Ormai i letti montessoriani sono stati sdoganati: da pedagogia un po’ bistrattata, quella di Maria Montessori è rientrata nuovamente nella top ten delle teorie didattiche più seguite, anche quando si tratta di nanna. Il lettino Montessori, dunque, si sa, è un letto molto basso e confortevole che permette al bambino, da quando è in grado di reggersi in piedi, di scendere e salire a piacimento, senza sbarre e senza impedimenti, per supportare ...

Leggi tutto

(Foto) L’Ikea Hack è di super tendenza: altro non è che la trasformazione dei (già bellissimi) mobili Ikea in qualcosa d’altro, di più funzionale o semplicemente di più in linea con il nostro gusto. Poteva questa tendenza non venire applicata anche ai mobili per bambini? Naturalmente no! Ecco allora le più belle idee di Ikea Hacking per bambini, per trasformare i mobili della cameretta in qualcosa di ancora più magico, stiloso e ...

Leggi tutto

Il lettino Montessori è uno degli strumenti più importanti quando si parla di crescita indipendente del bambino. Maria Montessori l’ha teorizzato durante tutta la sua vita spesa come pedagogista e le caratteristiche sono semplici e brevi: deve essere basso, innanzitutto, per permettere al bambino di alzarsi e scendere quando vuole; e poi deve essere in materiale naturale, proprio come tutti gli strumenti e i giocattoli montessoriani, che se in plastica e ...

Leggi tutto

Niente sbarre, ché non è una prigione. E poi il più basso possibile. Di cosa stiamo parlando? Naturalmente del lettino montessoriano, quello teorizzato da Maria Montessori nel secolo scorso, la pedagogista il cui studio si è (correttamente) incentrato sull’autonomia e sull’indipendenza del bambino. Secondo Maria Montessori il lettino del bambino deve essere assolutamente basso, con l’altezza (comprensiva del materasso) che non supera i trenta centimetri. Perché? Perché il bambino deve essere ...

Leggi tutto

Essendo consapevole dell'importanza della cameretta per i bambini appena nati ("ventre materno" in scala maggiore), Maria Montessori ha pensato anche al loro benessere, e seguendo i suoi dettami è possibile ricreare un ambiente intimo e stimolante per far sì che sin dai primi giorni di vita il bambino scopra il mondo personalmente. La cameretta del bambino tra 0 e 6 mesi secondo Montessori: il progetto pedagogico montessoriano applicato fin dai primi ...

Leggi tutto

Organizzazione, ordine, indipendenza, assecondare gli interessi del bambino, visibilità e attrattiva dei materiali: sui pilastri della pedagogia montessoriana può (e deve) fondarsi anche l'impostazione della cameretta del vostro piccolo, luogo prediletto per spendere il suo tempo e stanza fondamentale durante il suo processo di crescita. Vediamo come creare una cameretta Montessori: consigli per sistemare la stanza del proprio bambino seguendo i principi pedagogici di Maria Montessori, dal lettino fino all'armadio. Spesso i ...

Leggi tutto

 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

Newsletter