Centrifugati vs estratti

Centrifugati ed estratti sono succhi freschi di frutta e verdura effettuati con speciali utensili chiamati rispettivamente centrifughe ed estrattori. I benefici sono davvero molti, infatti introducendo nel nostro corpo il succo fresco di un frutto e/o di una verdura assimileremo immediatamente e con estrema facilità i nutrienti contenuti all'interno; questo di verifica perchè le centrifughe e gli estrattori separano la fibra dal succo.

Ma qual'è la differenza tra centrifugato ed estratto?

L'estrattore:
- funziona a 80 giri per minuto circa per cui maggiomente intatte le proprietà di frutta e verdura
- non ha lame che surriscaldano per cui le vitamine non subiscono un innalzamento di temperatura
- ha uno scarto di vegetale minore rispetto alla centrifuga
- è tendenzialmente più veloce rispetto alla centrifuga
- ha un prezzo molto elevato, la troverete in commercio dai 300 euro in su

Centrifuga:
- il prezzo è nettamente minore, si possono trovare centrifughe anche a 30 euro
- è possibile inserire vegetali in pezzi grossi (per esempio la carota), mentre nell'estrattore è necessario tagliare a pezzettini grandi circa come una noce frutta e verdura più dura.

Giulia Mandrino

 

Ti potrebbe interessare anche

5 idee di insalata di pesce azzurro
7 ricette di tofu in inverno
Idee di condimenti per la pasta con le verdure
Cos’è il seitan e con quale frequenza utilizzarlo
L’olio di Neem per curare la micosi
L’amicizia è anche sacrificio
Nu3, lo shop online per chi ama il naturale
I cibi che aumentano il senso di fame
Educare i bambini all’alimentazione naturale si può
Gli alimenti che fanno bene ai capelli e alla cute
Pizzoccheri con dadolata di zucca e carote viola
Il sushi ai bambini, meglio più avanti
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg