I 10 pilastri del metodo Montessori

Il Metodo Montessori è un approccio educativo che porta il nome dell’educatrice, medico, pedagogista e scienziata che lo ha inventato, Maria Montessori. Adottato in molte scuole del mondo, questo metodo pone l’accento sul rispetto del bambino in ogni aspetto della sua vita, dalle sue esigenze alle sue inclinazioni personali, e sullo sviluppo naturale dei suoi sensi e della curiosità personale.

Ecco allora i 10 pilastri del metodo Montessori: come crescere un bambino sicuro di sè, consapevole e sereno secondo la pedagogia Montessori

Rispettare le esigenze del bambino

Essere rispettosi delle esigenze del piccolo, per estensione, significa anche insegnare a lui il rispetto, e la cortesia, nei confronti degli altri.

Libertà
Questo non significa non dare regole e insegnare che tutto è lecito, ma semplicemente stabilire un confine entro il quale il bambino deve avere diritto di muoversi in totale libertà e in modo indipendente.

Scelta
Offrire un ventaglio di scelta ai bambini li aiuta a coinvolgerli e a integrarli meglio in un determinato ambiente. Questo vale dalla scelta del colore dei vestiti al cibo, fino all’orario in cui preferirebbero mangiare.

Indipendenza
Fare qualcosa per se stessi, con spirito d’indipendenza, non come si comporterebbe un adulto, certo, ma nemmeno come un essere umano indifeso. Un esempio: vestirsi da soli o mangiare da soli, per quanto possibile.

Comunicazione
I bambini devono imparare a parlare con voce chiara, comprensibile e in modo articolato e parlare con loro significa aiutarli ad ampliare il loro vocabolario di lessico. Quando i bambini parlano, siate rispettosi e coinvolgeteli nel mondo di interazione bambino-adulto.

Insegnate senza correggere
Nei momenti di insegnamento, non insegnate giudicando se il bambino sta facendo qualcosa di sbagliato. Se commette un errore, rendetelo consapevole senza necessariamente dire che qualcosa è sbagliato: spiegate semplicemente come qualcosa dovrebbe essere fatto o pronunciato.

Importanza del gioco
Secondo il Metodo Montessori il gioco riveste molta importanza per lo sviluppo dei sensi, dell’intelligenza e delle capacità cognitive. Sì a giochi artigianali e interattivi, come le pareti sensoriali, che aiutano il bambino a esplorare i sensi, favoriscono la manipolazione e lo sviluppo del tatto, della vista e dell’udito.

Il buon senso aiuta la crescita
Utilizzate il buon senso sempre e non sbaglierete. Fidatevi di voi stessi e del vostro intuito e farete sempre la cosa giusta nell’ambito dell’educazione e non.

Pazienza
Calma e pazienza sono il segreto per aiutare i bambini in modo duraturo. Insegnare qualcosa a vostro figlio richiederà tempo, ma i risultati saranno duraturi e nel tempo daranno i loro frutti.

Sostenere i figli con amore
L’amore di un genitore non sbaglia mai e, anche se a volte può sembrare molto difficile e non sempre si può essere perfetti, tutto, anche gli errori, fanno parte del processo di crescita.

La redazione di Mamma pret a porter

Ti potrebbe interessare anche

L’alfabeto tattile di Maria Montessori
Fare scienza con le rocce classificando le pietre
I 15 consigli di Maria Montessori per crescere bambini felici
Le bottiglie Montessori per imparare le scienze

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna