La batata rossa: ottimo alimento da sostituire spesso alla patata

Ho consciuto la batata rossa a Sana 2014 presso lo stand Naturasì: i loro produttori erano presenti e ho potuto toccare con mano i loro prodotti tra cui la batata rossa. Dopo averle provare sia crude che cotte le acquisto molto spesso da Naturasì, in quanto adoro le patate ma sono consapevole che è importante non utilizzare spesso la patata "tradizionale" come anbbiamo speigato nel nostro articolo dedicato alla correlazione tumore mammario e zuccheri. 

La BATATA ROSSA è un dono estremamente benefico, prezioso e gustoso che la natura ci offre. E'un vegetale utilissimo per una buona salute, per le sue proprietà nutritive e preventive, come antiossidante e come prodotto di bellezza.
Originaria dell'America tropicale (ma pare addirittura proveniente in epoche remote dalle isole del Pacifico), è stata portata in Europa da Cristoforo Colombo. Si diffonde in Spagna e Portogallo come cibo dei poveri e, anche per la fama di essere cibo afrodisiaco, in Inghilterra che ne importa grande quantità non avendo le condizioni climatiche adatte a coltivarla.
Il CSPI (Center for Science in the Public Interest), organizzazione indipendente e non-profit che cerca di migliorare la salute pubblica con informazioni utili relative alla nutrizione, ha messo la BATATA ROSSAal primo posto tra tutti i vegetali con un punteggio di 184, mentre il secondo vegetale ha un punteggio di 83. Il punteggio è aumentato dai contenuti di fibre, carboidrati complessi, proteine, vitamine A e C, ferro e calcio. Mentre viene diminuito dai contenuti di grassi saturi, sodio, colesterolo, zuccheri raffinati e caffeina. La BATATA ROSSAè ricca di flavonoidi e antociani e, oltre a un buon contenuto di fibre, minerali e carboidrati, 100 gr. di BATATA contengono quasi il triplo del fabbisogno di Vit. A giornaliero e oltre un terzo del fabbisogno di Vit. C. Si ha cosi un complesso mix di sostanze antiossidanti che esaltano le sue eccezionali proprietà anti-radicali liberi e antiaging.

La BATATA ROSSA è consumata in varie parti del mondo soprattutto nei paesi tropicali. In particolare una regione del Giappone, Kagawa ne fa un rilevante consumo: viene mangiata soprattutto cruda e la popolazione locale pare sia libera da alcune malattie come l'anemia, l'ipertensione e il diabete.
Questo fatto ha incuriosito alcuni ricercatori tra i quali quelli del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) di Padova che, in collaborazione con l' Università di Vienna, hanno accertato gli effetti benefici della BATATA ROSSAe soprattutto del Cajapo, una sostanza contenuta principalmente nella sua buccia. Il Cajapo è stato testato su individui affetti da diabete mellito tipo II, producendo una riduzione della glicemia basale, del colesterolo e dell'emoglobina glicata, con conseguente miglioramento dello stato di salute generale. I risultatti dello studio sono stati pubblicati su Diabetes Care, giornale ufficiale della American Diabetes Association.
Per la diversificata ricchezza dei suoi contenuti e soprattutto per le sue marcate proprietà anti-radicali liberi se ne può fare uso in cosmetica e per la bellezza (come antiossidante, emolliente, lenitivo, maschere). Qualche ditta ne commercializza una crema con asserite ottime proprietà antirughe e antiaging.

La BATATA ROSSA biodinamica Agrilatina è coltivata in Italia, nella fertile Pianura Pontina, ai margini del Parco Nazionale del Circeo e in prossimità del Mar Tirreno e di due laghi costieri (Caprolace e Monaci). Il clima e le condizioni ambientali sono particolarmente favorevoli a un prodotto di ottima qualità. La coltivazione con il metodo BIOLOGICO-DINAMICO professionale, applicato con particolare cura e amore ne esalta le proprietà e i positivi aspetti energetici.
La BATATA ROSSA AGRILATINA si conserva per molto tempo a temperatura ambiente, non al freddo.

Oltre che cruda ci sono delle ricette particolari che ne esaltano il sapore e le proprietà? In realtà si può consumare in moltissimi modi, dall'antipasto al dolce. Si possono adottare tutte le ricette normalmente impiegate per la patata classica (grigliata, al forno, bollita, fritta, gnocchi, purea, come contorno di carne e pesce), per la carota (cruda da sola o nelle insalate miste, nelle minestre e zuppe, nei sughi) e per la zucca (ripieni, marmellate, torte e dolci vari). Essendo la BATATA ROSSA biodinamica Agrilatina coltivata con metodi completamente naturali è possibile consumarla anche la buccia, dove risiedono la maggior parte delle proprietà del cajapo. Le pezzature più piccole hanno, in percentuale, più quantità di buccia.

Ecco alcune ricette:

BATATA ROSSA GRIGLIATA: tagliamo a fettine di circa mezzo cm. le BATATE ROSSE biodinamiche Agrilatina. Adagiarle sulla piastra calda e rigirare dall'altra parte. Ecco pronto uno spuntino veloce e gustoso.

BATATA ROSSA AL FORNO: facciamo cuocere nel forno le BATATE ROSSE tagliate a fette, oppure nel senso della lunghezza o meglio ancora intere, se di piccola pezzatura. E' un modo di consumo molto salutare.

RISOTTO ALLA BATATA ROSSA: facciamo bollire alcune BATATE ROSSE in acqua salata. Preparate un soffritto di Olio extravergine di oliva, aglio ed eventuale peperoncino. Schiacciate le batate bollite e passatele in padella. Mesco- late l'impasto con il riso dopo la sua cottura. Spolverare con abbondante parmigiano gustoso vegtale e servire ben caldo con un buon vino rosso.

BATATE ROSSE AL ROSMARINO: mettiamo in una teglia, unta con olio extravergine d'oliva, le BATATE ROSSE tagliate a fettine con tutta la buccia. Aggiungete odori, sale e qualche rametto di rosmarino. Infornare e servire calde o fredde.

http://www.agrilatina.com/

Giulia Mandrino

 

 

Ti potrebbe interessare anche

Seminiamo il futuro con i nostri bimbi : domenica 12 ottobre
Insegnare il valore del biologico fin da piccoli

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna