Travasi di materiali solidi di Maria Montessori

Bacinelle sul vassoio e strumenti di lavoro ben ordinati: e parte il gioco! Con Maria Montessori i bimbi possono (e devono) imparare attraverso l'esperienza, acquisendo l'abilità di movimento che permetterà loro di diventare indipendenti e sperimentando la logica diretta. 

L'ordine, lo ripeteremo all'infinito, è fondamentale, e per questo quando si arriva alle attività proposte dalla pedagogista italiana sono presenti vassoi e bacinelle: all'interno del perimetro del vassoio vanno disposti i materiali, sistemati rigorosamente per aiutare il bambino a concentrarsi.

Tra le attività proposte, quelle più utili per i più piccoli sono i travasi, che permettono loro di allenare la presa e la coordinazione occhio-mano, fondamentali per la scrittura ma utili anche perché abituano i bimbi alla concentrazione e alla logica. I bambini manifestano naturalmente l'istinto di travasar. Pensiamoli al mare, mentre si lavano le mani (quando noi gli urliamo "non giocare con l'acqua lavati le mani") e con il cibo: è un istinto che loro hanno innatto e che serve appunto per acquisire il naturale bagaglio di competenze della loro vita. 

Oggi parliamo dei travasi di materiali solidi di Maria Montessori: i giochi utili alla coordinazione occhio-mano che aiutano il bimbo a crescere

Per travasi, si intendono quelle attività che prevedono il trasferimento di oggetti solidi o liquidi da un recipiente ad un altro. Oggi ci concetriamo sui travasi di materiali solidi, in un secondo articolo parleremo di quelli liquidi. 

Il primo travaso a 8 mesi

Il primo materiale di travaso per un bambino, all'incirca intorno agli otto mesi, è quello che prevede la presenza di due contenitori come cesto: ottimi in questo caso una cesta di vimini, una scatola di latta. Sistemiamo nel cesto di vimini dei materiali grandi così che il bimbo non possa ingerirli, ottimi sono i tappi che consentono di provocare rumore all'interno della cesta di latta, ma possiamo scegliere anche palline e tutti materiali che riteniamo sicuri. E' però importante che il tipo di oggetto proposto sia omogeneo, quindi evitiamo tappi e palline e cucchiaini tutti insieme perchè il bambino sarà confuso dall'eccesso di stimoli e non riuscirà a comprendere la finalità del gioco proposto.

Gli oggetti dei travasi

Un secondo oggetto di travaso man mano che il bimbo cresce sono le farine: si inizierà con la farina di mais perchè meno pericolosa di quella bianca che se ingerita cruda o avvicinata agli occhi. Successivamente poi, diciamo quando vediamo scemare la fase orale dove il piccolo vuole sperimentare tutto con la bocca (giustamente), possiamo introdurre la farina bianca e la sabbia

Altri materiali da proporre quando il piccolo ha esaurito almeno in parte la fase orale sono i legumi: lenticchie, fagioli, ceci possiamo sbizzarrirci. 

E' utile però proporre non sempre gli stessi materiali ma variare il più possibile: proponiamo quindi altri oggetti che abbiamo in casa come cotone, happy mais, noci, nocciole, spugne, frutta, verdura, pigne, piume tappi di sughero, foglie... Cambiamo forme, colori, sonorità affinchè sperimentino più proposte possibili.

I contenitori

I contenitori possono essere come nel primo caso una cesta e una latta così da percepire anche il suono dell'oggetto quando impatta su questa, oppure dei cestini di vimini, barattoli, pentole. 

Ottime anche le muffin tin e le vaschette del ghiacchio con più compartimenti. 

Gli strumenti per fare i travasi

Il travaso degli oggetti solidi può essere eseguito semplicemente con le mani, per poi proseguire ma mano che il bimbo cresce con cucchiai, mestoli, imbuti e setacci. 

Successivamente possiamo inserire pinze grandi da cucina, pinzette, forchette e stuzzicadenti.

Vassoi

Come anticipato in precedenza è fondamentale l'ordine: non è corretto fornire al bambino 10 materiali tutti insieme, pinze, imbuto, tappi, farina e piume. Meglio invece preparare un vassoio sottoponendo a lui un gioco per volta. 

Ecco alcuni esempi di gioco che ho proposto a Emma oggi:

 

1. TRAVASI DI FARINA DI MAIS CON MISURINO AMERICANO 

 

2. TRAVASI CON SOIA VERDE E CUCCHIAINO

 

 

3. TRAVASI CON FARINA DI MAIS E CUCCHIAIO PER GELATI

 

 

4. TRAVASI CON HAPPY MAIS E FORCHETTA

 

5. TRAVASI CON HAPPY MAIS E STUCCADENTI

 

 

6. TRAVASI CON COTONE E PINZETTE

Giulia Mandrino

 

Ti potrebbe interessare anche

Nené con l’acqua fa da sé
I rituali della pulizia e della cura di sé
7 aziende di lettini montessoriani assolutamente ecologici
Il lettino Montessori bio, ecologico ed italiano
La mostra di Bruno Munari al MEF di Torino
Come creare una ruota montessoriana o mandala delle tabelline
Come costruire la learning tower con le proprie mani
Dove comprare la learning tower montessoriana
I quiet book: i libri tattili montessoriani
L’importanza delle scatole dei materiali
L’alfabeto tattile di Maria Montessori
Fare scienza con le rocce classificando le pietre

banner 300x250chebuoni

rassegna

Info

Chi siamo

Contatti

 

Collaborazioni

Sponsor e pubblicità

Giulia

giulia.jpg

Cecilia

Untitled_design-3.jpg

×
Newsletter