Quali formaggi si possono mangiare in gravidanza?

Chi non segue una dieta vegana, probabilmente mangia formaggi più volte a settimana. E moltissime persone ne sono proprio ghiotte. Che fare, allora, quando si è in gravidanza? Domandarsi se ci siano formaggi consumabili durante i nove mesi di attesa e se esistano formaggi sconsigliati durante la gestazione è giusto: non tutti, infatti, sono adatti a chi è in dolce attesa.

In questo articolo, quindi, troverai una lista chiara e pratica per sapere al volo quali formaggi è possibile mangiare in gravidanza e quali è meglio lasciare al dopo parto. Durante la gestazione, infatti, ci sono numerosi cibi che si devono evitare. Anche per quanto riguarda la categoria dei formaggi.

Perché mangiare i formaggi durante la dolce attesa

Innanzitutto, chi non segue una dieta vegana può continuare tranquillamente a consumare formaggio (tra quelli consentiti!), senza esagerare. Come fanno sapere anche da Un Pediatra Per Amico, il formaggio rientra tra gli alimenti che consentono di ottenere il giusto apporto di proteine.

Accanto ai legumi (che sono sempre da preferire a tutte le altre fonti proteiche), al pesce (un paio di volte a settimana al massimo) e alla carne (solo occasionalmente), c'è infatti il formaggio, che può essere mangiato una o due volte a settimana.

Gravidanza: i formaggi che si possono consumare

Sono diverse le tipologie di formaggio che si possono consumare durante la gestazione, e tra queste troviamo il parmigiano e il grana padano, il provolone dolce, il pecorino e il caprino stagionati, l'asiago e la mozzarella.

Anche crescenza, fiocchi di latte, gruviera, emmental e alpigiana sono tranquillamente consumabili.

pexels-photo-3693282.jpeg

Bisogna però fare sempre molta attenzione alla conservazione: se i formaggi presentano muffa, se la confezione non è integra, se non sono a base di latte pastorizzato e se la confezione è gonfia non vanno assolutamente mangiati.

La feta, per esempio, può essere consumata, ma solo se a base di latte pastorizzato.

Evita di mangiare questi formaggi durante la gestazione

Prima di addentrarci nell'elenco dei formaggi che non si possono mangiare in gravidanza, è bene capire il motivo di questa restrizione: alcuni formaggi particolarmente umidi, essenzialmente, potrebbero potenzialmente essere contaminati dal batterio che causa la Listeriosi, un'infezione potenzialmente dannosa non solo per chi porta in grembo il feto (che potrebbe anche contrarre l'infezione in maniera asintomatica), ma soprattutto per quest'ultimo.

pexels-photo-306801.webp

Quali sono i formaggi pericolosi per la Listeriosi? I formaggi molli con crosta bianca, quelli erborinati e quelli che derivano dal latte crudo.

In generale, quindi, è meglio dire di no a gorgonzola, roquefort, taleggio, brie e tutte le altre varietà simili.

 

Mamma Pret a Porter non è una testata medica e le informazioni fornite hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di un pediatra (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, fisioterapisti, ecc.) abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non devono essere considerate come consiglio medico o legale.

Ti potrebbe interessare anche

Come capire se sei incinta? Ecco i sintomi della gravidanza
Come cambia il corpo in gravidanza: alcuni fastidi che possono insorgere
Smettiamola con i toto gravidanza: fanno male alla società
Gravidanza: ma quand'è che si comincia a vedere la pancia?
Acne in gravidanza: come prendersi cura della propria pelle
Avevi mai visto un feto nero? Ecco il white privilege svelato con un’immagine
Gravidanza: cosa fare se c'è un gatto in casa?
Quale acqua scegliere in gravidanza?
Smalto in gravidanza: sì o no?
Ma in gravidanza la vista peggiora?
Gravidanza stressata? Il pericolo sono parti prematuri e invecchiamento precoce
Il sesso del bambino? Scegliamo la sorpresa

Sara

sara.png

Cecilia

Untitled_design-3.jpg