Come vivere in maniera sostenibile con “La famiglia zero rifiuti (o quasi)”

In questi giorni ci è capitato un libro tra le mani. Lo abbiamo aperto e non lo abbiamo più posato, leggendolo e rileggendolo insieme ai nostri bambini. Perché ci siamo rese conto che un libro così non esisteva e a nostro parere dovrebbe essere un vademecum presente in ogni casa!

Adottare uno stile di vita sostenibile è infatti semplicissimo, ma solo nel momento in cui c’è qualcuno che ti guida mostrandoti la facilità dei gesti che possiamo compiere ogni giorno, magari non stravolgendo la nostra vita e non salvando da soli il nostro pianeta, ma cominciando attraverso piccoli passi e leggeri cambi di abitudini che fanno davvero la differenza!

“La famiglia zero rifiuti (o quasi)” è un bestseller in Francia e speriamo che anche qui da noi possa entrare in quante più abitazioni possibile (uscirà tra pochissimi giorni, il 14 giugno!): che ne dite di provare tutti a diventare una Famiglia Zero Rifiuti?

Come vivere in maniera sostenibile con “La famiglia zero rifiuti (o quasi)”: il bestseller francese è uscito anche in Italia e il nostro consiglio è quello di correre in libreria!

Ormai è innegabile: il nostro pianeta piange, soffre, ed è solo colpa nostra. Fortunatamente siamo tutti più consapevoli di questo rispetto al passato e chiudere un occhio scatena degli ovvi sensi di colpa. Dall’altra parte ci sono però un sacco di paure che ci allontanano sempre di più dall’intento di adottare uno stile di vita sostenibile: si pensa sia costoso, faticoso, per niente comodo, un po’ hippie, un po’ esagerato. Niente di tutto questo: vivere in maniera green è più semplice di quel che pensiamo. Soprattutto, non dobbiamo per forza stravolgere la nostra vita, ma scegliere gli aspetti delle nostre giornate che possono essere tranquillamente cambiati e pian piano diventare più verdi ogni giorno che passa.

Jérémie Pichon e Bénédicte Moret ce l’hanno fatta. Sono riusciti, con i loro figli, a diventare una famiglia Zero Rifiuti (anche se, come dice il titolo, lo sono “quasi”: la perfezione non esiste!) e della loro esperienza hanno fatto un blog e un libro, edito in Italia da Sonda, casa editrice che ci piace molto perché, molto attenta ai diritti di tutti e all’ambiente, propone ai bambini e alle famiglie letture leggere ma al contempo importantissime.

Insomma, “La famiglia zero rifiuti (o quasi)” racconta prima di tutto della sfida accolta dalla famiglia di Jérémie e Bénédicte, che hanno ridotto del 91% in un anno i rifiuti non riciclabili, per portarci poi all’interno di una specie di manuale per aiutarci a diventare sempre più green, riducendo al massimo i rifiuti proprio come sono riusciti a fare loro.

Tutto è nato da una considerazione: perché, nonostante lo stile di vita il più ecosostenibile possibile, i rifiuti continuavano ad essere moltissimi? Non solo quelli riciclabili, ma soprattutto quelli indifferenziati, quelli che alla fine terminano il loro viaggio nell’inceneritore… La loro battaglia è quindi iniziata e a suon di borse in tela, snack fatti in casa e spesa il più possibile sfusa i loro rifiuti sono passati dai 390 kg all’anno ai 35 dell’anno successivo.

Tutto in questo libro è leggero, al contrario dei rifiuti che ogni giorno produciamo: disegni, frasi simpatiche che prendono in giro gli “integralisti ecologici”, una grafica che coinvolge moltissimo (anche i bambini: i nostri se ne sono subito interessati). Ecco perché ci piace: perché non è un saggio pesante, ma un libro che tutti possiamo leggere decidendo o meno di raccogliere le sfide che gli autori ci propongono.

630_637.jpg

I consigli sono prima di tutto concreti (come, ad esempio, i suggerimenti su come fare la spesa, scegliendo cibi il più possibile sfusi oppure contenuti in imballaggi riciclabili, oppure sull’igiene - che può diventare altrettanto sostenibile, attraverso prodotti cosmetici eco oppure fatti in casa, con un sacco di ricette per dentifrici, detersivi, detergenti per la casa, saponi, deodoranti…), ma anche più astratti. Ovvero, gli autori ci aiutano ad entrare in una dimensione mentale nuova, più ecologica, che non significa più faticosa, ma, anzi, molto più soddisfacente!

630_635.jpg

E se la fatica o il denaro sono gli aspetti che più vi frenavano, beh, vi ricrederete! Il risparmio è incredibile, scegliendo uno stile di vita Zero Rifiuti. E la fatica (contenutissima!) viene assolutamente ripagata dalla soddisfazione.

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

“Il colosso”
"A volte mi annoio"
Una scelta green, il termoarredo in bagno
Nonni, parlateci di voi
La scuola più ecosostenibile del mondo
“Mamme con la partita Iva”, per vivere serenamente maternità e lavoro autonomo
“La felicità non sta mai ferma”, un libro sull’iperattività
“Questo libro è gay”
Il plogging, che combina fitness ed ecologia
Festa della mamma, regaliamo un albero alla nostra Terra?
“Calmati, ca**o!”, un libro per rilassarsi ed educare con il sorriso
“Tutte le prime volte”, libro perfetto per la festa del papà
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg