Anacardi, le proprietà e i benefici di un frutto secco molto amato

In inglese si chiamano "Cashew" e in generale nei paesi anglosassoni sono molto più diffusi che da noi. Ma chi li conosce sa: gli anacardi sono buonissimi, e non ci si scappa. Soprattutto quelli al naturale, senza sale, nutrienti e più salutari perché poveri di sodio.

Facendo parte della famiglia della frutta secca, gli anacardi sono uno snack salutare, uno spuntino gustoso da preferire alle merendine confezionate o a cibi più grassi. Ma, come tutti i frutti essiccati, sono anche molto calorici ed energetici. Ecco quindi tutto ciò che c'è da sapere sugli anacardi, semi nutrienti e saporiti ricchi di benefici.

Anacardi: da dove vengono?

Gli anacardi, come per esempio le arachidi, sono i semi dell'Anacardium Occidentale, un vegetale diffuso in Brasile (è nativo di quella zona) e, oggi, prodotto soprattutto - oltre che in Brasile, in India e in alcuni Paesi africani come la Tanzania, il Mozambico e la Nigeria. Essendo un frutto secco, lo si gusta tutto l'anno (perché l'essicazione permette di aggirare la stagionalità), ma di regola gli anacardi vengono colti alla fine dell'estate e della stagione più secca.

Anacardium_occidentale_MS_4693.JPG

Le proprietà degli anacardi

Come accennato, gli anacardi (come un po' tutta la frutta secca) sono parecchio calorici: 100 grammi apportano 598 calorie, composte da lipidi (69%) carboidrati e proteine vegetali.

La composizione? Acqua, proteine, acidi grassi monoinsaturi, acidi grassi saturi e polinsaturi, zuccheri e fibre.

Gli anacardi sono molto ricchi di vitamina B3 o niacina, vitamina E, potassio, fosforo e magnesio, e contengono anche riboflavina, tiamina, calcio, sodio, ferro, rame, zinco e selenio, come riporta Humanitas.

Benefici e controindicazioni degli anacardi

Oltre a limitare gli anacardi nelle diete ipocaloriche, gli anacardi sono sconsigliati a chi è soggetto alla formazione di calcoli e a chi ha problemi di reni o di cistifellea. Gli ossalati contenuti, infatti, possono favorire la formazione di calcoli, parrebbe.

I benefici, tuttavia, sono molti, e tutti legati ai nutrienti di cui abbiamo parlato poco fa. Gli acidi grassi contenuti negli anacardi, infatti, sono un elemento fondamentale per la salute del sistema cardiocircolatorio e aiutano a mantenere in buona salute cuore, vene e arterie. 

I sali minerali contenuti, inoltre, aiutano le difese immunitarie e svolgono un'azione antiossidante (come per esempio il rame, che partecupa alla produzione di energia e a sviluppare ossa e tessuti connettivi). Anche il magnesio gioca un ruolo notevole, avendo un'azione favorevole sul sistema nervoso e sui muscoli.

 

Mamma Pret a Porter non è una testata medica e le informazioni fornite hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di un pediatra (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, fisioterapisti, ecc.) abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non devono essere considerate come consiglio medico o legale.

 

Ti potrebbe interessare anche

Mandorle, perché sono lo snack perfetto
Zuppa alla zucca e arachidi
Gli oli di frutta secca
Fusilli integrali con pesto di nocciole e basilico
Come far giocare i bambini a fare giardinaggio
Insalata francese con formaggio di capra su crostino tiepido
La guida all’essiccatore, uno strumento incredibile
7 idee per insalate con la frutta secca
La ricetta dei panini di frutta
Momenti di Frutta Noberasco, ovvero il dessert perfetto
Come giocare e imparare con i semi e i legumi
Gli alimenti vegetali ricchi di ferro

Sara

sara.png

Cecilia

Untitled_design-3.jpg