Insegnare ai bambini il valore del denaro

Tra le responsabilità della vita c’è sicuramente il denaro. E se già per gli adulti è un concetto difficile da capire (e da gestire!) pensate per i bambini. Tuttavia non è da prendere sottogamba: trattare i bambini “da bambini” non serve a niente, e ad un certo punto è giusto insegnargli qualcosina riguardo al denaro, per prepararli alla vita da grandi e per cominciare a insegnargli le responsabilità, in maniera a loro consona.

In maniera semplice, leggera e pensata in maniera educativa, possiamo dunque cominciare anche con i bambini (dai 6-7 anni) a parlare di denaro, in modo positivo, senza che diventi un argomento intimidente, difficile o triste, facendo capire che il denaro è legato al denaro, che il lavoro è legato ai propri talenti e alle proprie aspirazioni e che è ognuno ha un proprio lavoro, facendo la sua parte nella società.

Ecco dunque qualche consiglio per insegnare ai bambini il valore del denaro in maniera positiva e costruttiva.

Insegnare ai bambini il valore del denaro: come introdurre l’argomento dei soldi con i bambini a partire dagli anni della scuola elementare

Condividere il budget mensile della famiglia

Per fare capire ai bambini che i soldi non sono infiniti e che tutto ha un costo, e che dobbiamo “starci dentro”, possiamo mostrare - anche graficamente con schemi e grafici - il budget mensile per la spesa della famiglia. Insieme, poi, al supermercato vedremo come fare per non superare il budget. Quando i bambini iniziano a capire le addizioni e le sottrazioni, questo è un ottimo esercizio matematico, oltre che utile per capire il valore del denaro.

Tenere un diario

Senza pressione e in maniera per lo più positiva e divertente, dicendo che è un esercizio carino per capire quanto spendiamo al mese, i bambini possono tenere un diario: ogni volta che compreranno qualcosa con la loro paghetta o che chiederanno a noi di comprare qualcosa specificamente per loro, lo segneranno. Alla fine del mese, una bella addizione svelerà la somma finale.

Giocare a Monopoly

La versione per bambini di Monopoly (Monopoly Junior) non è solo divertente, ma anche educativa, e attraverso il gioco permette ai bambini di capire i limiti e le possibilità del denaro.

Fare una sfida all’acquisto

Se i bambini tengono moltissimo ad un giocattolo e in questo momento le nostre tasche piangono, non nascondiamolo, ma rendiamolo un gioco, una sfida, un’occasione per mettersi in gioco e per imparare: chiediamo loro di guardare il prezzo e di creare un planning per capire come fare a comprarlo con i loro soldi. Un po’ dalla paghetta e un po’ con qualche lavoretto (simbolico: anche i nonni possono partecipare), quanto ci impiegheranno per comprarlo? E riusciranno a risparmiare? In questo modo i bambini capiscono non solo il concetto di non sforare un budget, ma anche il valore e l’importanza del risparmio.

Donare in cambio di un acquisto

Una volta capito che i soldi hanno valore e che c’è bisogno di lavorare per guadagnarli, quando i bambini vogliono un nuovo giocattolo o un nuovo vestito rendiamo la cosa solidale ed ecologica: chiediamo loro di scegliere un giocattolo vecchio o un abito vecchio da donare a qualcuno in difficoltà.

Risparmiare tutti insieme

Infine, una bella attività da fare tutti insieme: prendiamo dei vecchi barattoli, decoriamoli e scriviamoci sopra un obiettivo per barattolo. Il primo sarà a breve termine (“per un giocattolo”, ad esempio), il secondo a medio termine (“Per la vacanza di Natale”) e il terzo a lungo termine (“Per i libri di scuola”, “Per il viaggio in famiglia a Disneyland…”). Durante l’anno, tutti potranno contribuire a questi obiettivi, infilando le monete o le banconote con cui possono contribuire piano piano!

Ti potrebbe interessare anche

Risparmiare consapevolmente sulla spesa
6 tecniche infallibili da usare per risolvere i problemi matematici
10 libri da regalare a bambini che amano la scienza
10 idee per giocare con i Lego in maniera alternativa
Giocare alle frazioni
7 libri per imparare ad apprezzare la matematica
“Questa (non) è matematica”
Giocare alle misure e alle frazioni con Maria Montessori
Due libri per le vacanze sul metodo Bortolato
Imparare le tabelline con un’App
Il rivoluzionario metodo Bortolato per imparare la matematica
Il magico mondo di Escher per i bambini
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg