Elemento terra, asana e attività manuali in gravidanza

Già Rudolf Steiner, fondatore della Medicina Antroposofica, sosteneva l’importanza di effettudi effettuare attività manuali durante la gravidanza, quali per esempio la cucina, l’attività a maglia, il cucito, il giardi naggio (con le dovute precauzioni ovviamente). Anche la ricerca in ambito psicologico conferma che l’attività manuale influisce positivamente nella gestione dei meccanismi dello stress.

Secondo la medicina tradizionale ayurvedica la gravidanza si basa molto sull’elemento terra: la tra- dizione indiana infatti utilizza 5 elementi per esprimere le varie tipologie espressive del creato (terra, acqua, fuoco, aria ed etere). Il nostro corpo in gravidanza richiede di essere radicato profondamente a terra, come un albero che deve mettere solide radici per cresce e sviluppare nuovi rami e foglie: così la futura mamma dovrebbe «sintonizzarsi» con il proprio centro, il proprio equilibrio interiore, cercare con passi lenti e dolci di «covare» il proprio bimbo.

Cercare il centro di sé, negoziare un equilibrio profondo e radicato è uno degli obiettivi della meditazione: sappiamo che Sua Santità il Dalai Lama risponde alla domanda «quanto tempo dedica lei alla preghiera?» dicendo che la sua vita stessa è meditazione, in quanto medita mentre cammina e durante Numerose sono le asana che promuovono il radicamento a terra:

Samastithi, «Sam significa equilibri, sthiti è tenuta, sto in piedi contro la gravità e perfettamente in equilibrio. Provare a chiudere gli occhi mantenendo l’equilibrio cercando di portare lo sguardo all’orizzonte. Si è qui con la propria fisicità perché si è qui con il proprio bimbo,in equilibrio, stabili, la fatica del corpo e annullata e lo sguardo all’orizzote da un senso di stabilità e leggerezza». Rachele Brambilla, insegnante di yoga e insegnante di yoga in gravidanza Badda Konasana, farfalla, perineo a contatto con la terra «il punto focale della posizione è l’ombelico, il centro e l’inizio della vita. L’addome è completamente favorito nella respirazione, il respiro è al centro del corpo. Migliora la circolazione linfatica e venosa, anche nella parte bassa del ventre. Previene le contrazioni precoci e rende il travaglio meno doloroso» Rachele Brambilla, insegnante di yoga e insegnante. I lavori pratici, ripetitivi e manuali in gravidanza hanno quindi un effetto positivo per «radicare» mamma alla Terra e ricondurla a un equilibrio interiore.

Cosa possiamo dunque fare? Le attività sono davvero moltissime! Dalla cucina al ricamo, da lavoretti con la carta o altri materiali alla preparazione della cameretta attraverso il fai da te. Insomma, sbizzarriamoci!

Giulia Mandrino

Ti potrebbe interessare anche

Come organizzare gli spazi di casa quando arriva un bebè
Come fare per allattare quando si è incinta
Gli esami da fare nel primo trimestre di gravidanza
Il bambino nel secondo trimestre

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna