Detergere la pelle grassa o secca grazie agli oli

Si chiama “The oil cleansing method” e da qualche tempo va moltissimo. Chi lo utilizza nota benefici a lungo termine non indifferenti ed è quindi molto provato. Si tratta di un metodo attraverso il quale ci si lava la pelle del viso attraverso degli oli, e non più saponi, per renderla più luminosa, sana, meno sensibile e meno grassa (a seconda della nostra pelle).

Perché funziona? Innanzitutto perché non vengono più utilizzati elementi chimici e derivati dal petrolio, che a lungo andare danneggiano la pelle. Soprattutto, però, ad aiutare la cute è il fatto di utilizzare proprio l’olio. Quando infatti ci laviamo il viso con il sapone o i detergenti classici, rimuoviamo quasi del tutto lo strato oleoso di protezione della nostra pelle ed essa si ritrova a compensare creando altro olio. Inoltre i prodotti che utilizziamo sono spesso arricchiti con profumi e sostanze che irritano la pelle, e le pelli più sensibili ne risentono moltissimo.

Tutti i tipi di pelle ne possono quindi beneficiare, ma qui ecco una ricetta perfetta sia per la pelle grassa sia per quella secca, da mettere nella nostra routine quotidiana sostituendo il classico lavaggio del viso con sapone.

Detergere la pelle grassa e secca grazie agli oli: come lavare la pelle del viso con l’oil cleansing method e ritrovare una pelle più sana

Per la pelle grassa, l’olio da scegliere è fondamentale. Ad esempio, non andrà bene quello di cocco, poiché tende ad occludere i pori. Il migliore è invece l’olio di semi di vinacciolo, o di semi d’uva, esattamente quello estratto dagli acini. Oppure, ottimi sono anche quello di camelia, di albicocca, di cartamo o di semi di meadowfoam (detto anche la schiuma del prato). Si trovano tranquillamente in erboristeria.

Per preparare questo olio per la detersione del viso di pelli grasse servono solo una boccetta contagocce (che è la più indicata per l’utilizzo), l’olio di semi di vincciolo e qualche olio essenziale che ora vi indicheremo.

Direttamente nel boccettino, versiamo due gocce di olio essenziale di geranio, due di tea tree, due di rosmarino e due di menta piperita. Aggiungiamo quindi 30 ml di olio di vinacciolo e 30 ml di olio di camelia e mescoliamo bene.

Per utilizzarlo come detergente, possiamo fare cadere cinque gocce di questo olio su un dischetto di cotone e utilizzarlo come un normale struccante.

Oppure, ancora meglio, passiamo velocemente il viso con dell’acqua tiepida e asciughiamo picchiettando un asciugamano, quindi versiamo sul palmo di una mano cinque gocce di olio e massaggiamo per un minuto sul viso. Per rimuoverlo, usiamo un asciugamano tiepido, picchiettando per rimuoverlo ma non del tutto. Asciugherà poi da solo, lasciando la pelle molto liscia.

Come dicevamo, funziona su tutti i tipi di pelle poiché gli oli lasceranno la pelle idratata (quindi è ideale per le pelli secche) e non innescheranno quel processo per il quale la pelle grassa tende a ingrassarsi sempre di più perché arida e affamata di idratazione!

Ti potrebbe interessare anche

I benefici dell’olio di Neem
Le tipologie di olio d'oliva e come degustarli
I migliori oli extravergine di oliva? Impariamo a leggere l'etichetta 
Pulire troppo fa male ai polmoni
L’olio per massaggi all’arnica
Vinaigrette fatta in casa
Il sapone fatto in casa a base di olio e miele
Gli oli di frutta secca
Oil pulling, quando il detox passa dalla bocca
Perchè do ai miei figli un cucchiaio di semi di canapa al giorno
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

Newsletter