8 vantaggi delle bici senza pedali per i bambini

Su al nord, in quei paesi scandinavi sempre così all'avanguardia, è ormai prassi consolidata: ai bambini, prima di imparare ad andare in bici da soli, non si regalano tricicli o biciclette con le rotelle, ma le cosiddette Balance Bike. Le bici dell'equilibrio, detto all'italiana. Ma qui non sono conosciute con questo nome: qui le chiamiamo semplicemente "bici senza pedali", perché appunto somigliano a tricicli e biciclette per bambini senza rotelle e senza pedaline.

Non appena leggerete quando è vantaggiosa la scelta di regalare ai vostri figli questi piccoli oggetti per l'equilibrio vedrete che non tornerete più ai tricicli e direte un definitivo addio alle rotelle: ormai i paesi scandinavi e anglosassoni lo sanno, e presto lo sapremo anche noi!

Ecco gli 8 vantaggi delle bici senza pedali per i bambini: le balance bike che vengono dal nord sono perfette per imparare a stare in equilibrio e sono il passaggio perfetto prima della bicicletta

foto 1 http://www.vogue.com/13376821/19-gender-neutral-gifts-holiday-shopping-list/?mbid=social_onsite_pinterest

- Il primo e più importante vantaggio: si impara ad andare in bicicletta molto più velocemente e più naturalmente, senza il passaggio dalla stabilità delle rotelle all'insicurezza della caduta. Già, perché con la bici senza rotelle il bimbo spinge con i piedini: inizialmente li terrà sempre a terra, come camminando, ma pian piano proverà a prendere velocità alzando i piedi durante la volata, e in questo modo prenderà confidenza con l'equilibrio su due ruote, abilità che gli permetterà di imparare ad andare con la bicicletta normale molto più facilmente.

- Lo stesso discorso vale per le curve: con il triciclo o le rotelle i bimbi imparano a cambiare direzione girando orizzontalmente il manubrio, quando invece con la bicicletta normale la curvatura avviene grazie allo spostamento del peso del corpo sul mezzo. Passando alla bici "da grandi" si spaventano proprio per questa mancanza di equilibrio in curva, una sensazione che invece chi inizia a imparare con la bici senza pedali conosce già, con la quale ha confidenza. Sarà un gioco da ragazzi!

- Rispetto alle biciclette normali, andare senza pedali significa utilizzare le gambe e i piedi per prendere velocità, e in questo modo essa resterà moderata e non pericolosa! (Anche il fatto che la maggior parte delle balance bike non abbia i freni lo conferma: bastano i piedini - che non rischiano nemmeno di farsi male).

(foto 2 http://www.instructables.com/id/Glider-Balance-Bike/)

- Mica come le "tre" e le "quattro ruote": le bici senza pedali permettono al bambino di allenare molte più abilità motorie, che con i supporti che aiutano a non cadere non sarebbero stimolate. In primis l'equilibrio, ma anche i movimenti delle gambe, le frenate, la direzione. Un po' tutto insomma. E anche la percezione di sé nel mondo ne guadagna: tastare con i piedi il terreno sembra un'inezia, ma dà grande consapevolezza di se stessi e dell'ambiente.

- Le balance bike sono semplicissime ma funzionali, spoglie e minimal (niente a che vedere con le biciclette futuristiche etichettate come "da bambino") ma decisamente più comode: ai bimbi piace tantissimo girarci, e potrete approfittarne per evitare che stiano in braccio o nel passeggino portando il mezzo sempre con voi (anche a fare la spesa!). Un ottimo modo di tenerli in movimento!

- La comodità sta anche nel fatto che non hanno (spesso) freni che si impigliano ovunque e quelle maledette rotelle che quando incontrano un tombino ci si incastrano come niente. Pericoloso, no?

(foto 3 http://urban.bicilive.it/bici-senza-pedali-cosa-sono-come-scegliere/)

- Ci sono moltissimi modelli di balance bike, e quasi tutti si trasformano e seguono la crescita e le capacità del bambino. Da senza pedali possono diventare biciclette normali, i sellini si possono sostituire in base all'età e al peso dei piccoli, e altri ancora (per chi non riesce ancora a rinunciarvi) si presentano come tricicli ai quali possono essere tolte le rotelle laterali con il tempo.

- Ultimo e forse frivolo motivo, ma effettivamente reale: queste biciclettine sono belle. In legno o alluminio, sono semplici, graziose e molto, molto scandinave come piace a noi. E ci sono di tutti i prezzi: dai 50 euro ai 250, un po' come le normali biciclette.

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

Heritage: le biciclette senza pedali che nascono dal riciclo
Come si portano i bambini in bicicletta?
Il trasportino bici per bambini: dal Croozer agli economici
Dalle principesse del Nord Europa il buon esempio delle mamme in bicicletta

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna