Settembre: scuola, sport e impegni. Come riorganizzarsi

Settembre è un mese un po’ come gennaio: per moltissime persone, tra cui le mamme e i papà, è un momento di ripartenza, un nuovo inizio dell’anno che coincide con le scuole materne, elementari e medie che ricominciano.

Ma non è solo la scuola a ricominciare. Con lei iniziano anche gli impegni del pomeriggio, i corsi, lo sport… Prepararsi al meglio, anche materialmente, significa ottimizzare il tempo e vivere meglio.

Ecco quindi come riorganizzarsi a settembre con i bambini nella maniera più efficiente ed efficace, per giostrarsi tra gli impegni in maniera smart e comoda.

L’abbigliamento

Prima di tutto, diamo un’occhiata all’armadio: i piccoli crescono alla velocità della luce e probabilmente i vestiti che portavano lo scorso autunno non vanno più bene. Per fortuna ci sono molti modi per risparmiare: negozi come Cóndor moda online per bambini, che permettono anche di fare shopping per i bambini senza perdere troppo tempo, il second hand, i vestiti dei fratelli e delle sorelle più grandi…

Quando riorganizziamo l’armadio, però, non possiamo dimenticarci degli accessori: sono quella cosa che spesso lasciamo per ultima, ma che ci scombussola la vita. Siete mai arrivati al punto da non trovare i calzini appena prima di uscire di casa perché sono tutti piccoli? Quello dei calzini è un esempio (ma ricordate di comprarne di qualità! Sono importantissimi per i piedini! Io consiglio i calzini per neonati primi giorni e quelli 100% cotone per i bambini più grandi). Tra gli altri accessori da riorganizzare troviamo i grembiuli per la scuola, gli elastici e mollette per capelli, l’ombrello, gli stivaletti da pioggia…

Lo sport

Oltre ad iscrivere i bambini al corso sportivo che hanno scelto, c’è da mettersi in pari con ciò che quello sport richiede. Prepariamoci per tempo non solo con gli accessori e gli strumenti (gli scarpini da calcio, la racchetta da tennis, i pattini, lo skate…) ma anche con l’abbigliamento: meglio sempre avere due o tre cambi e non solo uno da cacciare in lavatrice ogni volta che si torna a casa. Perché a volte ci si dimentica di farle, le lavatrici, ed è sempre meglio avere un outfit di back up!

L’agenda

Un buon modo per affrontare al meglio l’inizio del nuovo anno scolastico e lavorativo è organizzare visivamente gli impegni. A volte non bastano i promemoria, le note e il Calendar dello smartphone: un’agenda su cui segnare tutte le attività o un calendario cartaceo con le caselle abbastanza grandi è quello che ci vuole. Non tanto ai bambini, quanto a noi genitori!

Lo spazio compiti

Oltre a tutto il materiale per la scuola, è bene tenere qualcosa anche a casa: matite, quaderni, righelli… Soprattutto, è utile prevedere una piccola scrivania in cameretta o in un altro angolo di casa dedicandola proprio ai compiti. In questo modo, l’ordine mentale di avere un proprio spazio renderà tutto più piacevole, semplice e meno caotico.

Le etichette


Infine, un consiglio è quello di etichettare tutto. Tutto. Righelli, temperini, matite, ma anche felpe, giacche, elastici… I bambini e le bambine perdono davvero qualunque cosa, tra scuola e sport. Meglio prevenire!

Ti potrebbe interessare anche

Il rientro a scuola dopo la pandemia può creare ansia: ecco come superarla
La foto del primo giorno di scuola: qualche idea e come farla uscire perfetta
Regalo alla maestra, qualche idea diversa dal solito
Scuola: rispettando le regole il rischio di contagio è pari a zero
Come risolvere i più comuni problemi della didattica a distanza
Etichette termoadesive per bambini? La risposta è Stikets!
Cose da fare prima che cominci la scuola
Buona (strana) fine della scuola, cari bambini
Ritorno a scuola, 6 consigli per risparmiare tempo
Economia domestica a scuola, per promuovere parità e competenze
La scuola digitale di MyEdu al Salone della Sostenibilità
I pericoli dell'insegnamento precoce
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg