Ricalcare le cortecce

(Photo credit: WikiHow)

Uscite in giardino. Andate a fare una passeggiata. Recatevi al parco. Fate una gita in pineta. In montagna. Al mare. In campagna. Dovunque! Perché di alberi c’è pieno il mondo, e gli alberi sono quanto più di fantastico possiamo ammirare. Possiamo guardarli da vicino, toccarli, annusarli, arrampicarli… E poi possiamo fare arte proprio con loro, sfruttandone la bellezza naturale in tutto il suo splendore.

Ricordate i giochi all’aperto per l’inverno? Tra essi c’erano i calchi con la pasta modellabile, il colorare i vecchi rami caduti con i gessi, i pennelli fatti con le foglie degli abeti… Bene, l’attività che vi proponiamo oggi entra nel solco di queste: si può fare tutto l’anno (e inverno è bellissimo!), è artistica, ci fa scoprire cose nuove e il risultato è una fantastica opera d’arte da appendere in casa.

Ricalcare le cortecce: un’attività da svolgere all’aperto tutto l’anno per stimolare la creatività e conoscere gli alberi

Il gioco è semplicissimo: armati di carta e pastelli colorati (normali o a cera vanno benissimo, così come una semplice matita) usciamo in giardino o facciamo una passeggiata nel bosco. Quando incontriamo un albero, appoggiamo il foglio sulla corteccia e tenendo leggermente i pastelli coloriamo il foglio.

Sul nostro foglio compariranno così le venature della corteccia dell’albero, affascinanti e bellissime.

ricalcarecortecce1.jpg

(WikiHow)

Con i pastelli a cera, poi, possiamo colorare il foglio appoggiando il pastello di traverso, steso, sperimentando così un nuovo modo di fare arte.

ricalcarecortecce2.jpg

(Oak Tree Visit)

Ancora, possiamo utilizzare diversi colori sulla stessa corteccia, creando un effetto stupefacente e iper creativo.

ricalcarecortecce3.jpg

(Mess Cipes)

L’attività è già bella di per sé, ma possiamo renderla ancora più divertente o educativa a seconda di come vogliamo passare la giornata.

Per rendere tutto più affascinante e avventuroso, basterà cercare diversi alberi e colorare i fogli con diversi colori a seconda della corteccia. I bambini si accorgeranno così che ogni albero ha una sua corteccia, così come ha una sua particolare foglia. Attaccando ai fogli con le cortecce ricalcate le foglie corrispondenti, creeranno una sorta di catalogazione dei diversi alberi.

Possiamo quindi uscire portandoci un libro dedicato agli alberi (come l’Inventario degli alberi), cercando il nome e la specie proprio mentre stiamo colorando i nostri fogli.

ricalcarecortecce4.jpg

(Amazon)

Un’altra attività è quella del confronto diretto. Stampando su fogli A4 il nostro schema (che potete scaricare semplicemente salvandolo dall’immagine qui sotto), i bambini possono ricalcare diverse cortecce sullo stesso foglio, cercando le differenze e le similitudini, scrivendo il nome dell’albero e catalogando così in maniera ancora più schematica ma divertente.

ricalcarecortecce5.jpg

 

Ti potrebbe interessare anche

“Matisse” per bambini
I giochi e le attività invernali per bambini
Siamo tutti creativi, ma la scuola ci cambia
Hervé Tullet e i suoi libri creativi che ci piacciono tanto
“As.In.O.”, il nuovo progetto aut--aut per un orto all’asilo
“Questa (non) è matematica”
L’action art per bambini, ovvero Jackson Pollock completamente rivisitato
Il zentangle sulle foglie, per creare, rilassarsi e ammirare la bellezza della natura
Disegnare con il sale, una pittura spessa e divertente
8 modi per giocare con gli acquerelli
La mostra di Chagall alla Permanente di Milano
The Australian Breastfeeding Project

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter