La scelta del materasso per bambini è davvero importante: ecco cosa valutare

Quando si parla di strumenti da acquistare per un bambino che nasce o arriva, la scelta relativa al materasso è particolarmente importante, al pari di quella riguardante il lettino, il seggiolino o il sacco nanna (LINK INTERNO). Basti pensare a quanto tempo passa dormendo un neonato (circa 16/18) e a quanto il sonno occupi le giornate dei bambini, ma soprattutto a quanto sia importante la spina dorsale durante questi anni: un materasso sbagliato potrebbe compromettere in maniera importante e definitiva le posture.

Scegliere a caso un materasso per bambini è quindi estremamente sconsigliato. Non basta un materasso “piccolo”, di dimensioni ridotte rispetto a quelle di un adulto. Così come non è sufficiente scegliere un materasso “normale” se il bimbo o la bimba dormono in un letto già grande: un materasso per bambini ha specifiche caratteristiche ed è progettato per supportare nella maniera corretta il corpo dei neonati e dei bambini più grandicelli, fino all’adolescenza e alla gioventù.

Il materasso per neonato

Quando parliamo di materassi per neonati, intendiamo i piccoli materassini sottili e rigidi o medio-rigidi pensati per i bebè più piccoli, che permettono alla testa di non affondare troppo durante il sonno. Sono fatti solitamente in schiuma, sono traspiranti e distribuiscono il peso del corpo del neonato in maniera ottimale.

Il materasso per bambini piccoli

Anche i bambini più piccoli, dai 3 ai 6 anni circa, hanno bisogno di un materasso che supporti bene e con forza il loro corpo, senza però essere troppo rigido. La ragione? La spina dorsale dei bambini e delle bambine è in continua formazione e sviluppo, e il compito del materasso è anche quello di far sì che non si comprometta a causa di posizioni sbagliate durante le ore di sonno.

Il materasso per bambini alle elementari

Dai 6 ai 9 anni, suppergiù, il materasso è consigliato più elastico, che rigido. La spina dorsale ha infatti ancora bisogno di supporto fermo e deciso, per evitare che il corpo assuma posizioni errate, ma il materasso in questa fase può adattarsi alla corporatura che sta decisamente cambiando, in maniera confortevole e armoniosa.

materasso-switch-front_copy.jpg

Il materasso per i ragazzi

I ragazzi e le ragazze tra i 10 e i 12 anni raggiungono, tendenzialmente, un’altezza fino a 150cm. Il materasso dovrà tenere in considerazione questa misura, con i supporti e le morbidezze che seguono con naturalezza il corpo dalla testa ai piedi.

Il materasso per gli adolescenti

Se infine stai pensando di cambiare il materasso di tuo figlio o di tua figlia adolescente, in piena fase di sviluppo, dovrai considerare che sta essenzialmente entrando nell’età adulta e che il suo corpo è decisamente cambiato. Mediamente, l’altezza supererà i 150cm e il materasso andrà così calibrato di conseguenza, per assicurare ai ragazzi e alle ragazze il supporto corretto con portanze differenziate.

Quale materasso scegliere per i propri figli

A ben vedere le caratteristiche sopraelencate sono davvero molte e diverse. Non tutte le famiglie tuttavia possono permettersi di cambiare il materasso così spesso. La buona notizia è che esistono materassi per bambini che, quando passeranno al letto “da adulto”, crescono insieme a loro, evitando di dovere cambiare il supporto con il passare del tempo e con l’aumentare dell’altezza del proprio figlio o della propria figlia. Per esempio, il materasso Switch, pensato dai 3 ai 16 anni, per adattarsi al corpo durante la crescita.

Switch è il materasso ideale per i bambini: grazie alla sua struttura brevettata, le diverse zone del materasso accolgono con la corretta rigidità le parti del corpo dei più piccoli durante il riposo.

Il materasso è stato ideato studiando le tabelle dei percentili di crescita utilizzate dai pediatri e dall’OMS, e sono state calcolate e proporzionate le distanze tra le zone del materasso, in modo tale da offrire maggiore o minore sostegno in corrispondenza delle parti del corpo del bambino che più lo richiedono (spalle, vita, bacino).

Switch_trasparenza.png

Essendo il corpo del bambino in crescita durante gli anni di utilizzo, il materasso andrà capovolto e ruotato quattro volte nell’arco della sua vita, dai 3 fino ai 16 anni e oltre.

E a livello di igiene? Basterà fare lavare il materasso professionalmente per eliminare germi e batteri e assicurare salubrità al sonno. Il materasso che cresce con il bambino da questo punto di vista non è solo sicuro, ma anche ecologico ed ecosostenibile: non si tratta più di materassi “usa e getta” che si trasformano in rifiuti dopo poco tempo, ma di oggetti duraturi ed eticamente più sostenibili.

materasso-aperto.jpeg

Per ultimare il pacchetto e offrire un riposo salutare al proprio bambino, l’azienda ha ideato anche un particolare cuscino per bambini che si adatta anch’esso allo sviluppo fisico dei bambini: è formato infatti da una lastra interna con differenti altezze per accogliere al meglio la testa durante il riposo.

Ti potrebbe interessare anche

Non solo Kourtney Kardashian: ecco le star che praticano il cosleeping
Il rumore del phon calma DAVVERO il neonato: ecco perché
Più i neonati dormono, più si abbassa il rischio di sovrappeso
Bambini e routine della nanna: se non c’è, aumenta il rischio di sovrappeso
Se non dorme tutta la notte, non è perché sei “una cattiva madre”
Tv e tablet prima di dormire disturbano il sonno di alcuni bambini
I benefici (scientifici) del “quiet time” pomeridiano
Le tate di notte, che permettono ai genitori di dormire sonni ristoratori
Neonato che non dorme? Ecco qualche consiglio
10 attività per rendere il momento della nanna più rilassato
Saltare il pisolino, perché i bambini impazziscono
8 routine della buonanotte

Sara

sara.png

Cecilia

Untitled_design-3.jpg