Centrifugati vs estratti

Centrifugati ed estratti sono succhi freschi di frutta e verdura effettuati con speciali utensili chiamati rispettivamente centrifughe ed estrattori. I benefici sono davvero molti, infatti introducendo nel nostro corpo il succo fresco di un frutto e/o di una verdura assimileremo immediatamente e con estrema facilità i nutrienti contenuti all'interno; questo di verifica perchè le centrifughe e gli estrattori separano la fibra dal succo.

Ma qual'è la differenza tra centrifugato ed estratto?

L'estrattore:
- funziona a 80 giri per minuto circa per cui maggiomente intatte le proprietà di frutta e verdura
- non ha lame che surriscaldano per cui le vitamine non subiscono un innalzamento di temperatura
- ha uno scarto di vegetale minore rispetto alla centrifuga
- è tendenzialmente più veloce rispetto alla centrifuga
- ha un prezzo molto elevato, la troverete in commercio dai 300 euro in su

Centrifuga:
- il prezzo è nettamente minore, si possono trovare centrifughe anche a 30 euro
- è possibile inserire vegetali in pezzi grossi (per esempio la carota), mentre nell'estrattore è necessario tagliare a pezzettini grandi circa come una noce frutta e verdura più dura.

Giulia Mandrino

 

Ti potrebbe interessare anche

Carciofi, le proprietà e le ricette
Il kiwi, proprietà e ricette
Come inserire i legumi nella propria alimentazione, i tempi di cottura e ammollo
La barbabietola rossa, proprietà e come cucinarla

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

rassegna