Essere Hygge al lavoro e in ufficio

La casa di certo è il regno dell’Hygge, lo stile di vita danese per il quale accoglienza, benessere, confort e tempo passato in famiglia stanno alla base della felicità. Tuttavia non è vietato (ma, anzi, consigliato!) portare l’Hygge in tutti gli aspetti della nostra vita: il benessere che genera questa filosofia non può che essere un toccasana per tutte le situazioni, per ridurre lo stress e per iniziare ad apprezzare davvero tutti gli attimi che viviamo durante la giornata, anche quelli che magari considereremmo semplicemente noiosi, faticosi o poco interessanti.

Essere Hygge al lavoro e in ufficio: come portare lo stile di vita danese anche in ufficio, per ridurre lo stress, apprezzare le giornate e coltivare la felicità anche quando siamo sommersi dai “doveri”

Diciamo innanzitutto che portare l’Hygge in tutte le situazioni della nostra vita è davvero facile e per farlo dobbiamo semplicemente traslare le regole (piacevolissime!) che già applichiamo in casa anche negli altri momenti della giornata.

Su tutto, al lavoro. Per rendere il nostro lavoro e il nostro luogo professionale super Hygge, bastano pochi gesti.

Prima di tutto, curiamo la nostra scrivania rendendola piacevole e accogliente, un pochino più divertente e meno minimale (ma senza per forza trasformarla in qualcosa di disordinato). Portiamo, ad esempio, una tazza da casa, senza comprarla apposta: ci ricorderà inconsciamente la confortevolezza dei nostri spazi intimi (e sarà utile per il punto successivo!).

hyggelavoro1.jpg

L’Hygge riguarda molto anche le amicizie e le relazioni, da coltivare con amore: ecco perché dovremmo sempre cercare di legare con i nostri colleghi (con i quali, se ci pensiamo, passiamo davvero moltissimo tempo della nostra vita!): prendiamo come abitudine le pause caffè insieme (con la nostra tazza accoccolante) e concediamoci ogni tanto un aperitivo con loro.

hyggelavoro3.jpg

Portiamo delle fotografie di famiglia che ci fanno sorridere e che ci riempiono il cuore, sistemandole sulla scrivania in cornici carine (non incollandole semplicemente al muro in maniera triste, a meno che non scegliamo del washi-tape stiloso, come questi o questi). Non dimentichiamo, però, anche le piante da interno, perché una delle regole dell’Hygge è quella che prevede di portare la natura dentro!

hyggelavoro2.jpg

Per mantenere quel senso di calore non solo emotivo ma anche fisico che è tipico dell’Hygge, teniamo sotto alla scrivania una bella coperta di lana: a volte i colleghi preferiscono il fresco ma noi siamo freddolose? Non sarà più un problema, e anche voi apprezzerete l’occasione di potervi accoccolare nella lana.

hyggelavoro4.jpg

Hygge è famiglia, e quindi anche quando siamo al lavoro è meglio non perderla di vista. Apprezziamo il tempo passato lì, cercando di stare bene e di rendere le giornate piacevoli, produttive e complete, ma poi non dimentichiamoci di casa nostra: evitiamo troppi straordinari e, come i danesi, usciamo sempre dal lavoro negli orari prestabiliti, non tardi. In questo modo avremo tutti il tempo per goderci la nostra casa e la nostra famiglia, lo stress si ridurrà e saremo anche più produttivi, oltre che in pace.

hyggelavoro5.jpg

C’è chi riesce a lavorare con un sottofondo musicale e chi no. In ogni caso, se amate la musica bassa che vi avvolge, cercate di creare una playlist soft e rilassante, calda e acustica (utilizzando i servizi online ormai possiamo crearne di tutti i tipi in maniera semplicissima; noi ad esempio utilizziamo o Spotify o Amazon Music Unlimited).

hyggelavoro6.jpg

Quando possibile, usciamo a pranzo portandoci la schiscetta all’aperto (sempre con i colleghi!): anche se con le piantine sulla scrivania il verde non ci manca, passare del tempo su un prato è sempre un piacere rilassante.

sandwich-833607_1280.jpg

Infine, non lesiniamo sui complimenti: essere Hygge significa essere accoglienti e significa soprattutto, letteralmente, pensare o sentirsi soddisfatti. Un complimento anche piccolo a volte fa miracoli: si crea un circolo virtuoso di gentilezza, infonde autostima, e non c’è niente di più piacevole (e produttivo) di un posto di lavoro sul quale tutti si sentono apprezzati e valorizzati.

Giulia Mandrino 

 

Se vi piace il modo di vivere danese, qui trovate i nostri articoli dedicati

 

Ti potrebbe interessare anche

L’amicizia è anche sacrificio
10 attività Hygge per bambini
Hygge per bambini
10 regali di Natale Hygge
Fika, dalla Svezia una tradizione per vivere con gioia l’inverno
10 oggetti Hygge per quest’autunno
L’abbigliamento scandi per bambini
10 abitudini quotidiane che migliorano la vita
Le erbe ayurvediche per stare bene quest’estate
Cos’è il Triathlon del Benessere
L’empatia, una materia da insegnare a scuola
Persone tossiche, quali sono e perché sbarazzarsene

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter