Le più buone cream tart per merenda

A merenda non amo proporre a mio figlio le merendine confezionate, quindi punto spesso sulla frutta fresca, oppure sul pane farcito con qualcosa di buono, sostanzioso e sano (come ad esempio il burro d’arachidi senza zucchero o la crema 100% nocciole, così come la marmellata fatta in casa). A volte, però, quando ho più tempo ci tengo a cucinare qualcosa per noi, per goderci appieno il momento della merenda e per coccolarlo.

In quel caso, una cosa che adoro sono le cream tart! Sono piccole, belle e versatili, e possono essere conservate in frigorifero in un recipiente ermetico per qualche giorno (quindi sono anche comode!).

Ecco quindi la selezione delle mie tortine per merenda, da preparare nel weekend per averle pronte durante la settimana.

Le più buone cream tart per merenda: le tortine e tartine da preparare per una pausa merenda sfiziosa e nutriente

Innanzitutto, avete provato la cream tart a base di biscotti Pan di Stelle? È deliziosa, gustosa, sostanziosa… Certo, uno strappo alla regola! Ma che goduria.

Per preparare le nostre cream tart, la regola è sostanzialmente una: preparare due basi con biscotti e burro (o margarina) e della crema per farcire.

Un esempio? Una mini cream tart alle fragole, da preparare in questo modo: frulliamo 250 grammi di biscotti digestive integrali, quindi mescoliamoli bene con 80 grammi di burro. Prendiamo dei coppapasta e mettiamoli su un piatto, coprendo l’interno con della carta forno, quindi facciamo uno strato di un centimetro con il composto di biscotti, compattandolo bene. Prendiamo i dischi così ottenuti e mettiamoli in frigorifero per un’ora.

Nel frattempo, prepariamo la crema, facendo sciogliere 1 cucchiaino di agar agar in polvere in tre cucchiai di latte di mandorla in un pentolino, da mescolare poi con 250 grammi di formaggio spalmabile e due cucchiai di zucchero di canna integrale. Aggiungiamo alla fine anche una vaschetta di fragole tagliate a pezzetti.

Prendiamo i dischi e componiamo le tartine: disco, crema, disco, crema. Mettiamo nuovamente in frigorifero per tre ore e gustiamo!

cream-tart.jpg

Altra versione simile è quella al cioccolato. Basta usare dei biscotti al cacao come base e aggiungere un cucchiaino di cacao amaro all’impasto della crema. In questo caso possiamo scegliere se mettere o meno le fragole (a me piacciono!), e decorare poi con del cioccolato fondente grattugiato.

Per i più grandi possiamo poi preparare la cream tart in versione tiramisù. In questo caso, la base dei dischi la prepareremo con dei biscotti digestive mescolati con 50 grammi di burro fuso e 20 grammi di caffè freddo, e tra i due dischi spalmeremo la crema al mascarpone tipica del tiramisù (qui trovate la ricetta). Spalmeremo la crema anche sopra il secondo disco, quindi spolvereremo con un po’ di cacao amaro.

Infine, una cream tart dell’ultimo minuto: se non abbiamo tempo per preparare i dischi e per farli raffreddare, così come per fare rassodare le tortine in frigorifero, possiamo assemblare delle fake-cream tart davvero buonissime. Basta usare dei savoiardi che abbiamo in casa, o dei pavesini, e assemblarli come base (basta disporne tre uno accanto all’altro per creare il primo strato). Su questi, spalmiamo del formaggio cremoso mescolato con del miele e della frutta in pezzi, quindi copriamo con un altro strato di savoiardi o pavesini, completando poi l’opera con della frutta a pezzetti in superficie.

Ti potrebbe interessare anche

Purea dolce di zucca
Tortino di zucca
Ceci tostati al forno
Bruschetta finta
Biscotti ai cereali e uvetta
Plumcake alle fragole
Barrette ai cereali fatte in casa
Focaccia dolce con uva
Focaccine alle olive
Datteri ripieni di crema di formaggio
Cinnamon rolls
Hummus dolce per merenda
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg