Cosa accade alla tua pancia durante la gravidanza

“Come fa a starci?”. “Ma dove si sposterà l’intestino, se lì c’è il bebè?”. “Ma cos’è quella linea strana?”. Sono tante le domande che prima e durante la gravidanza ci si fa, e molte riguardano la parte del corpo più di tutte protagonista della gestazione: la pancia.

Il famoso “pancione” cambia, si allarga, fa spazio al feto, ed sembra davvero impossibile inizialmente che lì dentro possa starci poi un piccolo essere umano. Conoscere la tua pancia è però essenziale per vivere serenamente la gravidanza: ecco tutto ciò che devi sapere.

Gli organi si spostano

Per fare spazio al bebè che pian piano cresce lungo le quaranta settimane di gravidanza, non cresce solo la pancia. Soprattutto, all’interno del tuo organismo gli organi si spostano qua e là per creare un ambiente accogliente e comodo. L’utero si fa spazio quindi all’interno del tronco della mamma, mentre l’intestino si adatta ad esso. Il feto, poi, schiaccerà non solo l’intestino, ma anche le costole, i polmoni… Sarà normale, quindi, provare qualche malessere in tal senso, compreso il fiato corto e il mal di schiena.

Il prurito

Alcune gestanti fanno esperienza del prurito. Non solo al seno o alle gambe, ma anche alla pancia. La pancia che prude in gravidanza è normale: i tessuti si tirano e di conseguenza provocano fastidio. Per alleviare questo prurito puoi affidarti al freddo (come una doccia fresca) e alle creme idratanti ricche di vitamina E, che aiuta allo stesso tempo a prevenire le smagliature. Esistono poi diversi prodotti per la gravidanza che ti aiuteranno a stare bene lungo i nove mesi!

Se, tuttavia, il prurito è accompagnato da evidenti irritazioni e dermatiti, è bene che tu ti rivolga al medico.

La linea nigra

La linea nigra in gravidanza è quella linea più scura che corre verticalmente sulla pancia della gestante. Si tratta di un fenomeno fisiologico e normalissimo che si chiama anche linea alba. Compare di solito intorno al quarto-quinto mese di gravidanza, con l’aumentare del volume del ventre, sopra e sotto l’ombelico, ed è temporanea. Ciò significa che dopo il parto sparirà gradualmente. Il motivo della sua comparsa? Gli ormoni, che durante questi mesi sono ad altissimi livelli e stimolano quindi la melanina, responsabile della cute più scura. 

Il gas

Già; non è molto glamour, ma quando parliamo di pancia in gravidanza non possiamo non accennare all’aumento del gas. I movimenti intestinali si modificano e il progesterone, l’ormone della gravidanza, rilassa i muscoli e rallenta la digestione, portando in alcuni casi ad essere più gonfie e piene d’aria.

Il bebè là dentro

Naturalmente là dentro sta il bebè: il tuo bambino o la tua bambina è lì che sguazza, protetto dagli strati di placenta, tessuti, muscoli e pelle, e durante una gravidanza fisiologica se la gode rilassandosi, giocando, assaggiando ciò che sta attorno… Lo conoscerai solo dopo il parto, è vero, ma nel frattempo puoi provare a connettere con lui o lei in diversi, piacevolissimi modi.

Le smagliature

Anche queste fanno parte dei cambiamenti del pancione in gravidanza ed è del tutto normale. La pelle della pancia si espande, si tira, e lo strato più superficiale può strapparsi, se non è abbastanza elastico. Anche in questo caso, i prodotti per la gravidanza come le lozioni ricche di vitamina E possono alleviare e prevenire!

Ti potrebbe interessare anche

Pancera post parto, sì o no?
Olio emudermico, idratazione e sostegno in preparazione al parto
La diastasi addominale dopo il parto
3 consigli per tornare ad avere una pelle tonica dopo la gravidanza
Come curare i disturbi di pancia dei bambini in maniera naturale
Calco del pancione: un ricordo speciale
Fa male prendere il sole con la pancia scoperta in gravidanza?
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg