Come fare la pasta con il coperchio magic cooker

Ricordate quando vi parlai del perché ormai cucino spessissimo con il coperchio Magic Cooker? Il Magic Cooker è un coperchio davvero magico, come già dice il nome: ha una forma pensata per essere utilizzato con diverse pentole e padelle di diametro da 14 cm a 34 cm e ha proprietà davvero uniche.

La sua forma, infatti, fa sì che si possa cucinare sfruttando il calore e l’umidità all’interno della pentola, oppure il calore riflesso dal coperchio in basso e, infine, il riciclo di aria continuo. In questo modo si cucina molto più velocemente, e si risparmia anche sui consumi (quindi è molto green!).

Ma come cucinare una semplice pasta?

Come fare la pasta con il coperchio magic cooker: come cucinare la pastasciutta utilizzando il coperchio Magic Cooker

Questa ricetta è la classica ricetta della pasta al pomodoro, che può essere poi declinata con i differenti sughi e i differenti tipi di pasta. Si può infatti utilizzare quella corta o quella lunga, indifferentemente.

Teniamo le quantità di pasta e di sugo che utilizzeremmo normalmente, quindi versiamo in una pentola il doppio di acqua rispetto al peso della pasta (per 100 grammi, quindi, 200 ml circa di acqua) e inseriamo insieme già anche il sugo e la pasta, con un pizzico di sale grosso.

Mettiamo la pentola con il coperchio Magic Cooker sul fuoco, a fiamma alta, facendo arrivare l’acqua a ebollizione.


Dopodiché abbassiamo la fiamma e cuociamo la pasta secondo i tempi di cottura riportati sulla confezione. A metà cottura basterà aprire il coperchio e dare una mescolata alla pasta, controllando anche la quantità di acqua: se si è ridotta troppo, basterà aggiungere altra acqua versandola sul coperchio: il coperchio è dotato di una scanalatura e di buchi che permettono di versarla direttamente lì, senza quindi aprire e senza che la cottura ne risenta.

A fine cottura la pasta non andrà nemmeno scolata: l’acqua sarà evaporata e il piatto sarà pronto per essere gustato! Aggiungiamo gli aromi che preferiamo (come il peperoncino, il basilico fresco o le spezie) et voilà.

Possiamo anche utilizzare sughi freddi, come il pesto, senza aggiungerli in padella ma mescolandoli a fine cottura alla pasta cotta. Il vantaggio sono proprio i tempi di cottura, che quasi si dimezzano, perché l’acqua bolle molto più velocemente rispetto a quando la cuociamo nelle pentole normali.

E, da non sottovalutare, la pasta ne guadagna in sapore: proprio come un risotto, cuocendo nel sugo ne assorbe il sapore e forma una cremina deliziosa.

Ti potrebbe interessare anche

Come cucinare con il coperchio Magic Cooker
7 ricette di dolci senza zucchero per l’estate
Pentola a pressione, lo strumento ideale in famiglia
7 ricette di seitan estive
Pasta con crema al radicchio
8 ricette primaverili con le crocifere
Come preparare biscotti con il misto per porridge
Crepes leggere e veg
Polenta in formine
Polentina con purea di mango e ceci
Hummus di barbabietola
Pasta al sugo di barbabietola
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

Newsletter