7 cose che la scuola steineriana insegna a noi genitori

Secondo la pedagogia Waldorf la scuola elementare deve iniziare verso i 6 anni e mezzo o 7, in una particolare età in cui il bambino, conclusa la prima infanzia, inizia ad approcciarsi, piano piano, verso un periodo della sua vita più adulto. Alla scuola steineriana i bambini sono lasciati liberi di esprimere le proprie emozioni e vengono accompagnati in un percorso scolastico che coinvolge, oltre agli insegnanti, anche i genitori, che nelle scuole Waldorf partecipano attivamente alle attività e alle iniziative che la scuola propone.

Nella scuola wladorf i genitori imparano qualcosa insieme ai propri figli: 7 cose che la scuola steineriana insegna a noi genitori

Bambini e adulti vivono seguendo un ritmo

Per tutte le cose c’è un ritmo; un ritmo per giocare, per riposare e il ritmo fisiologico e imparare a conoscerlo è fondamentale per dare la giusta attenzione al bambino, concedergli i suoi spazi e tutto quello di cui ha bisogno per crescere felice e sereno.

Ogni bambino ha il suo temperamento
Ogni bambino è un individuo a sé: non esistono bambini viziati, capricciosi o troppo attivi e il compito dell’educatore è quello di agire di conseguenza aiutato dai genitori che aiuteranno il bambino a far emergere tutte le sfumature del proprio carattere.

Al primo posto ci sono i bisogni primari
Sonno e cibo vengono sempre al primo posto e devono essere soddisfatti nel modo migliore, altrimenti chiunque ne risente in modo negativo. Il cibo deve essere sano, sempre fresco e inserito in una dieta variegata, mentre il sonno deve essere di circa 11-12 ore notte. Sono queste, infatti, le ore che un bambino dovrebbe dormire per essere in forze il giorno dopo, anche se i bambini vorrebbero sempre stare alzati fino a tardi.

Ogni momento è sacro
Alla scuola steineriana tutte le cose si aprono con un rito, un’abitudine ancestrale che invece da adulti si tende a perdere, indispensabile per aiutarci a riflettere e a non dare niente per scontato. Il momento del pranzo, per esempio, diventa quindi magico, all’insegna del ballo e del canto, per fare in modo che anche a casa le famiglie possano riproporre questa sacralità che i bambini vivono già a scuola.

Tutto ha un senso
Il colore delle pareti, la scelta dei materiali, gli insegnamenti giornalieri: tutto ha un senso alla scuola steneriana. È un po’ come ripercorrere le leggi della natura e riscoprire il senso delle cose che prima ci potevano apparire scontate.

La vita è un piacere, non un dovere
Questo è uno degli insegnamenti più importanti che vengono trasmessi ai bambini alla scuola steineriana. Tutto ciò che imparano, i piccoli lo apprendono con anima e passione, senza obblighi, doveri o imposizioni.

Tutto è bellezza e rispetto
I bambini sono considerati come individui in tutto e per tutto. Se qualcosa li fa soffrire, i piccoli vengono ascoltati, se litigano o si mostrano litigiosi l’insegnante, li si ascolta cercando di capire cosa provoca loro malessere in quel determinato momento. Questa è una bella lezione che anche i genitori possono imparare: i comportamenti non si reprimono, ma si affrontano le emozioni elaborandole sempre con un atteggiamento positivo.

Ti potrebbe interessare anche

10 modi per portare il metodo Waldorf in casa
La grande trasformazione dei sei anni del bambino
Mamme illuminate: il libro che ci insegna a essere consapevoli e a gestire la rabbia
10 frasi da non dire a tuo figlio

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna