I benefici dell’olio di Neem

L’olio di neem è un olio vegetale estratto a freddo dalla spremitura dei semi di Azadirachta Indica, albero della famiglia delle meliacee, da secoli utilizzato in tutto il mondo (soprattutto quello orientale) per le sue proprietà antibiotiche, antibatteriche, antinfiammatorie e antiparassitarie, e viene utilizzato esternamente (mai ingerendolo!) applicandolo sulla pelle (o addirittura sulle piante, come antiparassitario naturale).

Ma come lo si utilizza e quali sono le applicazioni più benefiche?

I benefici dell’olio di Neem: le proprietà naturali dell’olio di neem, per la nostra pelle e il nostro benessere

Potente e molto concentrato, l’olio di neem viene utilizzato diluito, sciogliendone poche gocce in oli vegetali più leggeri e delicati, come ad esempio quello di jojoba o di mandorle. La sua applicazione sulla pelle svolge un’azione idratante e ristrutturante nei confronti dei tessuti e tra le sue proprietà spiccano quelle antibatteriche, antibiotiche e antinfiammatorie. Così lo troviamo effettivamente in moltissimi prodotti cosmetici, dalle creme per la pelle ai prodotti per i capelli, dai dentifrici ai saponi.

Proprio per la sua azione antibatterica e per i principi attivi che contrastano funghi, virus e batteri, unitamente alla capacità di rigenerare la pelle, l’olio di neem è da sempre utilizzato sulla pelle per curare e contrastare i fastidi dermatologici più comuni.

Nello specifico, innanzitutto l’olio di neem viene utilizzato come antiossidante e antietà, quando viene aggiunto nelle creme cosmetiche e antirughe. Anche l’acne tuttavia ne beneficia, proprio per l’azione antibatterica dell’estratto di neem. Essendo l’acne causato spesso dall’azione dello stafilococco aureo, ed essendo l’olio di neem molto efficace nei confronti di questo ceppo, una crema a base di olio di neem può essere davvero risolutiva, oltre che lenitiva dell’infiammazione dei brufoli e dei comedoni.

La sua azione antibatterica, poi, può contrastare problemi quali la cistite o l’herpes labiale (ma non va mai comunque preso via bocca: in questo caso l’erborista saprà indicarci la forma migliore).

Essendo antinfiammatorio, esistono prodotti a base di olio di neem per risolvere molti problemi delle gengive, dei reumatismi, degli strappi muscolari e delle artriti.

Ha anche un’azione cicatrizzante: per questo motivo è utile in caso di acne, ma anche quando la pelle è affetta da psoriasi o da eczemi. In questo caso l’olio di neem cicatrizza e allo stesso tempo idrata e protegge la pelle, sfiammandola al contempo.

Dove troviamo l’olio di neem? In erboristeria, ma soprattutto diluito in prodotti cosmetici naturali già pronti. Ad esempio, è presente nel Talco non Talco di Fiocchi di Riso, in questo caso non solo per la sua azione lenitiva e antinfiammatoria, ma anche per il profumo, che in estate allontana naturalmente le zanzare. Lo troviamo poi in alcuni shampoo e in alcuni preparati per i capelli, dal momento che calma il prurito alla testa e combatte la forfora. E, soprattutto, in molte creme per il viso e per il corpo, a diverse azioni in base alla nostra esigenza.

Ti potrebbe interessare anche

L’olio di Neem per curare la micosi
Detergere la pelle grassa o secca grazie agli oli
Le tipologie di olio d'oliva e come degustarli
Rimedi naturali contro i dolori mestruali
I migliori oli extravergine di oliva? Impariamo a leggere l'etichetta 
L’olio per massaggi all’arnica
Vinaigrette fatta in casa
Il sapone fatto in casa a base di olio e miele
Gli oli di frutta secca
I rimedi naturali contro l’insonnia negli adulti
Cristalfarma, l’azienda fitoterapica di cui ci fidiamo
Oil pulling, quando il detox passa dalla bocca

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

Newsletter