Parole all'Occorrenza, la spinta di cui abbiamo bisogno

Avete presente quei volantini in giro per la città nei quali qualcuno offre un servizio e lascia il numero di telefono in piccole frange staccabili all'occorrenza? Prendiamo in prestito la forma e cambiamo la sostanza, per un gioco-esperimento davvero carino!

Vi proponiamo le Parole all'Occorrenza: la spinta di cui abbiamo bisogno nella nostra complessa vita da mamme

Può essere fatto durante una festa, ma anche tutti i giorni non è male: con poco materiale porterete in casa un giochino carino ma profondo, per grandi e piccini, che diventerà occasione per parlare, cambiare o riflettere su moltissimi aspetti della vita in maniera simpatica e leggera.

Ecco l'occorrente:

- Dei fogli colorati
- Una stampante
- Delle forbici
- Delle calamite per il frigorifero o una bacheca di sughero

Sui fogli colorati stampate una parola bella grande (scegliendola tra le più significative o tra quelle su cui avete voglia di riflettere: gioia, calma, rivalsa, armonia, respira, sii creativo, leggi, accetta, avventura. Insomma, fate voi!), e ripetetela con un carattere più piccolo al di sotto, in verticale, in modo da ottenere quella forma di cui parlavamo, quella dei volantini dai quali si può staccare il numero di telefono (ritagliando quindi le frangette).
Ecco, l'idea è quella: un parola da poter staccare e tenere in tasca, o nell'agenda, da estrarre e rileggere ogni volta che c'è bisogno di una bella spinta.

Basta appiccicare i volantini al frigorifero, o sulla bacheca all'ingresso: ognuno, ogni giorno, potrà staccare la parola di cui ha bisogno per superare una giornata particolarmente faticosa o per decidere di fare quella determinata cosa che continuava a rimandare.

Sarà interessante vedere ciò che sceglie ognuno!

(Mi raccomando, per le scritte scegliete un bel carattere, per renderle davvero invitanti! Su dafont.com ne troverete di meravigliosi gratuitamente).

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

Comunicare in modo efficace con i bambini
I modi alternativi per dire “Bravo!”
Una lettera necessaria, perché le mamme hanno bisogno di aiuto
La mente di una mamma? Non si ferma mai
Parlare con le amiche fa scientificamente bene
Come spronare i bambini a parlare
Le frasi per parlare più facilmente con i bambini
Mabarà, nuovo spazio a Milano per mamme e bambini
Come aiutare una neomamma (anche quando non chiede nulla)
Le parole che feriscono i bambini
Una poesia bellissima di una mamma
Non litigare con tuo fratello: la terza puntata di 4mamme
 

Cecilia

Untitled_design-3.jpg