Educare i bambini all’alimentazione naturale si può

Prima regola: proporre in tavola tante cose differenti. Seconda regola: mostrare che noi per primi assaggiamo e mangiamo tutto. Dopodiché, ci sono un sacco di trucchetti per insegnare ai bambini a mangiare bene.

La sana alimentazione passa prima di tutto dall’abitudine. Ecco perché l’educazione all’alimentazione naturale non è qualcosa di così difficile e insormontabile, come in molti credono. Certo, ci sono bambini che più di altri hanno palati difficili. Ma questo non significa che dobbiamo rinunciare al mangiar sano!

Educare i bambini all’alimentazione naturale si può: abitudine, esempio e gioco sono le chiavi per educare i bambini alla sana alimentazione

Come dicevamo, innanzitutto è bene rendere la sana alimentazione una regola in casa, abituando i bambini fin da piccoli a trovare in tavola cibi vari e sani e assaggiando tutto. Tutte le verdure, tanta varietà, stuzzichini sfiziosi ma sempre sani (come quelli che sempre proponiamo sul nostro sito)…

Se i bimbi si rivelano comunque restii ad assaggiare e a variare, cerchiamo sempre gli alimenti sani che sembrano piacergli più degli altri, e proponiamoli in varie forme e soprattutto in vari abbinamenti, in modo da fare mangiare ai bambini frutta, verdura e alimenti diversi per fare incetta di vitamine e sali minerali diversi.

Altra regola può e deve essere quella del rendere sfiziosi e divertenti i pasti. Comporre faccine e formine nel piatto può essere una soluzione divertente per rendere più appetitosi pranzi e cene sani ai bambini!

E un altro valido aiuto sono i libri e i giochi a tema alimentazione. Leggere libri che parlano della natura e della provenienza delle verdure e dei frutti che mangiamo è utilissimo ai bambini, che scoprono così curiosità e fatti interessanti inerenti a ciò che mangiano, rimanendo più invogliati ad assaggiare la prossima volta che si troveranno quella determinata cosa nel piatto!

Oppure possiamo affidarci alle iniziative di educazione all’alimentazione sana apposta per i bambini.

Altra regola è quella di cercare di proporre snack sfiziosi e comodi che sappiano saziare e nutrire in maniera sana. Noi ci affidiamo spesso alla frutta secca e disidratata, in quanto piace molto ai bambini e permette di fargli mangiare qualcosa di nutriente, sano, gustoso ed energetico. Basta scegliere la frutta che più amano: ce ne sono a bizzeffe! Possiamo provare con le noci, le mandorle, gli anacardi, i pistacchi... Oppure l'ananas disidratato, il cocco, i frutti di bosco essiccati, i fichi secchi... Ogni bambino ha gusti diversi e pian piano capiremo quali sono i piccoli frutti che più li soddisfano!

Oltre ai supermercati e ai mercati, possiamo affidarci ai siti che vendono esclusivamente frutta secca e disidratata, che solitamente hanno davvero una varietà immensa di alimenti tra cui scegliere. Noi compiramo spesso su Frutta e Bacche, un e-commerce online che permette di comprare snack salutari perfetti per la merenda nostra e dei nostri bambini: vi troviamo frutta secca e frutta disidratata senza sale o zucchero, controllata in tutta la filiera produttiva e quindi assolutamente sicura e garantita. Frutta e Bacche è attentissimo all’alimentazione sana, soprattutto all’educazione dei nostri bambini al cibo salutare, e spesso promuove progetti ludici e informativi per coinvolgere i bambini ed educarli insieme a noi all'alimentazione sana.

Ci sono quindi molti modi, divertenti o golosi, per imparare curiosità e fatti sul mondo alimentare, per coinvolgere i bambini, per renderli consapevoli e per indirizzarli verso i cibi sani ma sfiziosi e golosi. Insegniamogli quindi la bellezza della varietà dei cibi naturali e l’importanza di scegliere ciò che mangiamo, in maniera ludica e spensierata (e per questo più efficace!).

Ti potrebbe interessare anche

Cos’è il seitan e con quale frequenza utilizzarlo
Nu3, lo shop online per chi ama il naturale
I cibi che aumentano il senso di fame
Gli alimenti che fanno bene ai capelli e alla cute
Pizzoccheri con dadolata di zucca e carote viola
Il sushi ai bambini, meglio più avanti
Topinambur al prezzemolo
Pollo alla zucca
Le tipologie di olio d'oliva e come degustarli
10 vellutate d’autunno
5 additivi alimentari da evitare
I benefici dell’uovo

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

Newsletter