ma non insormontabile.

Questi dati sembreranno inutili, ma non lo sono, soprattutto per quelle neomamme che per un periodo non sentono di essere all’altezza proprio perché sperimentano queste emozioni del tutto naturali, sentendosi invece in difetto. Non lo siete assolutamente: ogni donna ha i suoi tempi, c’è chi sta meglio in un giorno, chi in un mese e chi in un anno, e sentirsi un attimo instabili per il primo periodo di maternità è assolutamente naturale, normale e anche benefico, se preso alla giusta maniera.

Chiedere aiuto non è un fallimento. Sentire di doverci mettere ancora del tempo non deve fare vergognare. Non sentire sin da subito l’istinto materno non fa di una mamma una non-mamma o una meno-mamma.

Soprattutto, per le mamme che sentono di non essersi ancora adattate alla nuova vita, questi dati servono per capire che non si è sole, che tutto questo è normale, che se ci si sente sopraffatte è giusto chiedere aiuto. Perché come in tutto, nessuno nasce imparato. Ed è sano e salutare anche non essere perfetti in qualcosa.

Tutto, per sentirci bene, ha bisogno di tempo. Tutto, prima di essere confortevole, era pauroso.

Ti potrebbe interessare anche

Kate Middleton e la maternità, anche le principesse soffrono
I 3 prodotti top per la mamma
Le donne in età fertile hanno meno possibilità di venire assunte
I corsi per mamme e bambini, un’opportunità di legame e divertimento
Perché le mamme non dovrebbero rinunciare al sonno, senza sensi di colpa
Le cose che ogni papà dovrebbe sapere prima di avere un bambino
Sì, essere mamme fastidiose ripaga: sarà il successo delle nostre figlie
Cerchi un bambino? Comincia ad amare il tuo corpo
Essere più di una mamma
Rimpiangere la libertà pur amando la maternità
Siamo genitori, e non dormiamo da mesi!
Una lettera necessaria, perché le mamme hanno bisogno di aiuto
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg