Gli alimenti che fanno bene ai capelli e alla cute

L’alimentazione è alla base del nostro benessere e le scelte alimentari quotidiane possono avere effetti positivi e negativi sulla nostra salute. I capelli e il cuoio capelluto risentono molto delle nostre abitudini alimentari e un apporto nutrizionale scorretto può causare l’indebolimento dei capelli e persino la loro caduta.

Vediamo quindi quali sono quei cibi che aiutano ad avere una chioma sana e resistente, insieme ad alcune abitudini grazie alle quali è possibile evitare di avere problemi legati alla sensibilità della cute e alla fragilità dei capelli.

I cibi che fanno bene a capelli e cute: l'alimentazione per rendere più belli i nostri capelli

La struttura del capello è composta principalmente da proteine, quindi è bene assicurarsi un apporto corretto di queste sostanze, in quanto nutrono in profondità il fusto e lo rinforzano a livello della cute. Anche i sali minerali sono sostanze indispensabili per i capelli, perché danno loro vigore e ne contrastano la caduta, insieme alle vitamine del gruppo A, B e C, utili per evitare che perdano la giusta idratazione e tendano a sfibrarsi o spezzarsi.

Quali sono in particolare i cibi più utili per la salute dei nostri capelli e della nostra cute?

1. Cioccolato fondente: questo tipo di cioccolato, ricco di magnesio, polifenoli, rame e ferro, ha un’azione antiossidante e cheratinizzante sul capello e stimola la circolazione a livello del cuoio capelluto.
2. Pesce azzurro: pesci come sgombro, alici, merluzzo e sardine sono ottimi per la salute dei capelli per via dell’abbondante presenza di Omega 3, acidi grassi polinsaturi che intervengono contro i radicali liberi e stimolano la sintesi di elementi come la cheratina, preziosa per la struttura dei capelli.
3. Pinoli: preziosi per il loro alto contenuto di resveratrolo, una sostanza che contrasta l’invecchiamento precoce dei capelli
4. Frutta secca e semi: le mandorle sono ricche di magnesio, le noci contengono rame, selenio e Omega 3; i semi di lino, girasole e zucca hanno invece delle proprietà rigeneranti e ricostituenti grazie all’alto contenuto di Omega 6, zinco e ferro.
5. Uova: particolarmente utili per il cuoio capelluto, in quanto il ferro in esse contenute trasporta l’ossigeno ai follicoli, rendendo la cute forte e sana; inoltre, la vitamina B7 agisce anche sulla crescita dei capelli.

Consigli utili per avere capelli sani e forti

Ci sono alcune abitudini oltre a quelle alimentari che hanno molta importanza per il benessere dei nostri capelli e della cute; a volte basta correggerne alcune scorrette per fare la differenza e vedere risultati anche dopo pochissimo tempo.
Parliamo prima di tutto dei prodotti utilizzati regolarmente: se i capelli risultano particolarmente fragili e indeboliti potrebbe essere un problema legato al cuoio capelluto (che di solito si presenta irritato), e in questi casi bisognerebbe usare uno shampoo specifico progettato per la cute sensibile dall’azione delicata e rinvigorente anche sulla chioma. I prodotti generici da supermercato potrebbero infatti risultare troppo aggressivi e peggiorare ulteriormente il problema. Bisognerebbe poi evitare di fare lavaggi troppo frequenti, cercando di lavare i capelli non più di 2-3 volte a settimana.

In fase di asciugatura, inoltre, è necessario fare estrema attenzione al phon, impostandolo a una temperatura medio-bassa e tenendolo sempre a una distanza non inferiore a 20 centimetri dalla chioma.
Infine, per rinforzare i fusti si può ricorrere all’acqua termale, ricca di zolfo e con un’azione che stimola la rigenerazione di elementi quali il collagene e l’elastina.

Ti potrebbe interessare anche

Cos’è il seitan e con quale frequenza utilizzarlo
I benefici dell’olio di cocco per la crescita dei capelli
Nu3, lo shop online per chi ama il naturale
I cibi che aumentano il senso di fame
Educare i bambini all’alimentazione naturale si può
Pizzoccheri con dadolata di zucca e carote viola
Il sushi ai bambini, meglio più avanti
Topinambur al prezzemolo
Pollo alla zucca
Le tipologie di olio d'oliva e come degustarli
10 vellutate d’autunno
5 additivi alimentari da evitare
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

Newsletter