Gli alimenti veg più ricchi di proteine

Scegliere una dieta povera di derivati animali (vegetariana o addirittura vegana) è sempre più diffuso. Le ragioni possono essere legate alla consapevolezza alimentare o a quella etica e sostenibile, ma, in ogni caso, è bene affidarsi sempre a specialisti del settore, dietologi e nutrizionisti che sappiano indicarci la dieta più adatta e sicura.

Ciò su cui si deve sempre porre l’attenzione, tuttavia, sono le proteine: una dieta povera di derivati animali, infatti, rischia di non farne assumere a sufficienza. Quali sono, quindi, gli alimenti vegetali più ricchi di proteine, quelli da inserire nella dieta veg per assicurarsi questo nutriente?

Gli alimenti veg più ricchi di proteine: quali alimenti vegetali preferire se vogliamo fare incetta di proteine

Il seitan

Il seitan è un alimento di origine vegetale ricco di proteine e con pochi grassi, un impasto ricavato dal glutine del grano di tipo tenero o farro o khorasan (e quindi non adatto a chi soffre di celiachia o a chi è intollerante al glutine). La sua consistenza lo rende parecchio versatile ed è ottimo in cucina per sostituire la carne e i derivati di origine animale in caso di dieta vegana o vegetariana.

I legumi

Soia, fagioli, fagiolini, ceci, lenticchie… Tutti i legumi, chi più chi meno, sono ricchi di proteine vegetali, e sono inoltre fonte di sali minerali fondamentali come il ferro, lo zinco e il potassio e sono pieni di vitamine del gruppo B (altro elemento da integrare se seguiamo una dieta povera di derivati animali).

Il tofu

Essendo un derivato della soia, il tofu è un altro alimento perfetto per fare incetta di proteine: della consistenza del formaggio bianco, il tofu è davvero molto versatile in cucina e quindi consigliato a chi segue una dieta veg. Stesso discorso vale per il miso: ideale per le zuppe, questo derivato della soia è davvero saporito e proteico.

tofu-sesamo.jpg

I semi oleosi

I semi oleosi sono davvero ricchi di proteine vegetali. Via libera quindi ai semi di girasole, ai semi di zucca, ai semi di lino, a quelli di chia, di sesamo e di finocchio, perfetti anche per insaporire le insalate e i piatti evitando così di utilizzare troppo sale.

Frutta secca

In particolare i pinoli e le arachidi sono molto ricchi di proteine (ne contengono rispettivamente 31,9 e 29 grammi ogni 100 grammi, come fanno sapere dalla Fondazione Veronesi), così come le mandorle e le noci, anche se in minore quantità.

Gli pseudocereali

Sembrano cereali, ma non lo sono: parliamo della quinoa, del miglio e del grano saraceno, che quando tritati danno una farina simile a quella data dai cereali. Al contrario di questi, tuttavia, hanno molte più proteine e non contengono glutine.

quinoa.jpg

 

 

Photo by Polina Tankilevitch from Pexels

Ti potrebbe interessare anche

Cos’è il seitan e come possiamo utilizzarlo in cucina
Cos’è il seitan e con quale frequenza utilizzarlo
7 ricette di seitan estive
8 ricette di seitan invernali
Il controllo delle porzioni, misuriamo con mani e piatti
Spezzatino di seitan
Smoothie proteico con semi di chia
Polpette di lenticchie
Insalata di quinoa, lenticchie e basilico
8 pappe con i legumi per lo svezzamento
Le fonti vegetali di proteine durante lo svezzamento
Chips di farina di ceci e rosmarino
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg