Cavolini di Bruxelles: le ricette più gustose

O li ami o li odi, anche perché lasciano in casa un aroma persistente! I cavoletti di Bruxelles sono una crocifera molto benefica (conoscete le crocifere?) e anche per questo si dovrebbero inserire nella propria dieta settimanale più spesso.

Anche perché a volte piacciono molto ai bambini, più dei classici broccoli: forse proprio grazie al loro nome e alla loro forma divertente!

I cavolini di Bruxeless sono dei cavoli in miniatura e le proprietà ricordano quindi quelle dei cavoli, dei broccoli, delle cime di rapa e delle verdure che tipicamente troviamo al mercato in autunno e inverno. Sono quindi ricchi di vitamina C, vitamina A, vitamina K e vitamine del gruppo B, ma anche di proteine, fibre e sali minerali.

Sono considerati anche un potente antiossidante grazie al sulforafano contenuto. 

Ma come cucinare i cavolini di Bruxelles? Quali sono le preparazioni dei cavoletti per renderli gustosi, teneri e mai noiosi?

Bolliti o al vapore

La ricetta più classica e semplice per gustare i cavolini di Bruxelles è prepararli bolliti: dopo aver rimosso la parte più dura (quella sul fondo della pallina) e le foglie più sporche, lavate i cavoletti e metteteli a bollire per circa 15-20 minuti, scolandoli a seconda del grado di morbidezza che preferite.

In alternativa, potete cuocerli anche al vapore: ci impiegheranno qualche minuto in più, ma la cottura sarà più dolce e delicata e si manterranno meglio le proprietà nutrizionali.

È possibile mangiare i cavoletti semplicemente con un po' di sale e un filo d'olio, oppure al naturale. Si tratta di un contorno sano, semplice e veloce.

Cavoletti croccanti

Qui troverete una ricetta davvero gustosa, per proporre i cavolini anche a chi pensa di non amarli. In forno diventeranno infatti croccanti estenamente, mantenendo il gusto della polpa interna, leggermente ammorbidita dal calore del forno.

photo-1628519842646-971123de6ffa.webp

Parmigiana di cavolini

Invece della classica parmigiana di melanzane, possiamo provare la parmigiana di Cavoletti di Bruxelles: basta sbollentarli, scolarli bene e metterli nel forno con una spolverata di parmigiano in superficie, lasciandoli cuocere a 180 gradi per circa 20 minuti, controllando bene il grado di gratinatura.

In padella

I cavoletti di Bruxelles possono essere preparati anche in padella: dopo averli puliti, lavati e tagliati a metà, mettiamo a rosolare in un filo d'olio una cipolla rossa tagliata fine, quindi buttiamoli in padella. Lasciamoli insaporire, quindi aggiungiamo un goccio di brodo vegetale oppure di semplice acqua (ne basta un dito) lasciandoli cuocere in questa maniera per circa 15 minuti. Teniamo controllato il livello di acqua, mescolando bene quando s'è assorbita e lasciando abbrustolire leggermente i cavolini.

photo-1576749872435-ff88a71c1ae2.webp

Ti potrebbe interessare anche

Il cavolo grigliato, la ricetta che non ti aspetti
I crauti
Vellutata di cavolo viola e patate viola con crema di caprino
Cavolini di Bruxelles croccanti
La ricetta del nostro brodo blu di Mago Merlino
7 motivi per mangiare il cavolo viola
Estratto di cavolo viola
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg