Heritage: le biciclette senza pedali che nascono dal riciclo

Imparare ad andare in bicicletta molto più velocemente; allenare le abilità motorie nella loro totalità e controllare l'equilibrio; sicurezza e comodità di utilizzo; estetica accattivante: dobbiamo dirvi altri vantaggi delle biciclette senza pedali?

Da tempo sosteniamo che, per i nostri bambini, al posto del triciclo e delle classiche rotelle applicate alle ruote delle biciclette è molto, molto meglio scegliere le balance bike. E da oggi c'è un motivo in più: l'occhio che strizzano all'ambiente.

In particolare parliamo del marchio Heritage: lo conoscete?

Ecco le biciclette senza pedali che nascono dal riciclo: da Heritage, brand statunitense, le balance bike fatte con i bricchi di latte riciclati

Nei film americani li vediamo sempre: vi dicono qualcosa quelle taniche di latte extralarge che ogni famiglia tiene nel frigorifero (altrettanto extralarge)? Non sono molto eco friendly, no? Le bottiglione sono tutte in plastica, un materiale davvero poco simpatico.

Ma grazie al marchio di biciclette Heritage (con base – orgogliosamente – a Chicago, città nella quale producono e distribuiscono interamente i loro bellissimi prodotti per grandi e piccini: date un'occhiata alle fantastiche biciclette! http://www.heritagebicycles.com/pages/bicycles-1) finalmente questi boccioni possono trovare una nuova vita: li riciclano interamente per realizzare magnifici cicli senza pedali, per bambini che vogliono godersi il lato più bello del guidare.

Sì, perché le balance bike, o bici senza pedali, si presentano come piccoli tricicli senza tuttavia pedali né rotelle, e hanno la capacità di riportare alla base il piacere della guida della bicicletta per chi ancora non la sa guidare. Con i vantaggi che vi abbiamo spiegato poco fa.

E oltre ai vantaggi delle bici senza pedali, quindi, il modello Bennett prodotto da Heritage ci piace davvero molto perché fa di un materiale di scarto molto pericoloso per l'ambiente un nuovo oggetto davvero utile.

Loll Design e Arlan DeRussy hanno riprogettato e ridisegnato la bici senza pedali, partendo dalle bottiglie di latte per arrivare ad una balance bike il cui telaio si ispira ai ponti di Chicago, perfetta dai due anni fino ai cinque/sei: essa si adatta infatti, grazie al seggiolino regolabile, all'altezza dei bambini, che possono così iniziare a prendere confidenza con le due ruote senza la noia delle rotelle o del tradizionale triciclo, senza ingranaggi, senza catene, senza marce, senza cadute rovinose, senza rotelle che si infilzano nei tombini!

Un disegno pulito e bordi smussati, insieme alla presa facile del manubrio, la rende di semplice fruizione per i piccoli corridori, che pian piano si ritrovano a studiare concretamente l'equilibrio necessario a guidare su due ruote, attraverso movimenti divertenti e sfruttando un mezzo di trasporto davvero comodo.

E il bello è che ogni bambino può scegliere la sua piccola bicicletta senza pedali (utilizzabile praticamente dappertutto!) in diversissimi colori. Azzurra come il cielo, nera da veri duri, verde come un bosco di conifere, verde acido per ciclisti più fantasiosi, arancione acceso o classicamente rossa: a voi la scelta.

Ti potrebbe interessare anche

Come la Royal Family del Buthan ha festeggiato la nascita del piccolo erede
8 vantaggi delle bici senza pedali per i bambini
15 usi del bicarbonato di sodio che vi cambieranno la vita
10 buone abitudini delle mamme che possono salvare il pianeta

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna