Giocare con il contagocce e gli acquerelli

Ricordate l'effetto hippy delle magliette psichedeliche di mille colori arcobaleno? Forse è passato di moda, ma l'accozzaglia e il miscuglio di colori sono super affascinanti per i bambini! Con gli acquerelli e la carta cucina è possibile ricreare l'effetto arcobaleno astratto e un po' psichedelico. Ci proviamo? È divertentissimo!

Giocare con il contagocce e gli acquerelli: con qualche colore e della carta cucina un'attività artistica per stimolare la manualità fine dei bambini

Dotatevi di acquerelli liquidi (o, in alternativa di acqua mischiata a coloranti alimentari naturali) e di un bel rotolo di carta cucina, e appoggiatevi su un piano da sporcare (magari coprendo con dei sacchi della spazzatura aperti il tavolo della cucina: gii acquerelli lasceranno un po' di colore sotto ai fogli, quindi preparatevi!).

Lo strumento principale saranno poi i contagocce, piccoli o grandi che siano: in questo modo i bimbi alleneranno anche la loro presa e la capacità di spremere, un esercizio davvero utile per la loro coordinazione!

Già, perché l'attività è semplicissima (ma d'effetto): sistemate sul piano i fogli di carta cucina e, dopo aver riempito alcuni barattoli (oppure degli stampini per muffin da forno) con gli acquerelli liquidi, i bimbi potranno raccogliere i colori con i loro contagocce (una tonalità per contagocce), per poi spremere le pompette lasciando gocciolare i colori sui fogli di carta cucina, che grazie alla loro tessitura li assorbiranno in maniera pazzesca.

(foto 1 http://teaching2and3yearolds.com/watercolor-painting-on-paper-towels/)

Via via che le gocce si mischieranno l'effetto sarà sorprendente: i colori si combineranno, mantenendo comunque la conformazione a macchia, creando un pattern disordinato ma vibrante.

(foto 2 http://casamarias.blogspot.it/2012/02/abstract-art-effect-created-by-pipettes.html?m=1)

I disegni così ottenuti possono diventare poi la base per altre attività, oltre che bellissima opera d'arte da appendere alle pareti della cameretta. 

Ad esempio, lo studio dei colori primari e secondari può diventare così un esercizio divertente e non solo teorico: il mix che viene a crearsi quando due colori si toccano fa sì che si ottenga un altro colore. Provate quindi con i bimbi ad utilizzare solo i tre colori primari, rosso, blu e giallo, per osservare come tutti gli altri colori si formino.

(foto 3 http://casamarias.blogspot.it/2012/02/abstract-art-effect-created-by-pipettes.html?m=1)

Oppure, solo per gioco, insieme ai piccoli potete utilizzare i fogli di carta assorbente così decorata come base per altri lavori.

Guardate che carine le farfalle: potete realizzarle in tre differenti maniere, tutte utili per sviluppare la coordinazione occhio-mano e la presa delle manine dei più piccoli. Basta prendere un foglio della carta già pronta e avvitarlo al centro. Potete utilizzare delle cannucce (perfette perché hanno quella piega in alto per fare le antenne delle farfalle!) oppure, ancora meglio, degli scovolini flessibili o alcune chiusure per sacchetti (quelle in plastica con all'interno il filo di ferro pieghevole), in modo da arrotolarle sulla carta per fissare il tutto in maniera un pochino più stabile.

(foto 4 http://casamarias.blogspot.it/2012/02/abstract-art-effect-created-by-pipettes.html?m=1

E come sempre potete sfruttarli per creare originali e personali biglietti d'auguri, ritagliandone una porzione e incollandola su fogli ruvidi e spessi, da piegare e decorare.

(foto 5 http://www.splitcoaststampers.com/gallery/photo/2611532)

Sara Polotti

Ti potrebbe interessare anche

Il lavoretto dello stagno con la sabbia
9 idee di gioco con le foglie autunnali
La ricetta dei colori commestibili
Le attività artistiche in casa con i bambini: quello che c'è da sapere

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna